Due Facce – Storia di un binomio

| |

Probabilmente Batman è uno dei personaggi la cui schiera di nemici, molto numerosa, è più nota al grande pubblico. Joker, Bane, Pinguino, lo Spaventapasseri, l’Enigmista, Poison Ivy, e molti altri, sono entrati a pieno titolo nell’immaginario popolare, con alterne fortune. Tra questi spicca sicuramente il personaggio di Due Facce, al secolo noto come Harvey Dent.

Negli ultimi giorni il nome del personaggio è tornato alla ribalta in vista di The Batman, il film di Matt Reeves che vedrà nei panni dell’Uomo Pipistrello Robert Pattinson: secondo alcuni rumors, infatti, potrebbe essere il Premio Oscar Matthew McCounaghey a interpretare il ruolo del criminale, con una presenza prevista addirittura per più film. In attesa di conferme, la domanda è d’obbligo: chi è Due Facce?

Due Facce - Storia di un binomio 1

Il personaggio è legato, nella sua origine, alla Gotham delle origini, con minor presenza di “freak”, ma con una fortissima presenza del crimine organizzato di origine mafiosa, rappresentato da famiglie come quelle del padrino Falcone e del padrino Maroni. Harvey Dent si muoveva come procuratore in questo ambito, trovando in Batman un prezioso alleato. Purtroppo sarà ironicamente proprio la sua battaglia a trasformarlo in uno dei più pericolosi criminali di Gotham: durante uno dei processi verrà attaccato con dell’acido, che ne sfigurerà metà del volto, lasciandolo terribilmente traumatizzato e dando vita a una nuova e terrificante personalità. Resterà ossessionato dal concetto del dualismo, rappresentato dalla metafora di una moneta, con due facce diverse, così come il suo volto, sviluppando un vero e proprio culto della duplice possibilità, in una visione binaria dell’intera esistenza. Niente superpoteri per lui, ma una mente forgiata da quella stessa follia, caratteristica in grado di renderlo tra i criminali più pericolosi di Gotham City, rivaleggiando con personaggi come Joker.

Due Facce - Storia di un binomio 2

Dal punto di vista editoriale non ebbe troppa fortuna, apparendo in ben pochi capitoli, nonostante una “nascita” piuttosto precoce (1942). Bisognerà attendere gli anni ’70 per una vera e propria rivalutazione del personaggio, rendendolo davvero noto tra i lettori. Una fama che varrà, nel tempo, anche alcune trasposizioni cinematografiche all’interno delle pellicole dedicate al Cavaliere Oscuro: Tommy Lee Jones lo interpretò in Batman Forever (insieme ad un cast davvero valido, basti pensare a Jim Carrey nei panni dell’Enigmista e alla presenza di Nicole Kidman), mentre all’interno della trilogia di Nolan troviamo Dent con il volto di Aaron Eckart. Il personaggio compare anche nella serie televisiva Gotham, anche se unicamente nell’identità di Harvey Dent, essendo la serie ambientata molto prima dell’arrivo di Batman nella vita della città.

due facce

Osservando il cast di The Batman, e i relativi personaggi, sembra che il film possa mettere in campo una schiera di personaggi davvero interessati, a cui l’aggiunta di Due Facce potrebbe davvero dare un bonus non indifferente. E l’idea che a interpretarlo sia un attore di indubbia qualità come Matthew McCounaghey è un ottima prova di fede per i fan del Cavaliere Oscuro e di cinecomics in generale, nell’attesa di vedere una pellicola che sappia portare al cinema una storia degna di questo nome!

Due Facce - Storia di un binomio 3
Previous

Vittorio Cosma, DeProducers: intervista

Neil Gaiman: genio ed emozione

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial