Eravamo uguali – Scimmie Acide – Recensione Ep

| | ,

Oggi 16 novembre viene pubblicato il nuovo ep delle Scimmie Acide intitolato “Eravamo uguali”.


Le Scimmie Acide, sono una band novarese formatasi nel 2006 e composta da Dede alla voce, Andrea alla chitarra e noise e Fabrizio alla batteria.
Sicuramente una band che si differenzia dall’ultima generazione musicale riportando in auge i ricordi delle migliori rockband italiane e britpop.
Dimentichiamoci per un attimo di ciò che la radio e il web ci propina ogni giorno, torniamo indietro di qualche anno, magari nel 2009, dove la maggior parte dei migliori album italiani non aveva ancora compiuto 20 anni e ancora andavano di moda chitarre graffianti e il sound di tutte le canzoni era predominante quanto i testi. Ecco, se siete malinconici rispetto a quegli anni “Eravamo uguali” fa al caso vostro.

“Eravamo uguali” comprende quattro tracce; “Nel solito cassetto” e “Spacchettiamoci” aprono il nuovo ep, un sound britpop prevale sui due brani, insieme ai testi agrodolci e chitarre che si accavallano sfociando in un sound semi-sperimentale, che si addice molto bene a quell’ “acido” del nome della band.
Differentemente, in “Panoramica dall’alto” troviamo un’impronta molto più rock, dove il “lavoro sporco” è affidato a Fabrizio e alle sue bacchette.
A chiudere il lavoro “Disposti a tutto”, è proprio da questo brano che “Eravamo uguali” prende il nome. “Ti ricordi quando ci credevamo un po’ speciali eravamo eravamo uguali ti ricordi quando pensavamo fosse meglio molto meglio, meglio di così “. Insomma, se avete nostalgia di un sound alternative o britpop, “Eravamo uguali” è estremamente consigliabile, sa essere così moderno in un momento musicale statico spacciato per novità.

Beatrice Sacco
Previous

Babylon: Brad Pitt ed Emma Stone nel nuovo film di Damien Chazelle

The Crown 3: Olivia Colman sarà Elisabetta II nell’attesissima serie Netflix

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial