Star Wars, consigli per il rewatch – Quale ordine scegliere?

| |

La saga di George Lucas è tra le più celebri di tutti i tempi. Dagli anni ‘70 ha ormai attraversato diversi decenni, in tante incarnazioni, tra cinema, serie tv, libri, fumetti e molto altro. Eppure è proprio il mondo del cinema, che ne ha visto la nascita, ad essere ancora oggi il nucleo centrale della mitologia di Star Wars.

Tra trilogie e spin-off, come guardare (o riguardare) le avventure della galassia lontana lontana? Prima di passare agli ordini che vi proporremo, è doveroso spiegare la particolare struttura di questo universo cinematografico.

La prima trilogia ad arrivare sugli schermi è, all’interno dell’economia del racconto, la seconda, mentre la seconda trilogia, in ordine d’uscita, è la prima in ordine cronologico. Per questo per la prima trilogia si parla di “trilogia originale” e per la seconda si parla di “trilogia prequel”. Queste due trilogie condividono molti collegamenti, costituendo una storia in gran parte unitaria. La trilogia sequel, arrivata nel 2015, condivide meno legami con i primi sei episodi, e ciò spiegherà la particolare struttura dell’Ordine Machete che vedrete alla fine di questo articolo.

star wars

Ordine d’uscita

  • Episodio IV Una Nuova Speranza
  • Episodio V L’Impero Colpisce Ancora
  • Episodio VI Il Ritorno dello Jedi
  • Episodio I La Minaccia Fantasma
  • Episodio II La Guerra dei Cloni
  • Episodio III La Vendetta dei Sith
  • Episodio VII Il Risveglio della Forza
  • A Star Wars Story: Rogue One
  • Episodio VIII Gli Ultimi Jedi
  • A Star Wars Story: Solo
  • Episodio IX L’Ascesa di Skywalker

La prima ipotesi è l’ordine d’uscita. La particolarità di Star Wars è costituita dal particolare ordine in cui le diverse trilogie sono arrivate al grande pubblico: le prime tre pellicole sono infatti, nell’ordine cronologico, rispettivamente il quarto, il quinto e il sesto episodio, narrando quindi gli eventi centrali. Seguendo questo ordine si vive la seconda trilogia come prequel e spiegazione dell’altra, come effettivamente accaduto a chi ha vissuto la saga release per release.

Un altro punto a favore di questo ordine è il passare da effetti speciali più “ingenui” a vera e propria CGI, assistendo quindi all’evoluzione delle tecniche dedicate a quest’area della produzione cinematografica. Dulcis in fundo, le varie citazioni e rimandi tra un capitolo e l’altro vengono decisamente meglio apprezzate.

In questo ordine abbiamo inserito anche i due spin-off per ora disponibili, anche se in realtà non sono assolutamente necessari alla comprensione dell’opera. Si potrebbero vedere i nove episodi principali e solo successivamente i due spin-off, evitando quindi di divagare dal racconto principale.

Star Wars, consigli per il rewatch – Quale ordine scegliere? 1

Ordine cronologico

  • Episodio I La Minaccia Fantasma
  • Episodio II La Guerra dei Cloni
  • Episodio III La Vendetta dei Sith
  • A Star Wars Story: Solo
  • A Star Wars Story: Rogue One
  • Episodio IV Una Nuova Speranza
  • Episodio V L’Impero Colpisce Ancora
  • Episodio VI Il Ritorno dello Jedi
  • Episodio VII Il Risveglio della Forza
  • Episodio VIII Gli Ultimi Jedi
  • Episodio IX L’Ascesa di Skywalker

L’ordine cronologico è probabilmente più indicato a chi vuole approcciarsi a un rewatch della saga, piuttosto che a chi vuole vedere la saga per la prima volta. L’ordine è prettamente temporale, andando dai primi eventi agli ultimi, incastrando gli spin-off come vero e proprio completamento della saga, al contrario dell’ordine d’uscita.

Per i neofiti è poco indicato anche perché rende priva di pathos e suspence il grande colpo di scena di L’Impero Colpisce Ancora (seppur parliamo di una scena entrata a pieno titolo nell’iconografia popolare). Altro problema è il passaggio da film recenti a film con alle spalle diversi decenni, con un colpo d’occhio che può colpire anche il più razionale degli spettatori, trasmettendo una sensazione “cheap” ai capitoli più datati, in realtà tutt’altro che a basso costo per l’epoca. Sicuramente divertente da vedere!

star wars ascesa di skywalker

Ordine Machete

Tra i più particolari spicca sicuramente l’ordine Machete, che prevede il taglio di netto di un intero episodio (La Minaccia Fantasma) e una mescolanza delle prime due trilogie.

  • Episodio IV Una Nuova Speranza
  • Episodio V L’Impero Colpisce Ancora
  • Episodio II La Guerra dei Cloni
  • Episodio III La Vendetta dei Sith
  • Episodio VI Il Ritorno dello Jedi

Questo ordine elimina l’episodio unanimemente più debole e meno importante (anche se La Minaccia Fantasma può comunque essere visto tra Episodio V e Episodio II, per i più integralisti), inserendo, dopo la grande rivelazione finale di L’Impero Colpisce Ancora, una digressione che fornisce allo spettatore la spiegazione degli eventi che hanno condotto a tale momento. Ideale non solo per gli spettatore all’ennesimo rewatch, ma anche per dei nuovi spettatori, aiutati da una narrazione incalzante che unisce il meglio delle due trilogie per il culmine finale di Episodio VI, chiudendo così le storie principali delle due trilogie.

I restanti film sono visibili in vari modi, in virtù della particolare struttura delle tre trilogie di cui parlavamo all’inizio di questo articolo. Si potrebbero guardare prima i due spin-off, legati agli eventi tra le due trilogie, e proseguire infine con la trilogia sequel.

Star Wars, consigli per il rewatch – Quale ordine scegliere? 2
Previous

50 anni dal divorzio: come il cinema ha anticipato i tempi

Da Unbreakable a Glass – Trilogia o l’alba di un nuovo universo?

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial