Christopher Nolan – compie 50 anni il cineasta più acclamato del momento

| | , ,

Raggiunge un traguardo importante uno dei registi più brillanti degli ultimi anni, Christopher Nolan.

Nonostante vanti una carriera stratosferica, Christopher Nolan non ha mai vinto un Oscar. Questo però non gli ha impedito di realizzare film straordinari e di impegnarsi come regista, sceneggiatore e produttore.

I suoi film si distinguono dagli altri per alcune particolari caratteristiche. Quelle degne di nota sono i temi profondi che compaiono nei suoi lavori come interrogarsi sulla moralità umana, sulla costruzione del tempo e dell’identità personale. Nei suoi film poi non mancano mai effetti speciali non troppo finti e stretti e un sonoro che sia di grande effetto.

Noi di Shockwave Magazine vogliamo rendergli omaggio ripercorrendo quelli che tra i tanti suoi film lo hanno reso uno dei registi più celebri ed acclamati del panorama mondiale.  

Trilogia del Cavaliere Oscuro, 2005 – 2012

Christopher Nolan

Il progetto venne affidato a Nolan dopo che quest’ultimo rifiutò di guidare le riprese di Troy, e si dimostrò particolarmente affascinato dal personaggio protagonista. Rese anche noto di volersi concentrare sulla crescita del personaggio, che non veniva particolarmente mostrata nei precedenti film. Ad interpretare Batman, supereroe della DC Comics è Christian Bale, scelto dallo stesso Nolan che lo riteneva il perfetto mix tra oscurità e luce, per di più in equilibrio tra di loro.

Batman Begins

Traumatizzato dalla morte dei genitori, il giovane Bruce Wayne intraprende un addestramento fisico e psicologico con il suo mentore per prepararsi alla lotta contro il male nella città di Gotham City.

Il cavaliere oscuro

Batman e Jim Gordon si alleano con il nuovo procuratore di Gotham City, Harvey Dent, per combattere il crimine organizzato che dilaga in città e fermare un pericoloso rapinatore, il Joker, che ha gettato la città nell’anarchia.

Il cavaliere oscuro – il ritorno

Otto anni dopo essersi assunto la responsabilità per la morte di Harvey Dent, Batman è costretto a tornare in attività per sconfiggere un pericoloso terrorista.

Interstellar, 2014

Christopher Nolan

Vincitore del premio Oscar per i migliori effetti speciali nel 2015, nel cast ritroviamo Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain e Michael Caine. Christoper Nolan firma la regia, la sceneggiatura e la produzione di uno dei film di fantascienza più belli degli ultimi anni. Il film narra delle avventure di un gruppo di astronauti che viaggiano attraverso un wormhole, una sorta di scorciatoia nello spazio-tempo tra un punto dell’universo ed un altro, alla ricerca di una nuova casa per l’umanità.

Dunkirk, 2017

Christopher Nolan – compie 50 anni il cineasta più acclamato del momento 1

Vincitore di 3 Premi Oscar tra cui Miglior Montaggio, Miglior Sonoro e Miglior Montaggio Sonoro, disponibile su Prime Video per il noleggio.

È stato forse il suo lavoro più impegnativo, gli ci sono infatti voluti 25 anni per realizzarlo come avrebbe voluto. La pellicola è estremamente realista, questo dovuto soprattutto alla scelta da parte di Christopher Nolan di non usare la computer grafica, ma solo effetti speciali reali dove sarebbero stati necessari. Per il set furono recuperati anche aeroplani dell’epoca e alcune delle vere imbarcazioni che parteciparono alla ritirata strategica.

Pochi dialoghi e musiche al cardiopalma, realizzate niente di meno da Hans Zimmer, fanno di Dunkirk un vero capolavoro sulla Storia della Seconda Guerra Mondiale.

Siamo nel maggio del 1940, con la Germania che intende prendere il sopravvento sugli alleati. Il prossimo obiettivo sono i 300.000 soldati bloccati sulla spiaggia di Dunkerque, in Francia, che attendono di essere salvati. La cosiddetta Operazione Dynamo.

La pellicola è anche un intreccio, una storia nella storia, che segue tre fili conduttori simultanei ma anche slegati. Il cielo, il mare e la terra.

La terra rappresenta il pericolo maggiore per la loro vita: se rimanessero in Francia infatti rischierebbero di morire e di non poter combattere per il loro paese. Il mare è l’unica via di fuga e di ritorno in patria, ma viene costantemente minacciata dai caccia tedeschi che si librano nel cielo e che intendono ridurre le forze alleate il più possibile per impedire qualsiasi contrattacco.

Tamara Santoro
Previous

Berlino, la storica porta tra Est e Ovest

Michele Nigro: “Pomeriggi perduti”, non del tutto.

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial