Marina Rei si racconta in Per Essere Felici – Recensione

| |

E’ uscito il 26 giugno il nuovo progetto discografico di Marina Rei. Per Essere Felici è una riflessione intima e personale sul percorso di vita dell’artista. Una ricerca soggettiva condivisa con il pubblico

A 25 anni dall’uscita dell’omonimo primo album in italiano, Marina Rei è tornata con un nuovo progetto discografico. Un lavoro che celebra una lunga carriera e un percorso artistico che l’ha portata ad affermarsi come una delle poche polistrumentiste e autrici del nostro panorama musicale. Una performer unica nel suo genere e Per Essere Felici ne è la conferma.

«Questo disco è stato registrato quasi interamente a casa mia, con la volontà di non rincorrere alcun canone di bellezza o stereotipo sonoro. La scrittura è stata l’unica risorsa da cui partire e a cui tornare»

Reduce da un lungo tour con Paolo Benvegnù – che l’ha portata anche in Europa – Marina Rei continua con il suo voler essere indipendente, lontana dal mainstream a-tutti-i-costi che rende vuoto e piatto il contenitore musicale ormai – ahimé – da anni imperante sulla scena. In questo suo voler mostrare e dimostrare che c’è anche qualcosa in più delle hit dimenticabili, Marina canta la parola che è la vera ed autentica protagonista di tutte e 8 le tracce. I testi donano il giusto peso, ma senza scivolare nella noia o nella retorica.

Marina rei Per Essere Felici

L’album è stato anticipato dall’uscita della title track, una canzone bellissima e strettamente privata, un testo forte, scevro da qualsiasi barriera. Dove “la felicità di essere sé stessi” è il fine ultimo per la conquista più grande. Gli altri due singoli che hanno anticipato l’album sono Comunque tu, brano in cui rivela il suo essere figlia, e Dimenticarci, dove rivela che bisogna perdersi per ritrovarsi con un sorriso. A Ci penso a te è affidata l’apertura di Per Essere Felici, una canzone nostalgica dai ritmi soft. In Bellissimo ci regala un testo profondo, dedicato al rapporto madre-figlio, una sorta di naturale proseguo di Comunque tu.

Gli ultimi tre brani dell’album parlano d’amore, in tutte le sue sfumature. L’arrangiamento di Averti è come avere paura è davvero splendido, Marina Rei si mostra sapiente musicista e cantante eccelsa, in cui i cambi di ritmo e sterzate vocali sono magnetiche. In L’occasione per conoscerci meglio continua a mostrarci le suggestioni vocali e a raccontarci l’amore. Devo dirtelo chiude la tracklist e ci ricorda che non esistono amori impossibili, che bisogna avere il coraggio di rivelarsi e mostrare le proprie fragilità.

Per Essere Felici è un disco d’autore e profondamente cantautorale. Dove al centro c’è la parola e il volersi raccontare. Marina Rei ha deciso di fare quello che sa fare di meglio: intrecciare voce, musica e anima. Allontanandosi da ogni logica commerciale – che spesso stanca – e scegliendo l’essenza della narrativa musicale. Spogliandosi di ogni sovrastruttura irrilevante e rivelando la (sua) verità in ogni canzone.

Marina rei Per Essere Felici

Marina Rei, Per Essere Felici – Tracklist

  1. Ci penso a te
  2. Bellissimo
  3. Per essere felici
  4. Comunque tu
  5. Dimenticarci
  6. Averti è come avere paura
  7. L’occasione per conoscerci meglio
  8. Devo dirtelo
Isabella Insolia
Previous

Avitabile e Jovanotti: “Simm’ tutt’uno”

Fuori la colonna sonora del film Netflix Eurovision Song Contest: La Storia dei Fire Saga

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial