Formula 1 d’autore: pagelle del GP di Germania

| | ,

La Formula 1 arriva, anzi, ritorna, dopo sette anni sul circuito del Nurburgring, in Germania. Una gara a due facce, da una parte Mercedes e Red Bull fanno gara a se, dall’altra l’outsider, ovvero la Renault che arriva terza. Nelle retrovie sempre la solita storia, ma almeno sono tornati i duelli.

Sicuramente questa gara al Nurburgring sarà ricordata per lo “storico” risultato portato a casa da Lewis Hamilton che arriva alla vittoria numero 91 in carriera, stesso numero di vittorie di Michael Schumacher in Formula 1. Preferisco non esprimermi su questo, storico, momento, qui non è il luogo adatto. Diciamo che però possiamo dar merito al pilota britannico per aver raggiunto quel numero, che probabilmente supererà nelle prossime gare.

Formula 1

Invece, per il resto, abbiamo un grande podio per Daniel Ricciardo con la sua Renault (il primo con la scuderia francese), ed una grande delusione per Valtteri Bottas che vede sempre più lontane le sue chance per vincere il titolo, o anche solo “intimorire” il suo compagno di squadra, Hamilton. Nelle retrovie abbiamo una brutta gara, che poteva andare sicuramente diversamente, per Charles Leclerc su Ferrari, partito in quarta posizione ma arrivato settimo al traguarda, soffrendo molto. Da segnalare, e che segnalazione, il “ritorno” di Nico Hulkenberg che ha sostituito Lance Stroll (Racing Point), che è stato poco bene durante tutto il week end, un Hulkenberg arrivato in pista poche ore prima delle qualifiche e che porta a casa un grande risultato.

Come sempre, “valuterò” solo i piloti più meritevoli. Di Lewis Hamilton ho già parlato, anche abbastanza, quindi lui non sarà presente.

Daniel Ricciardo (Renault) – Salirò (Daniele Silvestri): Daniel Ricciardo risale sul podio, per la precisione sul terzo gradino del podio. Un grande risultato per lui e la sua Renault, che lascerà alla fine di questa stagione. Un podio che arriva dopo alcune gare in cui c’è stata una grossa crescita dalla parte della scuderia francese.

Formula 1

Carlos Sainz & Lando Norris (McLaren) – Domenica Lunatica (Vasco Rossi): Una McLaren che ultimamente è al di sotto delle aspettative, anche se di poco. Sainz dopo il podio di Monza sembra essersi “spento”, in qualche modo, mentre Norris sembra aver rallentato. Insomma la scuderia inglese sembra soffrire la risalita di Renault e le prestazioni della Racing Point.

Charles Leclerc (Ferrari) – Extraterrestre (Eugenio Finardi): Quarto posto in qualifica con un giro di cui, in Ferrari, si stanno chiedendo come possa essere stato possibile. Poi la gara, rovinata tutti nei primi giri, ma terminata con un settimo posto che ha tenuto abbastanza bene. Forse accostare Charles Leclerc ad un extraterrestre è troppo, ma visto il mezzo è la cosa giusta. Anche se questa settimana posizione è arrivata grazie anche ai tanti ritiri.

Nico Hulkenberg (Racing Point) – King For a Day (Green Day): Racing Point chiama Hulkenberg risponde. Per la seconda volta il pilota tedesco si ritrova ad essere chiamato all’ultimo dalla RP per sostituire un pilota: nelle due gare di Silverstone dovette sostituire Sergio Perez che risultò positivo al Covid, mentre in questa gara si è ritrovato a sostituire Lance Stroll che si è ritrovato con problemi intestinali. Una grande prestazione calcolando il suo aver girato poco, praticamente solo nelle qualifiche e pochi giri prima dell’inizio della gara. Un pilota che dimostra quanto possa essere “tutto” la passione per la Formula 1.

Formula 1

Romain Grosjean (HAAS) – Who Are You (The Who): E tu chi sei? Ah, ciao, sei Grosjean, da quanto tempo non ti si vedeva a punti in Formula 1.

Per il prossimo week end la Formula 1 arriverà in Portogallo, a Portimao. Un’altra pista inedita per i piloti, un’altra gara che si prevede imprevedibile. Gli highlights della gara al Nurburgring sono disponibili a questo link.

Formula 1 d'autore: pagelle del GP di Germania 1
Previous

L’esistenzialismo di Sartre

Jonsi – Shiver: dai Sigur Rós alla musica elettronica tra intimità, sperimentazioni, lande islandesi e ciliegi giapponesi

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial