Formula 1 d’autore: Bentornata F1, pt.2

| | ,

Per la seconda volta, questa volta sicuri della sua ripartenza, possiamo dirlo: “Ci Siamo!”. Dopo 126 giorni dall’ultima sessione dai test invernali si torna in pista, e dopo 97 giorni dall’annullamento causa covid del GP d’Australia. Si torna in pista il 3 luglio in Austria, primo dei, per ora otto, gran premi di questa, strana stagione di Formula 1.

In questi mesi sono stati annullati molti Gran Premi di Formula 1, tra molti circuiti storici (come Monaco o il GP del Giappone). La stagione partirà ufficialmente il 3 luglio in Austria con la prima sessione di prove libere. Il Red Bull Ring ospiterà dunque i primi due GP di F1 degli otto per ora organizzati. Sarà una stagione diversa da quelle che siamo abituate a vedere di solito a causa delle restrizioni anti-Covid. Ma oltre al cambiamento temporaneo della stagione sono tante le scuderie che sono “cambiate”, un cambiamento che mi ha portato a cambiare le mie impressioni prima dell’inizio del campionato.

Ferrari SF1000 – Jekyll and Hyde (Five Finger Death Puch)

Per quanto riguarda la macchina rimangono molti dubbi, ma per quanto riguardano i piloti, beh, non ci sono dubbi: sarà dura. Per Sebastian Vettel questa sarà l’ultima stagione in Ferrari e sicuramente vorrà provare a rendere felici i tifosi della rossa anche durante la sua ultima stagione. Cosa molto difficile pensando che dall’altra parte ci sia Charles Leclerc che farà del tutto per vincere il suo primo mondiale con la Ferrari. Una rivalità che cercano di nascondere, una rivalità che ha creato un buono (Leclerc) ed un cattivo (Vettel)

Formula 1

Red Bull RB16 – Revolution Is My Name (Pantera)

Nulla di diverso dalla prima volta che scrissi l’articolo, rimango, ancora, fortemente convinto, che la Red Bull possa fare la rivoluzione candidandosi alle vittorie di titolo piloti e titolo costruttori del mondiale di Formula 1.

Formula 1

Renault R.S.20 – Mica Van Gogh (Caparezza)

Privarsi di Daniel Ricciardo è da pazzi, soprattutto in prospettiva di un 2021 che manterrà gli stessi regolamenti del 2019. Un mondiale di Formula 1 2020 ed un 2021 in cui potevate crescere grazie alla coppia Estaban Ocon/Daniel Ricciardo ed invece no, vi siete privati, anzi, vi siete fatti scappare uno dei piloti più talentuosi nel paddock (Ricciardo), che come se non bastasse ha bussato alla porta della McLaren, una scuderia rivale, che lo ha accolto a braccia aperte. Pazzi.

Formula 1

McLaren MCL35 – Amico mio (The Zen Circus)

Due grandi amici: Lando Norris e Carlos Sainz, quest’ultimo però siederà sulla Ferrari dalla stagione di Formula 1 del 2021. Amici si, ma attenzione ad un Sainz che potrebbe mettere da parte l’amicizia per arrivare in Ferrari da grande. Un vantaggio per la scuderia che potrebbe ritrovarsi ancora quarta forza del mondiale, ma dispiacerebbe vedere l’amicizia tra i due piloti rovinata.

Formula 1

Mercedes W11 – Without Me (Eminem)

Il mondiale neanche è iniziato che già la Mercedes fa parlare di se, colorando di nero la W11 in segno di solidarietà al movimento “Black Lives Matters”. Ma a noi interessa la Mercedes scuderia e non quella politica. La livrea, a prescindere dal messaggio che vuole lanciare, come aspetto si posiziona solo dietro alla livrea dell’AlphaTauri. Ma una domanda sorge spontantea: come farebbe la Mercedes senza Lewis Hamilton?

Formula 1

AlphaTauri AT01 – Alpha (Periphery)

Niente di nuovo anche in questo caso, rimane la vettura con la livrea più bella nel paddock. Si parla di un possibile trasferimento di Pierre Gasly in Renault, se le voci fossero confermate ovviamente il pilota francese sarebbe chiamato a fare una bellissima figura in una scuderia in cui già ha dimostrato di essere qualcuno.

Formula 1

Racing Point RP20 – Someone Like You (Adele)

Stessa canzone dei test invernali ma pensiero diverso. Una macchina che strutturalmente si presenta uguale alla Mercedes W10 dello scorso anno, ma nella realtà, quale sarà il rapporto de due piloti con la macchina? E quanto la macchina si rileverà “giusta” con gli sviluppi durante la stagione di Formula 1?

Formula 1

Williams FW43 – Canzoni Tristi (Fast Animals and Slow Kids)

Durante i mesi del lockdown erano sull’orlo del fallimento poi evitato dal team principal della Mercedes, Toto Wolff. Pochi giorni fa l’annuncio che la Williams terminasse, in anticipo, il rapporto con il suo sponsor principale, Rookit (termine che ha scaturito un cambio di livrea per la scuderia inglese). Insomma una canzone molto triste, per una scuderia che non rivedrà, probabilmente mai, giorni di gloria.

Formula 1

Alfa Romeo C39 – Gente che Spera (Articolo 31 ft. Reverendo)

In questi mesi ho avuto un pensiero ben preciso: quello di pensare che l’Alfa Romeo possa diventare scomoda ai team “top” degli altri. Infondo Antonio Giovinazzi nelle ultime gare ha dimostrato che con determinazione riesce a portare a casa punti importanti, ed in più si parla di un futuro in Ferrari per lui. E poi c’è Kimi Raikkonen che non ha bisogno di presentazioni. Ma io sto semplicemente sperando.

Formula 1

Haas F1 VF-20 – Bonsai (Cor Veleno)

L’idea rimane sempre la stessa, per la Haas sarà destinata a diventare la nuova Williams, perennemente dietro a prendere pochissimi punti. Soprattutto con due piloti come Romain Grosjean e Kevin Magnussen che non sanno se crescere

Formula 1

Come dicevo all’inizio per ora ci sono solo otto gare europee in programma, con le doppie gare in Austria (5 luglio e 12 luglio e a Silverstone (2 agosto e 9 agosto). Ci sono tantissime voci, che sembrano quasi ufficiali di un secondo Gran Premio in Italia, ovvero al Mugello che si andrebbe ad aggiungere al GP di Monza.

Formula 1
Formula 1 d'autore: Bentornata F1, pt.2 1
Previous

La triste storia degli Arcane Roots: da predestinati del rock a grande rimpianto

La rappresentazione delle minoranze – Dal teatro greco a Batwoman

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial