Le pagelle della prima serata di Sanremo 2021

| |

E’ iniziato ufficialmente il Festival di Sanremo 2021. Non poteva mancare l’editoriale di Shockwave Magazine con le pagelle della prima serata. Ecco a voi i voti dei primi 13 big in gara.

Arisa – Potevi fare di più

La voce inconfondibile e la personalità di Arisa, accompagnata magistralmente dall’orchestra, regalano al brano quel qualcosa in più che al testo manca (quasi) del tutto. Potrebbe diventare un classico sanremese. VOTO 6

Colapesce Dimartino – Musica Leggerissima

Testo e musica che sa di quella leggerezza di fine estate anni ’80. Bella l’interpretazione e la performance sul palco. I due cantautori lasceranno il segno in questo Festival. VOTO 7

Aiello – Ora

La prima volta a Sanremo di uno dei cantautori più apprezzati tra le nuove generazioni. Brano pop-indie molto radiofonico. Interpretazione imprecisa, troppi virtuosismi soprattutto se c’è l’emozione che gioca brutti scherzi. VOTO 6

Francesca Michielin e Fedez – Chiamami per nome

E’ la coppia più attesa di questo Festival. Lui emozionatissimo, lei sicura e padrona del palco. Bello il testo e bello l’arrangiamento. La mano di Mahmood si sente ed è garanzia. Una canzone rassicurante. VOTO 7

Max Gazzé e La Tripluoperazina – Si può fare

La genialità di Max Gazzé è presente anche in questo Festival. Un brano riconoscibile e un’interpretazione magnetica e ironica. Peccato per l’assenza del pubblico. VOTO 7,5

Noemi – Glicine

Per la cantante un brano tipicamente sanremese. Voce inconfondibile, come sempre. La sua è una delle canzoni da risentire. VOTO 6

Madame – Voce

All’Ariston sbarca il rapper-urban. La cantante più giovane del Festival, con la canzone più moderna. Brano interessante e vocalmente spigoloso. Grande padronanza del palco e voce riconoscibile. VOTO 6,5

Maneskin – Zitti e Buoni

Irriverenti, arroganti, provocanti. La band arriva per la prima volta all’Ariston con una canzone rock ed energetica, e con lo stile più glamour di tutti i big in gara. Damiano tiene il palco che è una bellezza. VOTO 6,5

Ghemon – Momento perfetto

Da lui ci si aspettava tanto. Il testo è interessante, la sua voce si sposa bene con il soul, ma la canzone è da riascoltare. VOTO 6

Coma_Cosa – Fiamme negli Occhi

Una vera e propria performance tra i due. Le voci della coppia si sposano bene e si fanno trovare pronti all’appuntamento più importante della loro carriera. Canzone molto bella. VOTO 6,5

Annalisa – Dieci

Per la quinta volta a Sanremo, porta una canzone nel suo stile, ma che non convince, almeno al primo ascolto. Un brano difficile, interpretato come solo lei può fare. La voce non le manca, l’eleganza nemmeno. VOTO 6

Francesco Renga – Quando trovo te

La canzone più brutta delle tredici in gara. VOTO 5

Fasma – Parlami

Dopo il secondo posto tra le nuove proposte nel 2020, viene promosso tra i big. Ma la canzone è una brutta brutta copia di quella dello scorso anno. VOTO 5,5

Isabella Insolia
Previous

Sanremo 2021 – tutto sulla seconda serata del Festival

“Nature’s Light” dei Blackmore’s Night: una recensione d’altra epoca

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial