Summertime, il teendrama di Netflix ambientato sulla soleggiata costa adriatica

| | ,

Anche se sembra che potremmo trascorrere quest’estate nelle nostre case o comunque dover rinunciare a lunghe vacanze, è sempre piacevole guardare scene in cui vediamo surf, sabbia, sole e amori giovani. Summertime si svolge durante un’estate in una piccola città sulla costa adriatica, Cattolica, ed è praticamente tutto incentrato sull’amore dei giovani. Noi di Shockwave Magazine lo abbiamo particolarmente apprezzato

Sinossi della serie TV Summertime

Summer (Rebecca Coco Edogamhe) è una liceale diciottenne in una località costiera adriatica che è spenta per la maggior parte dell’anno, ma sta per essere ravvivata con i turisti con l’arrivo dell’estate. È la migliore amica di Edo (Giovanni Maini) e Sofia (Amanda Campana) e hanno una vera complicità sin dalle scuole elementari. Si aiutano a vicenda imbrogliare in un test di inglese e stanno già facendo piani per la loro vita post-scolastica.

Summer è particolarmente irrequieta, vuole imparare le lingue per viaggiare e allontanarsi dalla sua città natale, anche se è più o meno una madre surrogata di sua sorella minore Blue (Alice Ann Edogamhe), dal momento che la loro madre Isabella (Thony) lavora tutto il giorno come cameriera e suo padre è il trombettista della band di Raphael Gualazzi, dunque in tour. Blue è più indisciplinata di Summer e litiga con una ragazza che è stata votata come la ragazza più carina della classe, garantendosi così la bocciatura.

Altro grande protagonista di Summertime è Alessandro (Ludovico Tersigni, già conosciuto come Giovanni Garau in Skam Italia), che si sveglia accanto alla ex con cui ha rotto mesi fa, la quale sarà responsabile di una serie di sfortunate coincidenze. Ale è un ex motociclista, che, a seguito di un incidente durante una gara, ha subito una importante ferita alla spalla. Ale torna in pista per esercitarsi e suo padre Maurizio (Mario Sgueglia), che è anche il suo allenatore, lo sta spingendo per tornare a gareggiare.

Ma Ale non è particolarmente interessato a tornare ancora a correre. Ed è pieno di sensi di colpa perché la sua famiglia si è trasferita in questa piccola città, lasciando Roma, perché ha iniziato a prosperare come motociclista quando era più giovane.

I giochi iniziano davvero quando Sofia trascina Summer a una festa in piscina e trascura di dirle che ha bisogno di un costume da bagno. Quando un ragazzo le chiede perché non ne indossa uno, dice “Perché odio l’estate”. Mentre sta andando in bagno, si imbatte in Ale, che viene inseguito dalla sua sospettosa ex fidanzata. Ad un certo punto, i due incontrano Summer a bordo piscina e nella concitazione ella cade in acqua, ma Ale la trova e le dà una felpa asciutta. E dire che c’è una chimica istantanea tra i due è un eufemismo. Tra i due nascerà così un amore tra mille ostacoli.

Considerazioni su Summertime

Summertime, che nasce dalla libera interpretazione di “Tre Metri Sopra Il Cielo”, si candida invece per essere The OC (o forse Dawson’s Creek) trapiantato in una città costiera italiana. Adulti e adolescenti che si innamorano e hanno le difficoltà e le gioie che derivano dall’amore giovanile. Alcuni sentimenti verranno feriti e alcuni equivoci comprometteranno amicizie e relazioni. Tutto si svolgerà sotto il cielo soleggiato di un’estate sulla spiaggia.

In altre parole, lo spettacolo non sarà uno di quei “pensatori profondi”, in cui vengono esaminati i dilemmi morali e la morale ombrosa viene trasformata in atti eroici. Summertime è uno spettacolo che riguarda la sabbia e il surf e un amore sbocciante tra due persone che hanno condotto vite molto diverse a quel punto.

Summertime

Apprezziamo che il personaggio principale dello spettacolo, interpretato da Rebecca Coco Edogamhe, sia biraziale, qualcosa che difficilmente nelle serie ambientate in Italia viene spesso mostrata. Sembra essere abbastanza sicura di sé, ma vorrebbe solo non essere così legata alla sua città quanto lo è lei. Edogamhe è presente sin dal primo episodio e interpreta con sicurezza Summer come una persona che non è necessariamente alla ricerca di un’identità o di una storia d’amore, ma solo di un luogo in cui sente di poter realizzare il suo potenziale. È rinfrescante.

Tersigni fa un ottimo lavoro nel ruolo di Ale, il personaggio “cattivo ma non proprio” per il quale Summer si innamorerà. Si risente di suo padre che lo spinge di nuovo in pista e va da sua madre come guida e una spalla su cui appoggiarsi. Una nota di merito a questo attore che in contemporanea, sempre su Netflix, appare in un’altra serie Teendrama, Skam Italia 4, senza però far confondere gli spettatori fra i suoi due personaggi.

Naturalmente, le scene costiere splendidamente riprese, con la luce del sole che si riversa sulle sdraio e il surf che rotolano dolcemente sulla sabbia, aiutano con l’atmosfera leggera e ariosa di questo spettacolo.

Fabiana Criscuolo
Previous

Rock in Roma 2021: annunciate le prime date

Una Nessuna Centomila – Il Concerto: rinviato al 26 giugno il più grande evento musicale di sempre contro la violenza di genere

Next

Un commento su “Summertime, il teendrama di Netflix ambientato sulla soleggiata costa adriatica”

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial