Max Gazzè Scendo in Palco live – (PHOTOGALLERY)

| |

Mercoledì 19 agosto Max Gazzè si è esibito a Ostuni, sul palco dell’Arena Bianca (ex Foro Boario), con il suo tour estivo “ Scendo in palco”.

Il cantautore romano, ritorna a suonare live subito dopo l’emergenza coronavirus con il suo progetto estivo “Scendo in palco tour”, in aiuto di un settore, quello della musica,  che in questo momento sta vivendo una situazione molto critica e delicata

E’ una scelta coraggiosa, quella di Gazzè e del suo staff, proprio per rilanciare la musica dal vivo e un settore quello dei lavoratori dello spettacolo in grave difficoltà economica a causa della mancanza di certezze e tutele.

Il concerto di Max Gazzè rientra nel cartellone del “Soundtrack Festival 2020”, manifestazione organizzata con la collaborazione di Teatro Pubblico Pugliese, Bass Culture, Aurora Eventi e Casarmonica ed è inserita nelle iniziative dell’anno felliniano con il marchio Fellini100.

La serata è stata aperta, da Mara, giovane cantante di Corato, con i suoi brani Chissenefrega e Giorno della festa.

Subito dopo sul palco il direttore artistico del Festival, Mirko Lodedo, che ha introdotto il live di Max con queste parole: sono molto emozionato di avere qui una tappa del “Scendo in palco”, che oltre ad essere un bellissimo  concerto,  a mio parere è una testimonianza storica e politica, perché se all’epoca Aldo Moro ha insistito affinchè fosse inserito un riferimento al lavoro nel primo articolo nella Costituzione Italiana, Max Gazzè alla stessa maniera ha voluto che fosse inserita un riferimento al lavoro in questa pagina di storia della musica italiana. Con un applauso e con la voce che è lo strumento musicale più importante che noi abbiamo, per accogliere tutta la produzione, tutti i tecnici e tutta la maestranza che ha lavorato per Max Gazzè.

Si spengono le luci e sul palco entrano i musicisti Giorgio Baldi alla chitarra, Clemente Ferrari alla tastiera, Cristiano Micalizzi alla batteria e Max Dedo alla sezione dei fiati, al centro tra l’ovazione e gli applausi dei presenti, Max Gazzè fa il suo ingresso in scena emozionato e felice di essere tra i suoi fan, anche se in un live distanziato, come previsto dalle normative anti covid. 

Uno sguardo con la sua band e sulle note di “Mille volte ancora”, ha inizio il concerto, seguono i brani “Vento d’estate” e “I tuoi maledettissimi impegni”.

Il live è uno spettacolo straordinario, pieno di energia e tanta musica, il pubblico fa fatica a resistere seduti, durante “Il solito sesso”, “Teresa”, “Ti sembra normale” e tanti altri cantati in coro, che inevitabilmente ti entrano dentro e ti tarantolano in un ballo.

Tra un brano e l’altro Max Gazzè è anche ironico e divertente, nel suo modo di comunicare con i presenti

La scaletta si altera con le canzoni dei suoi primi album fino ai brani più recenti per un viaggio straordinario negli anni della sua carriera.

Un concerto che ha conquistato tutti, con Max Gazzè felice di esser riuscito a trasmettere emozioni ai suoi fan, interpretando le sue canzoni e di aver riportato la musica live sul palco.

A Chiusura della magnifica serata, Una musica può Fare in segno di reale possibilità del ritorno alla normalità, con la voglia di ripartire, perché la musica fa bene a chi l’ascolta e per chi ci lavora.  

Fotografie a cura di Mimmo Lamacchia

Previous

“Il nostro paese” di Matteo Parisini: l’integrazione e le sue difficoltà

Incantation – Sect of The Vile Divinities [Recensione]

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial