Vasco Rossi: Siamo Solo Noi – Vasco R>Play 40th Edition [Conferenza Stampa]

| | ,

In occasione dei quarant’anni di Siamo Solo Noi, Vasco Rossi ha deciso di celebrare l’anniversario prima con l’uscita di un cofanetto dell’album, e poi, la prossima settimana, con l’uscita di un cortometraggio che sarà anche video clip ufficiale della canzone.

A distanza di quarant’anni dall’uscita di Siamo Solo Noi, Sony Music e Legacy Records celebrano il quarto disco di Vasco Rossi (pubblicato per la prima volta il 9 aprile 1981) con l’edizione da collezione della serie R>PLAY di cui fanno parte altri due album: Ma cosa vuoi che sia una canzone e Colpa d’Alfredo. Insieme al cofanetto, in uscita il 18 giungo, uscirà anche un cortometraggio, il 24 giungo, dedicato proprio alla traccia più celebre dell’album, ovvero “Siamo Solo Noi”.

Siamo Solo Noi

Il video di “Siamo Solo Noi” è stato prodotto da Chiaroscuro Creative (lo stesso studio che si è occupato dei video di “Jenny è Pazza ed “Anima Fragile”), un video su cui il regista Arturo Bertusi, dichiara: “Noi, è la prima persona plurale che definisce un gruppo, una comunità, un popolo. Per questo il protagonista non poteva essere un singolo personaggio, ma tutti Noi appunto, ripresi, attraverso gli anni, dai video di una telecamera di sicurezza di un negozio di dischi, sguardo su una piazza ideale. È lo sguardo oggettivo e imparziale di una ‘camera fissa’, a trasformare la piazza in un palcoscenico su cui scorrono quarant’anni di storia e canzoni di Vasco, insieme ad eventi che hanno trasformato il mondo, fino al presente della pandemia. Questo è il concept del video, che ribalta l’impianto narrativo e visivo tradizionale dei cortometraggi e dei videoclip. Nel video di Siamo solo noi, sono presenti quasi tutti gli album di Vasco e molte canzoni, in forma di citazione più o meno esplicita, attraverso i manifesti affissi nella piazza, nei personaggi, nelle suggestioni e nelle copertine che in versione animata prendono vita. In quella piazza ci siamo tutti Noi. E tutti Noi ci torniamo, accompagnati simbolicamente da Vasco stesso, che, di nuovo come una volta, ci riaprirà il ‘negozio’ dove ritrovare le nostre emozioni”.

I disegni nel video di “Siamo Solo Noi” sono stati curati da Rosanna Mezzanotte, le motion graphic e le animazioni sono di Tommaso Arosio e le animazioni passo 1 di Matteo Manzini.

Il racconto del Siamo Solo Noi album e della “Siamo Solo Noi” canzone

Insieme a Colpa d’Alfredo, l’album Siamo Solo Noi, rappresenta il secondo lavoro rock di Vasco Rossi, forse il primo Blasco veramente rock. Ma se da una parte c’è il “Vasco rock”, dall’altra c’è quello che ammirava i cantautori, e proprio come loro dava importanza alle parole ed ai testi: «Per la critica o eri cantautore o eri pop. Per questo pensavo a un rock popolare, anche se ero cresciuto con i cantautori. ‘Siamo solo noi’ non l’avrei scritta senza ‘Quelli che’ di Enzo Jannacci, che era un testo aperto, potevi cambiarlo ogni sera. Lo mettevo in radio già nel 1976-77. Io compravo i suoi dischi dai primi in dialetto milanese, ‘El portava i scarp del tennis’ e ‘L’Armando’, lui era geniale. Uno dei grandi con Mogol e Battisti, De Gregori, Guccini, De André. Giorgio Gaber era uno dei pochi che andavo a vedere a teatro, non perdevo uno spettacolo. Era troppo avanti, nuovo e anche perfetto in tutto, io l’ho amato dentro. Sono cresciuto con loro, poi ho trovato il mio stile ma sono figlio loro.»

Per quando riguarda la “Siamo Solo Noi” canzone, si può dire che in poco tempo divenne un inno, anzi, l’inno per eccellenza dei fan di Vasco Rossi, ed ancora oggi rimane tale. Una traccia che oltre ad essere la canzone rock per eccellenza, ed un inno, è la fotografia della società di quegli anni: “Fotografavo una contrapposizione generazionale (che non mi riguardava però da vicino, mio padre e mia madre si sono sempre fidati di me, mi hanno sempre lasciato fare). ‘Siamo solo noi’ è la risposta: mia mamma, da piccolo, mi diceva sempre ‘sei solo te, sei solo te che fai così, guarda la figlia di…’ Allora quel ‘sei solo te’ l’ho trasformato in ‘siamo solo noi’, che non abbiamo i vostri stessi valori, le vostre stesse convinzioni. Ne abbiamo delle altre, le nostre. E comunque sappiamo quello che facciamo, non ci buttiamo via. E vogliamo vivere intensamente e diversamente da come avete vissuto voi.”

Siamo Solo Noi

Per la remastered di Siamo Solo Noi sono stati riprese le registrazioni originali e rimasterizzate grazie a Maurizio Biancani, alla Fonoprint. Anche la tracklist ha visto una rivisitazione

Tutte le tracce presenti in Siamo Solo Noi sono state rimasterizzate nella migliore qualità ad oggi disponibile, ovvero a 24bit/192KHZ. Il tutto è stato fatto grazie allo stesso produttore che produsse l’album originale insieme a Vasco Rossi, ovvero Maurizio Biancani, negli storici studi di registrazione Fonoprint a Bologna. La tracklist di Siamo Solo Noi rimane quella originale dell’album che uscì nel 1981, tranne per “Ieri ho sgozzato mio figlio”, che nel momento dell’uscita fu censurata come “Ieri ho sg. Mio figlio”.

Siamo Solo Noi
Vasco Rossi: Siamo Solo Noi – Vasco R>Play 40th Edition [Conferenza Stampa] 1
Previous

Monster Hunter – La recensione

Vincenzo Cardarelli: d’estate nascono gli amori in prosa

Next

Un commento su “Vasco Rossi: Siamo Solo Noi – Vasco R>Play 40th Edition [Conferenza Stampa]”

Lascia un commento