Rick e Morty, torna l’irriverente serie animata

| |

Rick e Morty: il ritorno dell’irriverente scienziato pazzo e del suo nipotino preferito potrebbe deludere le aspettative dei fan che aspettavano questa seconda metà di stagione da mesi.

Rick Sanchez torna a far parlare di sé in avventure fuori dal normale insieme al nipote Morty con altri 5 episodi che vanno a concludere questa quarta stagione. La serie animata creata da Justin Roiland e Dan Harmond, che va in onda dal 2013, è stata una delle serie che ho più apprezzato degli ultimi anni: irriverente e caotica al punto giusto, con una narrativa auto-conclusiva di episodio in episodio ma comunque con delle sotto-trame che andavano ad ampliarsi di stagione in stagione.

Il ventiquattro luglio è uscita la seconda metà della quarta stagione di Rick e Morty, sono soltanto cinque episodi dalla durata di venti minuti, quindi si guardano tranquillamente in una giornata, purtroppo non si ha ancora una data di uscita della quinta stagione; nel 2018 la serie è stata rinnovata per un totale di 70 episodi, in due anni ne sono usciti soltanto dieci e purtroppo potremmo dover aspettare un bel po’ prima di poterne vedere degli altri.

Rick e Morty

Una stagione con delle buone trovate ma leggermente sottotono alle precedenti, colpa forse delle alte aspettative che aveva creato.

Parliamoci chiaro non sto dicendo che è un disastro, rimane comunque la serie animata più interessante nel panorama attuale, è che personalmente ho recepito un po’ un calo nelle idee, prima ogni episodio mi colpiva per la genialità che ci stava dietro. Rick e Morty rimangono comunque due personaggi fantastici, anzi forse il punto di forza della serie diventano proprio loro oltre i fantastici mondi e le folli avventure; nelle stagioni passate quello che colpiva maggiormente era ciò che facevano lo scienziato folle e suo nipote.

In questa seconda metà vengono messi in risalto i sentimenti di Rick, mentre Morty matura moltissimo e passa da spalla del nonno a vero e proprio protagonista delle proprie avventure. Insomma il focus di questa metà di stagione sono i sentimenti e le conseguenze delle proprie scelte.

Rick e Morty, torna l'irriverente serie animata 1

Parlando specificatamente dei 5 nuovi episodi di Rick e Morty, ovviamente senza spoiler, posso affermare che andando avanti di episodio in episodio il livello cresce.

La Morty-a infinita è veramente troppo caotica sotto il punto di vista della narrazione (molto probabilmente vi servirà una seconda visione per capire cosa sia successo), sarcastica come ci ha abituato la serie ma nulla di più.

Promortyus è chiaramente una citazione a Prometheus (prequel di Alien), veramente ben fatto come sempre il mondo che andranno a visitare ma nulla di realmente nuovo a cui non ci abbia già abituato Rick e Morty.

L’episodio della vasca d’acido è personalmente il vero fiore all’occhiello di questa stagione: compatto narrativamente e dal ritmo molto piacevole, un vero gioiellino d’animazione.

I figli degli uo-Morty è forse il più irriverente degli episodi, andando a toccare argomenti come la religione e la paternità nel tono comico e parodistico a cui la serie ci ha abituato.

Il Rick-torno dello Jerry è il decimo ed ultimo episodio di questa quarta stagione, riprende una linea narrativa lasciata in sospeso la stagione precedente andando a concluderla, meno comico degli altri episodi ed anzi qui la fanno da padrone i sentimenti.

Rick e Morty, torna l'irriverente serie animata 2

Insomma questa quarta stagione di Rick e Morty non presenta grandi novità sul piano narrativo andando anzi a riprendere concetti già visti nelle altre stagioni, l’animazione ed il cast sono da 10 come ogni stagione. Tecnicamente questa serie rimane un vero e proprio capolavoro dell’animazione sul piccolo schermo, questa stagione però opta per un tocco più personale e punta di più sulla crescita dei vari personaggi e sul loro sviluppo emotivo e psicologico, insomma la serie sta maturando esattamente come Rick Sanchez e suo nipote.

Potrebbe interessarti anche https://shockwavemagazine.it/cinema-serietv/once-upon-a-time-in-hollywood-omaggio-di-tarantino/

Gianmarco Mei
Previous

Michele Nigro: “Pomeriggi perduti”, non del tutto.

Tha Supreme colpisce ancora con “Offline”

Next

Un commento su “Rick e Morty, torna l’irriverente serie animata”

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial