Negramaro presentano Contatto, Giuliano: “Se tra due anni è ancora così, cambio mestiere”

| |

In una dimensione del tutto digitale, i Negramaro hanno presentato alla stampa Contatto, il nuovo concept album sul cambiamento il cui simbolo è la farfalla che incarna proprio l’evoluzione e il movimento

Contatto è un concept album, questa è una parola che ha dentro di sé una certa fisicità di cui è stata svuotata, già negli ultimi anni, quindi volevamo riportarla alle sue origini”

Durante le quasi due ore di presentazione del decimo album dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi si è aperto e ha raccontato non solo come hanno preso forma le 12 canzoni presenti in Contatto, ma anche come si sente in questo periodo, rivelando che: “il futuro non può essere così, con la musica live in streaming e senza concerti. Se tra due anni è ancora così, cambio mestiere”. Una sorta di sfogo che non posso non capire, perché la musica ha bisogno di abbracci, di canzoni urlate, di attese sotto un palco.

Lo stesso Giuliano ha dichiarato che Contatto è il suo/loro pensiero sui vari temi che impregnano la nostra società. Delle idee che non vuole scriverle sotto un post con dei commenti che li paragona a delle armi “e per questo le odio”, ma il “post e posto” per rivelarle è la musica, la sua musica e le sue parole.

Poi Giuliano ha lanciato una frecciatina alla classe politica che, oggettivamente, sta dando poco spazio alla cultura: Vorrei uno Stato e dei politici in Italia che inizino a considerare l’arte, la cultura, i dischi non un bene di lusso. Sono beni di necessità primaria. Vanno considerati alla stregua di una necessità primaria. L’anima va alimentata come un corpo”. Un punto di vista condiviso da molti artisti in questo periodo, vista la situazione scomoda e snervante che stanno vivendo i musicisti e tutti i lavoratori dello spettacolo.

Tra le fonti di grande ispirazione nella realizzazione di questo album dei Negramaro ci sono sicuramente su tutti: Lucio Dalla ed Ennio Morricone. Durante la conferenza stampa si è trovato il tempo di parlare di entrambi.

In La terra di nessuno Lucio è citato nel testo con un riferimento alla canzone “Anna e Marco” e omaggiato con uno dei suoi tipici vocalizzi scat: “Incontriamoci laddove nasce quel vento / e riempiamolo di Dalla ed del suo canto”:

Anna e Marco sono gli Adamo ed Eva che spero possano ripopolare un mondo che ha bisogno di più rispetto, sono un simbolo di una diversità di cui non si dovrebbe proprio parlare più tanto che dovrebbe essere inclusa”.

Nel brano Dalle mie parti troviamo le orchestrazioni arrangiate dal Maestro Stefano Nanni, storico collaboratore di Luciano Pavarotti, che ha diretto per l’occasione l’Orchestra Roma Sinfonietta del Maestro Ennio Morricone. Il brano si chiude con una lunga e suggestiva coda orchestrale ispirata alle atmosfere dei film di Sergio Leone:

Gli orchestrali ci hanno ringraziato con un applauso, la nostra richiesta gli è arrivata con due/tre settimane di anticipo quindi in pieno lockdown, in un momento in cui non c’era lavoro per loro che sono l’assembramento musicale per eccellenza”.

La produzione dell’album è elettro pop, che è decisamente coraggiosa se pensiamo allo storico dei Negramaro, ed è firmata da Andrea “Andro” Mariano. Un vero lavoro tailor made sulle singole canzoni, capace di creare un vestito emotivo e sonoro unico attraverso e con un’attitudine a tratti progressive:“Abbiamo cercato di guardarci intorno e studiare i nuovi linguaggi per non ripeterci”, ha detto.

La copertina del disco è un progetto 3D nato dalla collaborazione tra i Negramaro e il 3d artist Amin Farah di Theblacklab. Sulla cover sono raffigurati quattro umanoidi, senza caratteristiche somatiche definite, che con le loro ombre riproducono appunto una farfalla.

I Negramaro, stasera alle ore 21.00, saranno protagonisti di “Entra in contatto” – l’evento italiano live dell’anno prodotto da Sugar con la direzione creativa di Giò Forma – dove la band si esibirà con un concerto esclusivo e presenterà dal vivo alcuni brani del nuovo disco.

Un live unico all’interno di una vera e propria location costruita appositamente per il live in streaming, un Iper-Cubo reso vivo e pulsante dal 3d e che offre ai partecipanti un’esperienza tecnologica interattiva a metà tra il reale e il surreale, in una modalità totalmente inedita di entrare in contatto con la band. L’evento è gratuito ed esclusivo per tutti coloro che hanno pre-salvato o pre-ordinato l’album “Contatto”.

Isabella Insolia
Previous

Ryan Gosling – la stella del cinema festeggia 40 anni

Contatto: alzarsi in volo come una farfalla con i Negramaro

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial