Il Festival del Cinema Italiano alza il sipario a San Vito Lo Capo

| | ,

Il Festival del Cinema Italiano alza il sipario a San Vito Lo Capo. Il direttore artistico Paolo Genovese: “Bisogna difendere la sala, oltre a fare i film”. L’appuntamento, che prevede in concorso film, corti e documentari dedicati all’Ambiente, si tiene da domani, 29 settembre, al 3 ottobre 

“Faccio spesso festival di cinema, mi faccio coinvolgere, mi piace essere coinvolto. Perché l’ennesimo Festival di cinema in Italia? Sono convinto che sia molto importante che si facciano festival, per portare il cinema in mezzo alle persone. Lo diciamo sempre, lo diciamo tanto, difendiamo la sala cinematografica, soprattutto in questo periodo di difficoltà. Per cui mi sembra anche giusto fare qualcosa di concreto per difendere la sala, oltre a fare i film.

E penso che un modo sia portare il cinema in mezzo alle persone, probabilmente oggi ancora di più di prima. Un modo per far conoscere il cinema, chi lo fa, i suoi protagonisti e farli incontrare con il pubblico. Sono convinto che ogni città, ogni paese, ogni regione dovrebbe avere un Festival di cinema. Funziona portare il cinema in Sicilia, quest’anno saremo a San Vito Lo Capo”.

È Paolo Genovese a dare il là al Festival del cinema Italiano, direttore artistico dell’evento che si tiene a San Vito Lo Capo, in Sicilia, da domani, 29 settembre, al 3 ottobre. Un appuntamento alla prima edizione, con presidente onorario Fabrizio Del Noce, dedicato alla valorizzazione del cinema Made in Italy, attraverso un programma che prevede in concorso sette film, otto cortometraggi e quattro documentari. È organizzato da A&D Comunicazione, la produzione dell’edizione 2020 è di Nexthing Entertainment. Prevede una sezione dedicata all’Ambiente con dibattiti e documentari in concorso, organizzata e curata da MedReact

Madrina dell’evento è Agata Alonzo, volto noto degli appassionati che seguono le trattative del calciomercato attraverso le news di Sportitalia.  

La Giuria del Festival del Cinema Italiano, composta da Massimiliano Bruno, Presidente, Michela Andreozzi, Matilde Gioli, Edoardo Leo, Rolando Ravello e Paolo Kessisoglu, premierà le opere e assegnerà le “Stelle d’argento al cinema italiano” al: 

  • Miglior film – Migliore opera prima – Miglior documentario – Miglior cortometraggio 
  • Migliore attore protagonista – Migliore attore non protagonista – Migliore attrice protagonista 
  • Migliore attrice non protagonista – Premio personaggio dell’anno – Premio del pubblico 

La Giuria per i documentari del Festival del Cinema Italiano, composta da Stefano Amadio, Arianna Finos, Annamaria Piacentini, assegnerà la “Stella d’argento” al miglior documentario

Durante la cerimonia del Festival del Cinema Italiano di chiusura di sabato 3 ottobre verranno assegnati il Premio Vittorio Gassman e il Premio Franca Valeri.  

L’appuntamento Festival del Cinema Italiano si avvale del patrocinio di: Ministero dell’Ambiente, Regione Sicilia, Comune di San Vito Lo Capo, Centro Sperimentale di Cinematografia, Riserva Naturale dello Zingaro; il sostegno di Mibact e del Comune di San Vito Lo Capo. 

Tra gli sponsor della manifestazione: Eni, Buy Buy Sicily, Fourghetti, Cantine Florio, Sacchi Gioielli – l’orafo artigiano che ha creato la “Stella d’argento”-, GroupPack, TechniTransport, Technipes, Edil mpianti, Wmesh, Villaggio Cala Mancina, Gallery Mood, Capellimania Maria Avaro, tra i media partners: Sky Cinema, Leblon Communication, Rai Radio Live, Smile Vision e Coming Soon. 

Il programma del Festival del Cinema Italiano – disponibile anche su https://festivaldelcinemaitaliano.com/ prevede le seguenti proiezionidi film in concorso: 

29/09 – PADRENOSTROregia di ClaudioNoce 

30/09 –  SEMINA IL VENTO, regia di Danilo Caputo 

              IL REGNO, regia di FrancescoFanuele 

01/10 –  GUIDA ROMANTICA A POSTI PERDUTI, regia di Giorgia Farina 

              LA VACANZA, regia di EnricoIannaccone 

02/10 –  NON ODIAREregia di Mauro Mancini 

              PARADISE, UNA NUOVA VITA, regia di Davide Del Degan 

e cortometraggi in concorso: 

30/09 –  IL RICORDO DI DOMANI, regia di Davide Petrosino 

              U’SARCINALE, regia di ErnestoCensori 

01/10 – UNA COSA MIA, regia di GiovanniDota

              IL NOSTRO TEMPO, regia di VeronicaSpedicati 

02/10 –  UNA SIGNORINA CON SESAMO, regia di Giuseppe Moschella 

I CATCH YOU, regia di Lorenzo Mannino 

La sezione dedicata ai temi ambientali è curata da MedReAct. Prevede la proiezione di documentari in concorso, seguita da dibattiti condotti da scienziati ed esperti.  

30/09 – LA LUNGA ROTTAregia di Roberto Lo Monaco 

  • GLI OCEANI SERBATOIO DI VITA E OSSIGENO PER IL PIANETA, ne parleranno Carlo Cerrano, Domitilla Senni, Federico Gelmi e Roberto Lo Monaco 

01/10 – THE CLIMATE LIMBOdi Elena Brunello, regia di Paolo Caselli e Francesco Ferri 

  • LE CAUSE E GLI EFFETTI DEL CLIMA CHE CAMBIA, ne parleranno Domenico Gaudioso, Giuseppe Onufrio ed Elena Brunello 

02/10 – SOYALISMregia di Stefano Liberti ed Enrico Parenti 

  • SIAMO PRONTI PER LA TRANSIZIONE AGROECOLOGICA?, ne parleranno Luca Colombo, Giovanni Dara Guccione ed Enrico Parenti 

03/10 – TRA IL MARE E LA TERRAregia di Marco Spinelli 

  • IL CINEMA E LA CULTURA A SOSTEGNO DELL’AMBIENTE, cinema per l’ambiente, un impegno concreto 

I convegni sul cinema si svolgeranno nei giorni: 

30/09 – IL MIO ALBERTONE, a cent’anni dalla nascita, c’è un po’ di Sordi in ognuno di noi 

01/10 – COVID: E SE FOSSE UN’OPPORTUNITÀ?, manuale per un cinema più forte nella pandemia 

02/10 – TUTTO FILM E BOTTEGA, il cinema italiano dall’artigianato all’industria 

Previous

Festival Inventaria al Teatro Trastevere a Roma

Caravaggio e l’altro

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial