The Vampire Diaries – credete nel sovrannaturale?

| | ,

Prima di Netflix, prima dello streaming, si faceva affidamento sui canali in chiaro e bisognava aspettare il doppiaggio italiano per seguire serie tv in onda in America. Il destino condiviso da molte serie, tra di queste anche The Vampire Diaries. Noi di Shockwave Magazine ve la raccontiamo.

The Vampire Diaries è una serie ambientata in una cittadina fittizia della Virginia, Mystic Falls, abitata fin dalla sua fondazione da creature sovrannaturali: vampiri, lupi mannari, fantasmi, streghe ecc.

La protagonista è un’adolescente, Elena Gilbert, interpretata dalla poliedrica Nina Dobrev, una ragazza normale con una vita normale. Finché non conoscerà un ragazzo di cui si innamorerà e rimarrà sconvolta dalla sua vera identità.

Stefan Salvatore (Paul Wesley), infatti, è un vampiro. Ogni anno torna a Mystic Falls, la città dov’è nato e cresciuto per salutare i parenti, e si accorge che Elena è identica ad una donna che un tempo amava e che lo trasformò: Katherine Pierce. Quest’ultima non vampirizzò soltanto lui, ma anche suo fratello, Damon (Ian Somerhalder) nel lontano 1864. Entrambi erano innamorati di lei e questo è uno dei tanti motivi per cui tra loro non scorre buon sangue.

Nella prima stagione di The Vampire Diaries Elena viene a conoscenza dell’esistenza del mondo soprannaturale.

Elena e suo fratello Jeremy (Steven R. McQueen) vivono con la loro zia Jenna dopo aver perso i loro genitori poco prima dell’estate dopo che l’auto in cui si trovavano è precipitata dal ponte di Wichery. Elena riuscì a salvarsi per miracolo ma più tardi scopriremo che fu salvata proprio da Stefan. Elena incontra Stefan il primo giorno di scuola e da lì iniziano a frequentarsi sempre più spesso fino ad innamorarsi.

Rimane sconvolta nello scoprire la loro natura sovrannaturale ma impara a conviverci. La loro relazione viene però messa a dura prova da Damon e non solo. Jeremy intanto comincia a frequentare Vicki Donovan, sorella dell’ex di Elena, Matt (Zach Roerig). Quest’ultima viene poi trasformata in vampiro da Damon e poi uccisa da Stefan perché diventata troppo pericolosa ed imprevedibile. Jeremy s’innamora poi di Anna, anche lei vampira, e conoscente di Katherine.

In città arriva il nuovo insegnante di storia, Alaric Saltzman (Matt Davis), che è a conoscenza dell’esistenza dei vampiri e intende vendicare l’omicidio di sua moglie Isobel. Quest’ultima però non è morta veramente, ma si è fatta trasformare in vampiro dallo stesso Damon. Si scoprirà anche che Isobel è la vera madre di Elena, che Elena è stata adottata e che questo spiega come mai è identica a Katherine, e che il suo padre biologico è John Gilbert, quello che credeva fosse solo suo zio.

Dopo 150 anni, Damon è ancora innamorato di Katherine ed è intenzionato a liberarla, convinto che essa sia stata rinchiusa insieme ad altri 26 vampiri sotto le rovine di una chiesa. Approfitta così dei poteri di strega di Bonnie (Kat Graham) per aprire la cripta ma Katherine non è lì dentro. Riuscì infatti a liberarsi e a non lasciare alcuna traccia.

Dopo un’iniziale confusione e disperazione dovuta alla perdita di Katherine, Damon finisce per innamorarsi di Elena.

Intanto il Consiglio delle Famiglie Fondatrici (Fell, Forbes, Gilbert, Lockwood, Salvatore) mette in funzione un congegno in grado di stordire i vampiri per domarli con la verbena (pianta tossica per i vampiri) e liberarsene. Gli unici a salvarsi sono Stefan e Damon. Sembra però che il dispositivo abbia creato fastidio anche al sindaco Lockwood (che muore) e a suo figlio Tyler (Michel Trevino) che invece causa un incidente stradale in cui rimane coinvolta un’amica di Elena, Caroline Forbes (Candice Accola) che viene portata in ospedale in gravi condizioni.

Intanto a casa dei Gilbert, John viene ferito da Elena, che però si rivelerà essere Katherine.

Nella seconda stagione di The Vampire Diaries, Katherine uccide Caroline, che avendo in circolo il sangue di Damon usato per curarla, si trasforma in vampira e affronta la trasformazione in ospedale.

Katherine intende separare Stefan ed Elena e a spezzare la maledizione del sole e della luna che impedisce ai vampiri di camminare sotto la luce del sole e costringe i licantropi a trasformarsi ad ogni luna piena. Il rituale, che deve compiersi durante una notte di plenilunio, consiste nel sacrificare un esemplare di entrambe le specie e di una doppelganger delle Petrova.

Nel 1492 Elijah () e Klaus (Joseph Morgan), due vampiri Originali, tentarono di rompere la maledizione, sacrificando Katherine, ma questa pur di non morire decise di togliersi la vita e di trasformarsi in un vampiro. Per secoli si pensò che la dinastia delle Petrova si fosse estinta con Katherine ma quest’ultima tenne nascosta l’esistenza di una figlia illegittima.

Elena però è identica a Katherine proprio perché è la sua doppelganger. Così la sua presenza attira l’attenzione di Klaus, che intende compiere il rituale. Elena decide di sacrificarsi di sua spontanea volontà e pur di salvare i suoi amici stringe un accordo con Elijah. La maledizione del sole e della luna però non esiste. È un falso. La vera maledizione fu imposta a Klaus, un vampiro originale, con il gene della licantropia dormiente perché nato da una stirpe di licantropi.

Elijah intende impedire che suo fratello diventi un ibrido, e ucciderlo nel momento in cui sarà più vulnerabile. Damon tenta di impedire che il rituale sia compia a modo suo, sottraendo Caroline e Tyler ma Klaus riesce comunque nel suo intento e così Jules, una licantropa amica di Tyler, e Jenna, trasformata da Klaus stesso in vampira, ed Elena vengono sacrificate ma quest’ultima viene riportata in vita grazie ad un incantesimo e in cambio a morire è suo padre John Gilbert.

Klaus viene salvato da Elijah in nome della famiglia. Dopo la cerimonia funebre per Jenna e John scopriamo che Damon è stato accidentalmente morso da Tyler e che l’unico modo per salvarlo è il sangue di Klaus. Quindi pur di salvare suo fratello, Stefan si consegna a Klaus. Durante la notte successiva Jeremy si risveglia e si trova faccia a faccia con le defunte Anna e Vicki.

Nella terza stagione di The Vampire Diaries sboccia l’amore tra Damon ed Elena, mentre i nemici principali sono gli Originali.

Dopo che Stefan si è consegnato a Klaus per salvare suo fratello dal morso di licantropo, Stefan torna ad essere lo Squartatore che era un tempo e scopriamo che in realtà negli anni 20, a Chicago, era uno dei più cari amici di Klaus e che era innamorato della sorella. Finché un giorno i due non dovettero darsi alla fuga e Stefan fu soggiogato per dimenticare tutto.

Klaus intende creare un esercito di ibridi ma quando non riesce nel suo intento cerca di capire cosa ha sbagliato nel processo per spezzare la maledizione. Avete presente il ciondolo che Stefan ha regalato ad Elena in uno dei primi episodi della serie? Quello contenente verbena per impedire che Damon la soggiogasse? Scopriamo che in realtà una volta apparteneva a Rebekah, la sorella di Klaus, che lo aveva perso e che fu ritrovato proprio da Stefan. E sarà proprio questo ciondolo a riportare Stefan e Klaus a Mystic Falls.

Qui Klaus scopre che Elena è ancora viva e che il suo sangue serve per creare altri ibridi, cosa che non sarebbe potuta accadere se lei fosse morta. Così la prima trasformazione ha successo, e Tyler è il primo ibrido dopo Klaus. Stefan viene costretto da Klaus a fare qualsiasi cosa lui gli ordini e lo costringe anche a spegnere la sua umanità per nutrirsi di Elena che viene infine salvata da Damon.

Katherine intanto è impegnata a cercare un modo per liberarsi di Klaus una volta per tutte e decidono di impegnare le ricerche per trovare Michael, il vampiro che dà la caccia ai vampiri e che sembra essere l’unico in grado di uccidere Klaus.

Intanto in città ripiombano alcuni fantasmi del passato, letteralmente. Tra cui Anna, l’ex di Jeremy, Mason Lockwood, che intende vendicarsi di Damon, e Lexi che appare proprio quando Elena ha bisogno di lei per salvare Stefan. La aiuta così a disintossicare Stefan dalla brama di sangue mentre Mason per quanto sia assurdo aiuta Damon a trovare un modo per sbarazzarsi di Klaus con lo scopo di aiutare Tyler.

In una caverna sotto la proprietà dei Lockwood scoprono alcune incisioni fatte in una parete che sembrano risalire all’epoca dei vichinghi. Non posso essere stati realizzati dei Lockwood, che arrivarono a Mystic Falls solo nel 1860. Ma dai nomi incisi sulla pietra, capiscono che sono stati i vampiri Originali, arrivati nel Nuovo Mondo molti secoli prima. La famiglia originale, Klaus, Elijah, Rebekah e i loro genitori Esther e Michael (sì, lo stesso Michael di cui vi abbiamo parlato prima) vivevano in pace con i licantropi finché una notte uno dei loro figli, Henrik, fu ucciso dai lupi in una notte di luna piena. Per essere ugualmente forti e veloci Michael convince sua moglie, una strega, a trasformare i loro figli in vampiri per proteggerli, creando così una nuova specie.

Ma senza pensare alle conseguenze: sarebbero stati vulnerabili al sole, e ai fiori alla base della quercia bianca, la verbena, e la loro fame sarebbe stata implacabile. Klaus non essendo figlio di Michael, ma di un licantropo, Esther impose la maledizione dell’ibrido a suo figlio, ma quando Klaus fece la prima vittima umana scattò il gene della licantropia e la verità venne fuori. Da qui secoli di fuga e un odio profondo e reciproco tra i due. Una volta rifiutato e maledetto Klaus si vendicò uccidendo la sua stessa madre.

Lasciando credere a Klaus che suo padre è morto, lo attirano a Mystic Falls per liberarsi di lui. Ma Stefan, con l’intento di salvare suo fratello, impedisce che Klaus venga pugnalato e a morire è Michael. Stefan si guadagna la sua libertà e decide di vendicarsi per aver perso tutto e ruba le bare con i membri della famiglia originale. Intanto Elena chiede a Damon di soggiogare Jeremy per fargli lasciare la città e scatta un bacio appassionato tra Damon ed Elena.

A causa del vincolo di asservimento Tyler morde Caroline nel giorno del suo 17esimo compleanno, ma grazie al sangue di Klaus viene guarita. Stefan invece minaccia di trasformare Elena in un vampiro se Klaus non manderà via i suoi ibridi, riuscendo nel suo intento. Bonnie contatta sua madre Abby, dopo 15 anni di separazione, perché insieme possono aprire la bara sigillata, al suo interno si cela la madre degli Originali, Esther, il cui corpo è stato conservato dalle streghe perché in grado di uccidere Klaus.

Riuscendo nell’intento, Esther finge di voler riunire la sua famiglia dopo che Damon ha risvegliato Elijah, che a sua volta risveglia Rebekah e i restanti fratelli, Kol e Finn. Durante un ballo organizzato dai Mikaelson, Esther chiede un incontro ad Elena per comunicarle che intende uccidere Klaus ma che per farlo deve uccidere tutti i suoi figli.

Intanto Alaric comincia ad uccidere inconsciamente esseri umani tra cui il padre di Caroline poiché è morto troppe volte per mano di essere sovrannaturali e riuscendo a sopravvivere ogni volta indossando l’anello dei Gilbert. Questo ha creato un alter ego violento che odia i vampiri e un black out totale delle sue vittime.

Una volta che Esther ha fallito nel suo intento, dopo che Damon ha trasformato Abby per interrompere la linea di sangue, i Salvatore cercano un altro modo per uccidere gli Originali. Scoprono che un albero di quercia bianca è stato usato per costruire il ponte di Wickery, e Rebekah ne brucia ogni singolo pezzo, o almeno è quello che crede. È rimasto un cartello che viene usato per intagliare 12 paletti e siccome gli Originali sono ancora legati basterebbe ucciderne uno per vederli tutti morti.

Bonnie però viene costretta a sciogliere l’incantesimo sotto minaccia, appena in tempo per far in modo che Matt riesca ad uccidere Finn. Un’ora dopo però anche la discendenza da lui creata, la sua amante, e un suo amico, muoiono. Ciò significa che se morissero tutti gli Originali, l’intera specie di vampiri si estinguerebbe. L’unico modo quindi sarebbe risalire alla discendenza che ha trasformato Caroline, Stefan e Damon per capire chi salvare, anche se nel caso in cui non fosse Klaus, questo non salverebbe la vita di Tyler.

Damon ed Elena si trovano ad un vincolo cieco e quindi rinunciano alla vendetta nei confronti di Klaus. Alaric viene poi trasformato da Esther in un vampiro Originale, che avrà il tempo di una vita, essendo legato ad Elena, per uccidere tutti i vampiri.

Alaric trova il corpo di Klaus e lo uccide ma la sua discendenza non muore perché in realtà Bonnie lo ha trasferito nel corpo di Tyler. Rebekah credendo di aver perso per sempre suo fratello provoca un incidente sul ponte di Wickery, e la macchina in cui si trovano Elena e Matt precipitano. Stefan riesce a trovarlo ma Elena gli ordina di salvare prima Matt. Intanto Elena muore, e così anche Alaric, ma avendo del sangue di vampiro nel corpo, si risveglia in transizione.

The Vampire Diaries

Nella quarta stagione di The Vampire Diaries esplode letteralmente l’amore tra Elena e Damon. Gli Originali continuano ad avere un ruolo importante, ma c’è un nuovo nemico all’orizzonte. 

Elena completa la transizione e diventa un vampiro. Considerati i suoi sentimenti amplificati e il suo carattere, comincia ad avere non pochi problemi mentre Stefan e Damon tentano di aiutarla a controllare la sete di sangue.

Dopo che Alaric ha denunciato Carol Lockwood e lo sceriffo Forbes, i restanti membri del consiglio dei Fondatori si ribellano, ma il pastore Young si fa esplodere senza alcun motivo insieme ai restanti 11 membri.

In città arriva Connor Jordan, un cacciatore di vampiri, che rappresenta un vero problema in un momento delicato come questo così Damon ordina ad Elena di ucciderlo. Connor era però un membro della Fratellanza dei Cinque, creata con lo scopo di sterminare i vampiri, e grazie all’aiuto di Klaus e Rebekah, scoprono che la mappa tatuata su ognuno di loro conduce ad una cura per il vampirismo. Intanto tra Stefan ed Elena qualcosa si è rotto e i due si lasciano mentre il rapporto tra Damon ed Elena si evolve da semplice amicizia ad amore passionale. Si scopre che il sangue di Damon l’ha trasformata ad ha creato un legame di asservimento, quindi i sentimenti di Elena potrebbero non essere reali.

Intanto Tyler, aiutato da Hayley, una sua amica, intende scogliere il legame di asservimento negli altri ibridi all’insaputa di Klaus. Hayley però ha altri piani e per trovare la sua famiglia stringe un accordo con il professor Shane e lascia che 12 ibridi vengano massacrati da Klaus. Tyler riesce a scappare, ma Klaus per vendicarsi uccide sua madre, Carol.

Tutti sono impegnati nella ricerca della cura e il professor Shane aiuta Bonnie a praticare un nuovo tipo di magia che si chiama Espressione e che incanala potere dai sacrifici, mentre Jeremy diventa un cacciatore e completa il marchio uccidendo Kol. Così Stefan, Elena, Damon, Rebekah, Bonnie e Jeremy partono per raggiungere la cura che si trova sepolta con un essere immortale di nome Silas. Katherine entra in gioco e fingendosi Elena distrae Bonnie, risveglia Silas con il sangue di Jeremy e sottrae la cura. Tornati a Mystic Falls, Elena rimane distrutta nello scoprire che suo fratello è morto e viene convinta da Damon a spegnere la sua umanità per non provare dolore.

Silas, ormai risvegliato, intende completare il triangolo dell’espressione sacrificando 12 streghe e si fa aiutare da Bonnie per compierlo. Elena senza umanità comincia ad uccidere e così Damon intende distrarla portandola a New York, ma qui lei si allea con Rebekah per trovare Katherine e la cura. Come prova di fiducia, Katherine dà la cura ad Elijah essendo innamorata di lui ma il vampiro viene tratto in inganno da Silas che se ne appropria.

Klaus ed Elijah abbandonano Mystic Falls per New Orleans, mentre Rebekah rimane per aiutare gli altri contro Silas. Elena riaccende la sua umanità e canalizza i suoi sentimenti nell’odio verso Katherine mentre Bonnie viene convinta da Silas ad abbassare il velo che conduce all’altra parte e così esseri sovrannaturali come Kol, Lexi, Alaric, la nonna di Bonnie e alcuni cacciatori ritornano. Bonnie intende essiccare di nuovo Silas e resuscitare Jeremy ma muore nel riuscirci.

Durante la cerimonia del diploma, alcuni esseri sovrannaturali cercano vendetti ma vengono uccisi da Klaus che rende felice Caroline perché permette a Tyler di tornare in città, per poi andare via per sempre.

Damon dà la cura ad Elena che però la rifiuta e la usa per liberarsi di Katherine. Elena sceglie Damon e Stefan lascia la città per liberarsi di Silas, che però si è risvegliato dopo la morte di Bonnie e che è in realtà il suo doppelganger. Stefan viene quindi rinchiuso in una cassaforte e gettato in un lago.

Nella quinta stagione di The Vampire Diaries, i principali nemici sono Silas, Qetsiyah, Katherine, la Augustine e i Viaggiatori.

Stefan viene liberato da Qetsiyah, la strega che imprigionò Silas per impedire che vivesse in eterno con il suo vero amore, Amara, la prima doppelganger della storia. In città arriva una vampira di nome Nadia, che poi si scoprirà essere la figlia perduta di Katherine. Intanto Silas beve la cura da Katherine torna mortale per poi mettersi alla ricerca dell’ancora del per l’altra parte e distruggerla per riunirsi ad Amara, ma l’ancora è proprio lei. Dopo il suo risveglio, Amara beve il sangue di Silas per poter finalmente morire dopo essere stata costretta per secoli a sentire il dolore di tutte le morti sovrannaturali, e Silas viene ucciso da Stefan.

Bonnie prende il posto di Amara, tornando in vita ma ereditando il suo stesso destino e perdendo i poteri da strega, mentre termina la relazione tra Tyler e Caroline dopo che lui scopre che quest’ultima è stata con Klaus.

Arrivata al college, Elena conosce Aaron Whitmore e il professor Maxfield che poi si scoprirà essere un membro della Augustine, una società segreta che tortura i vampiri. Damon fu una delle vittime che, una volta libero, per vendicarsi sterminò la famiglia di Aaron.

Katherine sta morendo non avendo più la cura nel corpo, ma sua figlia Nadia trova una soluzione: essendo una discendente dei Viaggiatori, stregoni in grado di passare da un colpo all’altro, Katherine si appropria del corpo di Elena, e mette fine alla relazione con Damon che sprofonda di nuovo dell’abisso, e con Enzo (Michael Malarkey) colui che lo aiutò a scappare, uccide Aaron e Maxfield.

Gli amici di Elena si accorgono che qualcosa non va e fanno in modo di attirare Katherine in una trappola: sua figlia Nadia sta per morire a causa del morso di Tyler, così pur di stare con lei nei suoi attimi di vita viene uccisa da Stefan. Elena riprende conoscenza e dopo aver scoperto cosa ha fatto, pur amandolo rompe con lui.

I Viaggiatori resuscitano il loro leader, Markos, portando disordine e caos nell’Altra Parte. Enzo scopre che Damon ha ucciso in passato la donna che amava così scatena una lotta con lui e Stefan, che lo uccide. Markos decide di distruggere la magia per sempre, così da annullare qualsiasi incantesimo e portare all’estinzione di vampiri e ibridi. Uno dei viaggiatori Julian, nel corpo di Tyler, non intende morire quindi uccide Stefan: l’incantesimo infatti funzionerebbe soltanto nel caso in cui entrambi i doppelganger fossero vivi. I poteri delle streghe diventano così inutili soltanto a Mystic Falls e Julian e con lui Tyler vengono uccisi comunque.

Damon ed Elena fanno esplodere Markos e i Viaggiatori e muoiono anche loro. Per riportarli in vita, Bonnie chiede aiuto ad un’altra strega Liv, che intende riportare in vita suo fratello Luke. Così vengono riportati in vita Stefan, Tyler, Enzo, Elena e Alaric, ma Damon e Bonnie rimangono bloccati nell’Altra Parte che implode in un’abbagliante luce bianca.

Nella sesta stagione di The Vampire Diaries il nemico principale è Kai Parker (Chris Wood).

Damon e Bonnie si ritrovano in trappola in un mondo prigione in cui incontrano Kai, rinchiuso lì dopo aver ucciso quasi tutti i membri della sua famiglia, costretti a rivivere sempre lo stesso giorno. Grazie però alla magia di Bonnie e ad un antico artefatto chiamato ascendente, Kai e Damon riescono a fuggire.

Tornato nel regno dei vivi, Damon spera di riallacciare il rapporto con Elena, ma quest’ultima si è fatta cancellare tutti i ricordi del loro amore da Alaric, pur di non sopportare altro dolore. Intanto su Mystic Falls pesa ancora l’incantesimo dei Viaggiatori, ma viene assorbito da Kai, non prima che Alaric rischi di morire attraversandolo: viene però salvato dalla sua fidanzata Jo. Quest’ultima è la gemella di Kai, e la sorella maggiore di Liv e Luke e tutti e quattro fanno parte della congrega Gemini, che prevede la fusione di due gemelli per stabilire il leader. Questo è infatti lo scopo di Kai, che intende fondersi con Jo, ma pur di salvare la vita della sorella, Luke si offre volontario e muore, mentre Kai diventa il leader.

Jeremy lascia Mystic Falls per dedicarsi al suo compito di cacciatore, mentre viene diagnosticato un tumore alla madre di Caroline, che tenta di salvarla con il suo sangue di vampiro, ma finisce per peggiorare la situazione e muore. Caroline ne esce distrutta e spegne la sua umanità, costringendo poco dopo anche Stefan a farlo. Dopo essersi divertiti ad uccidere insieme, i due finiscono per innamorarsi.

Anche Bonnie ritorna dal mondo prigione mentre Damon scopre che sua madre Lily che credeva morta è in realtà ancora viva e intrappolata in un altro mondo prigione. Così Damon, Kai, Bonnie ed Elena intendono salvarla ma lasciano indietro Kai. Intanto Jo scopre di essere incinta di due gemelli ed Alaric intende sposarla.

Lily riaccende i sentimenti di Stefan e quest’ultimo quelli di Caroline. La donna intende però tornare nel mondo prigione per salvare gli Eretici, vampiri con i poteri magici. Bonnie consegna a Damon la copia della cura che dà ad Elena, che torna umana e recupera i ricordi, per poi promettere di berla lui stesso. Caroline respinge Stefan, mentre il matrimonio di Jo e Alaric finisce in tragedia con il ritorno di Kai che uccide la sorella e si suicida per liberarsi dei restanti membri della congrega e resuscitare come Eretico.

Tyler rischia di morire ma Liv gli permette di ucciderla, riattivando così i poteri di lupo, tra cui la guarigione. Kai viene poi ucciso da Damon ma scoprono che ha gettato Elena in un sonno profondo da cui potrà risvegliarsi soltanto con la morte di Bonnie e che gli altri Eretici sono riusciti a liberarsi.

La settima stagione di The Vampire Diaries perde qualcosa rispetto alle altre, visto l’abbandono di Nina Dobrev, nel ruolo di Elena, la ruota trainante di tutta la serie.

A Mystic Falls regna il caos dopo che gli Eretici (Lily, Nora, Beau, Mary Louise, Valerie, Oscar e Malcom) hanno preso il controllo. Damon uccide uno di loro e aumenta l’odio nei confronti della madre. Stefan e Caroline si mettono insieme ma Stefan scopre che Valerie è la stessa ragazza di cui si innamorò quando era ancora umano. Questa rimase incinta di Stefan ma venne picchiata dal compagno di Lily, Julian, affinché abortisse. Julian è intrappolato nella pietra della fenice e pur di impedire che le faccia di nuovo del male, Valerie uccide Oscar. Caroline scopre che porta in grembo le gemelle di Jo ed Alaric, e decide di portare avanti la gravidanza da cui nascono Josie e Lizzie e si traferisce a Dallas con Alaric.

Julian viene comunque riportato in vita ma venuta a conoscenza di quello che fece a Valerie, Lily si suicida nella speranza di uccidere anche lui, inutilmente. Julian verrà poi ucciso da Stefan. Enzo viene rintracciato da una sua discendente e ha così modo di saperne di più sulla sua famiglia: suo padre fondò l’Armory.

Intanto una nuova minaccia incombe: la cacciatrice Rayna Cruz, che imprigiona Beau nella pietra e ferisce Stefan che è costretto a scappare con Valerie per evitare di essere catturato, mentre Damon decide essiccarsi e risvegliarsi solo quando anche Elena potrà farlo.

Tre anni dopo Stefan risveglia Damon dopo che Rayna, catturata dall’Armory, è stata liberata da Matt nella speranza che riuscisse ad uccidere Stefan per vendicarsi della morte della fidanzata, anche se è lui il vero responsabile. Valerie lascia Stefan, capendo che lui è ancora innamorato di Caroline.

Mary Louise e Nora si suicidano nel tentativo di distruggere la pietra, lasciando così che tutti i vampiri possano essere liberati ma Damon, Enzo, Caroline, Stefan, Matt e Alaric si offrono di ucciderli tutti se Raina cederà la sua vita a Bonnie che è in condizioni di salute critiche.

Bonnie, che ora sta con Enzo, dopo che quest’ultimo l’ha protetta dall’Armory, eredita temporaneamente la missione di Rayna e il suo odio per i vampiri e viene obbligata dall’Armory a scogliere un incantesimo che chiude una cripta per trovare una sorella scomparsa. Quest’ultima però è morta da tempo e una forza maligna uccide i restanti membri dell’Armory, costringendo Bonnie a ripristinare il sigillo.

Lizzie e Josie assorbono nuovamente l’incantesimo per permettere a Damon di entrare nella cripta e salvare Bonnie, ma rimane intrappolato e così anche Enzo, che intendeva assicurarsi che stesse bene. Poco dopo scompaiono ma alcuni mesi dopo i loro amici li ricollegano ad una serie di sparizioni: si sono infatti trasformati in assassini senza umanità.

L’ottava stagione di The Vampire Diaries è l’ultima della serie.

The Vampire Diaries

La misteriosa creatura che si nascondeva nella cripta era una sirena. Il suo nome è Sybil (Nathalie Kelley) e ha costretto Damon ed Enzo con i suoi poteri a mietere vittime pur di nutrirla.

Alaric scopre che un diapason è in grado di indebolire Sybil e lo usano per catturarla, mentre Bonnie convince Enzo a riaccendere la sua umanità. Damon invece uccide Tyler e su ordine di Sybil recupera una sfera di metallo, appartenente alla famiglia Maxwell, i veri fondatori di Mystic Falls e antenati di Matt. Sybil riesce così a scappare mentre Seline, la baby sitter di Josie e Lizzie le rapisce e si rivela un’altra sirena.

Il suo scopo è di offrirle a Cade, colui che regna sugli Inferi, in cambio della sua vita e di quella di Sybil. Ma quest’ultima ha altri piani: offrire i fratelli Salvatore, costringendo Stefan ad unirsi a Damon pur di salvare le figlie della donna che ama.

Stefan spegne la sua umanità e insieme a Damon porta a termine il suo compito mentre la coscienza di Damon tenta di riemergere, e verrà accesa da Sybil per costringerlo ad affrontare il senso di colpa.

Seline tenta di uccidere sua sorella usando la campana dei Maxwell in grado di sprigionare l’inferno sulla terra ma viene fermata da Damon. Matt ha però colpito 11 volte la campana, sufficienti ad aprire un varco e a far tornare Cade. Bonnie intende somministrargli la cura per ucciderlo, ma si vede costretta a darla a Stefan dopo che quest’ultimo ha ucciso Enzo.

Stefan con l’aiuto di Bonnie e Damon affronta Cade e lo uccide trafiggendolo con un pugnale intriso delle sue ceneri.

Anche Kai è tornato in vita e cerca di uccidere le gemelle ma viene fermato da Alaric e Caroline e viene rinchiuso in un altro mondo prigione da Bonnie non prima di averli avvisati che dopo la morte di Cade: un’altra persona ha preso il suo posto: Katherine.

Stefan è sommerso dal dolore e intende lasciare Mystic Falls, ma viene convinto dal fratello a non farlo. Così chiede a Caroline di sposarlo, che accetta, e decidono di organizzare le nozze per attirare Katherine in una trappola. Quest’ultima fa sparire il corpo di Elena e ordina a Vicky, la sorella di Matt di suonare la campana per distruggere la città ma Bonnie lo impedisce e lascia che le fiamme ritornino all’inferno portando con sé Katherine e Stefan.

Una volta nel limbo Stefan incontra Elena per l’ultima volta a cui chiede di dire a Caroline che la amerà per sempre, per poi trovare la pace. Elena si risveglia e si riunisce ai suoi amici per dire addio a Stefan. Matt è diventato uno sceriffo rispettato dalla comunità, Alaric e Caroline hanno deciso di trasformare la tenuta dei Salvatore in una scuola per essere sovrannaturali, Elena ha scelto di studiare medicina e passa una vita felice insieme a Damon, ed entrambi troveranno la pace alla fine la prima con la sua famiglia e Damon con suo fratello.

Al contrario di quelli che pensano in molti, The Vampire Diaries non la storia del triangolo d’amore tra Stefan, Elena e Damon, ma è la storia di Stefan e del rapporto tra i due fratelli. Di come, per secoli, potessero combattere come cani ma in fin dei conti sarebbero morti l’uno per l’altro.

E ci lascia una lezione di vita non indifferente: il dolore fa parte della nostra vita, è un’emozione inevitabile, ma l’unico modo per andare avanti è superarlo. Comporta dover accettarlo, capire che siamo in grado di sentire anche le più piccole cose e che siamo in grado di provare dei sentimenti. Che siamo umani e che anche il dolore ci rende quello che siamo.

Tamara Santoro
Previous

L’ultima stagione di Tredici è un errore sotto tutti i punti di vista

Lamb of God: “Lamb of God” [Recensione]

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial