Cantiere Virtuale, dopo Daniele Sepe ecco Sabba

| |

Serie di incontri e live streaming promossi da Cantiere Giovani di vario genere: arte, musica, pedagogia, corsi di lingua, attività per bambini.

Continuano gli appuntamenti del Cantiere Virtuale, la programmazione di eventi e iniziative online promosse dall’associazione non-profit Cantiere Giovani, in risposta alle attuali limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria. Uno spazio virtuale ad accesso gratuito con incontri settimanali e dirette streaming dal lunedì al venerdì, sulle pagine Facebook e Instagram del Centro “Il Cantiere” e sul canale YouTube di Cantiere Giovani.

Venerdì 11 dicembre, il consueto appuntamento settimanale Musica e Spettacolo, curato da Aldolà Chivalà – duo nato dall’incontro tra il produttore artistico Mauro Romano e il poeta “improvvisatore” Aldo Laurenza – ha ospitato il sassofonista e compositore partenopeo Daniele Sepe.

Dalle 20.30 è andato in scena un live interattivo dove, tra una chiacchiera, una canzone e un bicchiere di vino, i tre artisti hanno interagito con il pubblico rispondendo alle domande e curiosità degli spettatori collegati da casa. Tre musicisti, tre performer, ma soprattutto tre grandi amici sono stati i mattatori di una serata in diretta web tutta da ascoltare e dagli esiti quantomai imprevedibili.

Un sodalizio artistico quello tra Sepe e Aldolà consolidato negli anni, dai concerti alla Città dell’Altra Economia a Roma e all’Arena Flegrea con Stefano Bollani, al recente Pandemonio, brano composto al telefono durante il lockdown di Marzo, passando per le hit Amò, che compare nel primo e fortunatissimo Capitan Capitone e i Fratelli della Costa, fino a Lapo & Gonzalo ne Le nuove avventure di Capitan Capitone.

Il programma del Cantiere Virtuale, inaugurato lo scorso 19 novembre, proseguirà fino al febbraio 2021 spostandosi dallo spazio fisico a quello virtuale, per dare un segnale forte di resistenza e positività. Cinque giorni a settimana per quattro ore al giorno coinvolgeranno il pubblico (di ogni fascia d’età) in attività che vanno dai corsi di lingua spagnola e inglese ai laboratori di cucina dal mondo, dalle lezioni di yoga e antistress all’arte e pedagogia.  Ma non solo, incontri rivolti ai giovani con uno spazio di informazione su opportunità di formazione, lavoro e volontariato, dirette con insegnanti e istituzioni per approfondire i temi della scuola e uno spazio di intrattenimento con attività ludiche per i più piccoli.

Cantiere Giovani, organizzazione non-profit nata nel 2001, offre servizi socio-educativi rivolti a giovani, associazioni, enti pubblici e istituti scolastici di ogni ordine e grado. Lavora principalmente tra Napoli e Caserta, attivando diversi progetti in rete con realtà di tutto il territorio nazionale e implementando azioni sulle politiche giovanili in ambito europeo. Attualmente ha in corso circa 20 progetti supportati da enti pubblici (Regione Campania, Ministero per le politiche sociali, Ministero dell’Interno, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Unione Europea – Programma Erasmus Plus) e privati (Impresa Sociale Con i Bambini, CSV Napoli, Fondazione con il Sud). Cantiere Giovani, inoltre, offre servizi di supporto agli enti del Terzo Settore, muovendosi in diversi ambiti d’azione: dall’infanzia ai giovani, dalle comunità locali ai soggetti svantaggiati.

Nel 2003 Cantiere Giovani ha inaugurato la prima sede del Centro socio-culturale Il Cantiere”. Il progetto che nasce con l’idea di promuovere opportunità per i giovani e contrastare il disagio giovanile e sociale, ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti: premio del Consiglio d’Europa per il miglior progetto contro la violenza (2004), Premio Famiglia della Presidenza Consiglio dei Ministri (2012) e la Medaglia della Presidenza della Repubblica (2014).

Previous

In the Court of the Crimson King, una narrazione immortale

CortiSonanti, al via la XI edizione

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial