Grand Vague Hotel, fuori il nuovo singolo Immagina

| | ,

Esce oggi il brano Immagina della band comasca Grand Vague Hotel, che anticipa l’uscita del nuovo album prevista in autunno 2020.

Esce oggi su tutte piattaforme digitali il nuovo singolo dei Grand Vague Hotel, band comasca che dopo il successo dell’Ep “princÆpit” pubblicato nel 2018, torna a distanza di due anni con il singolo Immagina, il quale anticipa l’uscita del disco prevista per il prossimo autunno per l’etichetta discografica Moquette Records.

Il brano parla di mancanza, una mancanza nata in seguito a una perdita e funge da preghiera che prende forma di riflessione chiedendo, a tale “entità” mancante di correre in aiuto per affievolire il dolore e consigliare come fare tesoro, appunto, del dolore stesso. Ne consegue, ricevute in parte le certezze richieste, il raggiungimento di una sensazione sublime, paurosa e meravigliosa, intima ma universale, comunque confortante.

La dolce e malinconica melodia che apre il brano si scontra con l’impeto strumentale che segue, proprio a sottolineare il contrasto della sensazione sopra descritta, l’andamento viene spezzato da uno special centrale, ben più acido e dirompente, quasi risolutivo, in preparazione al finale che richiamerà l’introduzione pur definendo attraverso le parole una “lieta arrendevolezza”.

“…Nel salutarti auspico una vita eterna, qualsiasi forma
Mi auguro nel patire odierno di trovare la voglia
Di dissetare, come abbiamo fatto nel buon tempo con noi
Io lo farò, vivendo diagonale, se anche Tu lo vuoi”.

Il nuovo singolo dei Grand Vague Hotel è accompagnato da un romanticissimo video girato da Lory Muratti presso il Museo Barca Lariana e prodotto dal laboratorio creativo The House of Love.

L’esplorazione e l’analisi di temi profondi del nostro sentire è la fascinazione principale che muove Lory Muratti come regista ed è il cardine attorno al quale prende forma il videoclip di Immagina da lui realizzato per i Grand Vague Hotel.

Il mini-flm musicale dalle note fortemente dark ed esistenzialiste, apre le porte di un viaggio interiore scandito dalla lotta che i protagonisti ingaggiano con loro stessi nel tentativo di ristabilire un contatto con chi non è più presente.

Lorenzo Scuotto
Previous

Addio a Ezio Bosso. Il musicista che emozionò l’Italia

Il rap e l’hip-hop sbarcano su RaiGulp con il rapper Kento

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial