Conferenza Stampa, Amadeus: “Sanremo come il Super Bowl”

| | ,

E’ iniziato ufficialmente oggi il Festival di Sanremo 2020, con la conferenza stampa che ha aperto i lavori della 70esima edizione della kermesse musicale, e noi di Shockwave Magazine l’abbiamo seguita per voi

Mattatore della conferenza stampa è stato Fiorello che, accanto ad Amadeus, ha inaugura e divertito il primo incontro con i giornalisti. Presenti anche il direttore e vice direttore di Rai1 Stefano Coletta e Claudio Fasulo. “Sono felicissimo di essere qui, è realmente emozionante. Il bambino che è in me ama molto il Festival di Sanremo. Ci appartiene, io e il direttore Coletta siamo grandi fan del Festival. Lo affronterò anche con una parte infantile”. Ha esordito il direttore artistico di Sanremo.

Poi ha continuato: “Le conferenze come queste le ho sempre vissute dall’altra parte. Questo Festival ha importanza pari al Super Bowl anche per il risalto che la stampa gli dà. Avverto la responsabilità perché è il 70esimo Festival. Da agosto ho pensato che deve essere un intreccio di emozioni che appartengono alla storia dei 70 anni ma anche al presente e al futuro”. Poi sottolinea come questo sarà un Festival imprevedibile: “Sarà un Festival imprevedibile, lo abbiamo visto anche nei giorni scorsi. Io realmente non so cosa farà Fiorello in queste sere. Con Tiziano Ferro scopriremo anche delle emozioni insieme”.

La divisione dei cantanti in gara

A prendere la parola dopo Amadeus è stato Fasulo che ha elencato i nomi degli artisti che si esibiranno nelle prime due serate.

Martedì:

Nuove Proposte: Eugenio in via di gioia, Fadi, Leo Gassmann, Tecla Insolia
Big: Achille Lauro, Anastasio, Bugo e Morgan, Diodato, Elodie, Irene Grandi, Gualazzi, Marco Masini, Rita Pavone, Riki, Vibrazioni, Alberto Urso.

Mercoledì:

Nuove Proposte: Fasma, Matteo Faustini. Martinelli e Lula, Marco Sentieri
Big: Giordana Angi, Gabbani, Paolo Jannacci, Junior Cally, Elettra Lambroghini, Levante, Enrico Nigiotti, Piero Pelù, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Tosca, Michele Zarrillo.

L’incursione di Fiorello nella conferenza stampa di Sanremo 2020

Gli interventi di Fiorello sono sempre atti per sdrammatizzare e smorzare la tensione. “Non sono un vero e proprio ospite, Amadeus mi ha scelto per l’aspetto fisico. Mi ha detto ‘ti voglio al mio fianco, né avanti, né dietro. Ho una libertà, mi sento rilassato. Non ho mai visto un conduttore così, Amadeus non è ansioso, lui non fa nulla, dirige le operazioni seduto dalla platea”. Poi mette da parte l’ironia ed elogia l’amico e collega: “Sanremo ha capacità di cambiare le persone, Amadeus è una persona buonissima e generosa, eppure Sanremo lo ha trasformato in un mostro”.

Poi sempre durante la conferenza stampa, Fiorello anticipa qualcosina sul suo ruolo a Sanremo: “Io potrò dare una mano, farò un po’ la prima, un po’ la seconda, giovedì magari mi riposo, poi torno venerdì e la finale vediamo. Con Benigni cosa farò? Non ha bisogno di nessuno, io con lui divento pubblico. Con Tiziano Ferro? Cadono i 25 anni di Finalmente tu, che presentai al Festival, scritta da Max Pezzali. Mi piacerebbe farla l’ultima sera in duetto con Tiziano. Che non lo sa ancora. Molte cose dobbiamo ancora deciderle. So che c’è una cosa siciliana, non voglio spoilerare, ma l’ho intravista alle prove”.

Isabella Insolia
Previous

I BAFTA 2020 incoronano 1917, ma nessuna sorpresa tra i vincitori

Alice Cooper: 72 anni vissuti pericolosamente

Next

Un commento su “Conferenza Stampa, Amadeus: “Sanremo come il Super Bowl””

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial