Non mi avete fatto niente, i diritti d’autore finanziano interventi chirurgici

| | ,

Esattamente due anni fa, il 6 febbraio 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro trionfavano al Festival di Sanremo con Non mi avete fatto niente. Qualche mese dopo il cantautore di origini albanese scriveva sul suo canale social:

“Non sapevamo bene cosa fare o come usare questa canzone per fare qualcosa di concreto, ma dopo il Festival ci siamo confrontati e guardandoci negli occhi ci siamo detti che questa canzone non parla della nostra storia personale e che la cosa giusta da fare era donare i proventi dei nostri diritti d’autore affinché potessero servire ad aiutare chi ne ha davvero bisogno

Ed è stata Emergency, l’associazione umanitaria fondata da Gino Strada, la scelta dei due artisti. Così, due anni dopo il risultato del loro gesto si concretizza in 12mila interventi chirurgici su persone in tutto il mondo che non avrebbero potuto accedere in altro modo alle cure, interventi che Emergency ha potuto realizzare grazie proprio ai diritti d’autore di Non mi avete fatto niente di Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Infatti, grazie ai proventi di quei diritti d’autore, l’ONG di Gino Strada ha potuto finanziare negli ultimi mesi migliaia di interventi di chirurgia. A comunicarlo è stata Chiara Marchini, responsabile relazioni con il mondo dello spettacolo di Emergency.

Previous

Premi Oscar 2020, tutti i favoriti

Sanremo 2020, live report della quarta serata

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial