Paolo Angeli in corsa per il Grammy Awards con l’album JAR’A

| |

L’album Jar’a del musicista Paolo Angeli è in corsa per i Grammy Awards, il più prestigioso riconoscimento assegnato per i risultati conseguiti in ambito musicale.

Paolo Angeli è al ballottaggio con Jar’a nella sezione Best Contemporary Instrumental Album. Inoltre, con i singoli Jar’a Sùlu, la possibilità delle nomination si estende ad altre tre  categorie:  Best  Instrumental CompositionBest Global music Performance,  Best ArrangementInstruments and Vocals

Nel concept-album – strutturato in sei movimenti – Paolo Angeli esprime un linguaggio contemporaneo innovativo. La protagonista è ancora una volta la chitarra-orchestra ideata dal musicista: l’archetto dialoga con i contrappunti chitarristici, la linea di basso (suonata con l’ausilio di martelletti) sorregge l’architrave della struttura musicale, si sovrappongono bordoni e poliritmie e il tutto, suonato in presa diretta, si compatta in un magma liquido realizzato con i delay analogici.  Il climax della suite Jar’a  lo si raggiunge nel brano Sùlu, con la partecipazione di Omar Bandinu (Tenores di Bitti Mialinu Pira), che, con una brillante interpretazione della  tecnica del basso gutturale ‘a tenore’, trasporta l’album nel cuore del Mediterraneo e nei territori della Sardegna più ancestrale.  

La notizia è stata accolta con grande soddisfazione dal chitarrista: “  È il frutto di venticinque anni di concerti in tutto il mondo con la mia chitarra sarda preparata. Il fatto che Jar’a sia al ballottaggio come  miglior album strumentale, eseguito con una chitarra unica al mondo, rappresenta un valore aggiunto. L’album è stato registrato in autoproduzione, elemento che ha permesso una totale autonomia nelle scelte artistiche e, a prescindere dal risultato finale e da eventuali nomination, l’avanguardia mediterranea approda oltre oceano e consolida la sua presenza negli oscar della musica”. 

La chitarra sarda preparata approda a sonorità orchestrali, senza alcuna sovra-incisione,  alternando tessiture cameristiche ad impatti sonori assimilabili ad un ensemble post-rock. L’album Jar’a in queste settimane è stato presentato da BBC 3  e il 4 novembre sarà alla base di un video-concerto realizzato per la rubrica radiofonica New Sounds (Radio Pubblica di New York).

Paolo Angeli a partire dal 2001 ha acquisito una crescente notorietà negli Stati Uniti, con le partecipazioni al Tiny Desk concerts di NPR, e con diverse tourneè culminate nel live alla Carnegie Hall e al Kennedy Center. In questo senso la sua partecipazione ai Grammy va letta come consequenziale rispetto ad una carriera di respiro internazionale.

Previous

SIEDAS, Bologna sarà il teatro della VI Assemblea Nazionale

Inventing Anna – La nuova serie targata Shondaland

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial