“Noi, ragazzi dello zoo di Berlino” presto una serie tv

| |

Prodotta da Amazon Studios, Noi ragazzi dello zoo di Berlino ritornerà presto sugli schermi. La redazione di Shockwave Magazine mi ha chiesto di raccogliere tutte le informazioni finora trapelate e di condividerle con voi.

Noi ragazzi dello zoo di Berlino, dal libro, pubblicato nel 1978, era già stato fatto un adattamento cinematografico nel 1981. Ma questa volta si è deciso di fare le cose in grande e di proporre la storia anche alle nuove generazioni, attraverso le tanto amate serie tv.

La storia vede protagonista una tredicenne che farà di tutto per sfuggire dalla banalità e dalla monotonia della sua vita. Ma le cattive compagnie che inizierà a frequentare la porteranno sulla strada della prostituzione e della tossicodipendenza.

Almeno questo è stato quanto portato in scena sul grande schermo. Ma alcune voci di corridoio sostengono che la serie vedrà come protagonisti un gruppo di 6 ragazzi.

Noi ragazzi dello zoo di Berlino

Il cast di Noi ragazzi dello zoo di Berlino

I ragazzi che vedete nella foto sono gli attori che finora sono stati scritturati per entrare a far parte del cast: Jana McKinnon (Christiane), Michelangelo Fortuzzi (Benno), Lena Urzendowsky (Stella), Bruno Alexander (Michi), Jeremias Meyer (Axel) e Lea Drinda (Babsi).

Come set sono state scelte Berlino e Praga e a quanto pare le riprese andranno avanti fino alla fine di marzo 2020. Per quanto riguarda la distribuzione, Germania, Austria e Svizzera avranno la possibilità di conoscere la serie attraverso Amazon Prime Video. Purtroppo per l’Italia ancora non ci sono notizie in merito. Ci toccherà aspettare a quanto pare.

La storia di Noi ragazzi dello zoo di Berlino

La storia di Noi ragazzi dello zoo di Berlino è quella della minorenne Christiane che si fa di eroina insieme ai suoi amici, che batte il quartiere della stazione di Berlino per rimediare soldi per farsi, tra il degrado e la sporcizia. Qualcuno dei suoi amici muore, altri ce la fanno a disintossicarsi. È una trama crudissima che rivelò agli italiani miopi di quegli anni, i pericoli dell’eroina ma anche la fascinazione per un mondo di dissolutezza e trasgressione.

Tamara Santoro
Previous

Kashmir dei Led Zeppelin: fascino persistente

Sex Education – La seconda stagione in anteprima – Recensione

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial