I consigli per non uccidere i centralinisti e gli operatori della assistenza clienti

| |

Avere a che fare con un call center può essere più difficile del previsto. Innanzitutto, la scelta dei numeri da fare per trovare effettivamente il modo per dialogare con l’operatore è la maggiore difficoltà.

Poi bisogna anche prendere in considerazione il modo in cui ci si rivolge, capire poi se effettivamente la persona dall’altra parte è competente eccetera. Tutti questi fattori rendono talvolta davvero difficile avere a che fare con i centralinisti dell’assistenza clienti. Eppure il customer care rappresenta una strumento in grado di aumentare la fedeltà dei propri clienti. Questo servizio, se fatto in maniera corretta è davvero uno strumento utile per l’azienda e per stabilire dei rapporti con la propria clientela che possono essere solo positivi nel tempo.

I limiti dell’assistenza clienti

Tra gli elementi principali della assistenza clienti, vi è quello di far girare le richieste da ufficio in ufficio. Quando infatti si chiama ad un centro assistenza, talvolta ci si trova davanti e lunghe attese, cambi di operatore che rimandano la soluzione del problema.

Questo ovviamente comporta la difficoltà di trovare una soluzione ed anche a far sentire le persone poco considerate e disorientate, nonché il fastidio di ripetere infinite volte qual è la problematica. Questo bisogna assolutamente cercare di evitarlo ma talvolta la colpa non è neanche di chi sta telefonando, quanto piuttosto di un call center organizzato negativamente. In altri casi, ci si trova di fronte a lamentele completamente ignorate così come anche reclami: questo provoca stress e fa perdere facilmente la pazienza!

E’ importante piuttosto, avere di fronte un centralinista che risponda in maniera sempre gentile pur restando fermo sui suoi pareri e che abbia chiaro quello che ha da dire. bisogna anche calibrare bene i modi e capire chi sia dall’altro lato. Talvolta i centralinisti tendono ad essere troppo freddi e formali, questo ovviamente non gioca a favore della qualità del servizio.

I consigli per non impazzire in una chiamata all’assistenza clienti

Per non impazzire durante una telefonata all’assistenza clienti, il consiglio migliore è quello sempre di ascoltare bene quali sono i messaggi registrati e di avere a portata di mano tutto quello che serve per dare informazioni.

Chi chiama si deve rendere conto che non tutto può essere risolto rapidamente, che bisogna fornire i propri dati e seguire le indicazioni delle voci registrate in modo da capire a quale ufficio rivolgersi. La precisione è molto importante da parte di chi ha bisogno di una mano, così come è importante che la risoluzione avvenga secondo i criteri stabiliti.

Sarà fondamentale anche essere un po’ flessibili, ascoltare bene quelle che sono le proposte del tecnico così da riuscire a risolvere i problemi in modo rapido. Sia in fase di acquisto che anche nella fase successiva o quella precedente, bisogna ascoltare tutte le postille ed in più, quando è possibile, chiedere una mail che possa andare a sintetizzare quanto è stato detto per telefono.

A volte potrebbe anche essere più utile rivolgersi a un customer care attraverso una chat piuttosto che al telefono. Questo dipende un po’ da quelle che sono le preferenze nel modo di esprimersi e nella praticità vostra nell’uso di tastiere. La cosa importante però è essere sempre gentili e rispettare le persone che stanno lavorando.

Assistenza clienti: come fare quando non funziona bene

Quando l’assistenza clienti non funziona in maniera corretta c’è sempre l’opportunità di segnalare e reclamare rispetto a quanto fatto, quindi attraverso le mail ufficiali della società interessata. In quel momento allora non resta altro che fare una diffida formale e quindi far valere i propri diritti di consumatore. Questo ovviamente comporta la necessità di anche di spiegare il fatto motivo di lite e poter dimostrare le proprie ragioni.

Fabiana Criscuolo
Previous

La Famiglia Addams arriva nei cinema versione cartoon

Elisa, doppio album in arrivo: “Diari Aperti (Segreti Svelati)”

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial