Una Nessuna Centomila: il concerto contro la violenza sulle Donne

| | ,

Laura Pausini, Giorgia, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Elisa, Alessandra Amoroso e Gianna Nannini all’Ariston per presentare “Una Nessuna Centomila”, il concerto contro la violenza sulle donne

A grande sorpresa le 7 artiste sono salite sul palco dell’Ariston per annunciare un evento unico nella storia della musica italiana. Dopo aver fatto sentire la loro voce contro le violenze sulle donne Laura Pausini, Giorgia, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Elisa, Alessandra Amoroso e Gianna Nannini hanno presentato “Una nessuna centomila”. Un concerto evento in programma il 19 settembre alle ore 20.30 all’Arena Reggio Emilia (Campovolo).

“Una perché ogni donna che lotta lo fa per tutte le altre; Nessuna perché nessun’altra donna deve essere vittima di violenza; Centomila, perché sono le persone che speriamo vengano a sentirci il 19 settembre”.

Le donne della musica italiana si sono messe ancora una volta in prima linea, dopo il grande concerto che hanno organizzato nel 2009 “Amiche per l’Abruzzo”. Ma questa volta non sarà un evento di sole donne. Infatti Emma ha sottolineato il fatto di come ognuna di loro porterà sul palco un collega uomo: “perché tutti dobbiamo lottare per la stessa causa”.

Una Nessuna Centomila: i biglietti

I biglietti per Una Nessuna Centomila sono in prevendita su TicketOne dalle ore 16.00 di venerdì 6 febbraio e dalle ore 11.00 di venerdì 28 febbraio nei punti vendita e prevendite abituali. Dal 2 marzo saranno disponibili sul sito di Friends and partners le informazioni relative ai parcheggi e alle modalità di accesso all’area concerto (in base alla tipologia di biglietto acquistato), al campeggio e ai treni speciali (A/R in giornata per Reggio Emilia) e al servizio autobus A/R da tutta Italia all’area del Campovolo con diversi orari di arrivo e partenza da 150 città.

I proventi del concerto verranno distribuiti a strutture selezionate sulla base di criteri di trasparenza e tracciabilità; si guarda a strutture in grado di garantire il proprio empowerment, assicurando la sostenibilità nel tempo delle attività da loro realizzate e fornendo un supporto solido e duraturo alle vittime.

Isabella Insolia
Previous

Vasco Rossi, le 10 canzoni più belle

Sanremo 2020, live report della terza serata

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial