Emmy Awards 2020: dalla piccola reunion di Friends al trionfo di Zendaya come miglior attrice in un drama

| |

Sono stati ufficialmente consegnati gli Emmy Awards 2020, gli Oscar della televisione. La rete televisiva statunitense Hbo ha dominato le scene con 30 statuette. Netflix invece ne ha vinte “solo” 21. 

WatchmenSuccession e Last Week Tonight hanno sbancato gli Emmy Awards 2020 (in diretta su Rai4). Mentre a sorpresa a Zendaya è andato il premio come migliore attrice in una serie drammatica, diventando l’attrice più giovane ad aver mai vinto il premio.

La 72esima edizione degli Emmy Awards – i premi Oscar televisivi – si sono svolti nel rispetto di tutte le misure di contenimento da Coronavirus. Quindi: niente red carpet, niente pubblico e pochissime star in sala allo Staples Center di Los Angeles, una grande struttura a pochi passi dalla casa della kermesse, il Microsoft Theatre.

A condurre gli Emmy Awards 2020 è stato Jimmy Kimmel, dove i papabili vincitori delle statuette erano seduti comodamente sui divani di casa, in abito da sera e circondati dalle proprie famiglie. La direzione artistica dell’evento ha contato 138 attori in collegamento da 114 località disseminati in 10 paesi del mondo. I pochi vincitori cui sono stati assegnati riconoscimenti dal vivo, hanno ricevuto le statuette da presentatori con indosso tute di sicurezza e mascherine.

Tutti i vincitori degli Emmy Awards 2020:

  • Miglior serie drammatica
    Succession 
  • Miglior serie comica
    Schitt’s Creek 
  • Miglior miniserie
    Watchmen 
  • Miglior attrice in una serie drammatica
    Zendaya (Euphoria)
  • Miglior attore in una serie drammatica
    Jeremy Strong (Succession)
  • Miglior attrice in una serie comica
    Catherine O’Hara (Schitt’s Creek)
  • Miglior attore in una serie comica
    Eugene Levy (Schitt’s Creek)
  • Miglior attrice in una miniserie
    Regina King (Watchmen)
  • Miglior attore in una miniserie
    Mark Ruffalo (I Know This Much Is True)
  • Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica
    Julia Garner (Ozark)
  • Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
    Billy Crudup (The Morning Show)
  • Miglior attrice non protagonista in una serie comica
    Annie Murphy (Schitt’s Creek)
  • Miglior attore non protagonista in una serie comica
    Daniel Levy (Schitt’s Creek)
  • Miglior attrice non protagonista in una miniserie
    Uzo Aduba (Mrs. America)
  • Miglior attore non protagonista in una miniserie
    Yahya Abdul-Mateen II (Watchmen)
Isabella Insolia
Previous

Rossana Rossanda, “la Ragazza del secolo scorso”: una delle figure femminili centrali del Novecento

Cattelan, Stadium: l’esordio dell’artista

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial