The Mandalorian: L’universo di Star Wars non è mai stato così vivo

| | ,

La seconda stagione di The Mandalorian è ancora più emozionante e tecnicamente sublime rispetto alla prima, strizzando l’occhio a tutti i fan di vecchia data di Star Wars.

Star Wars

Le avventure di Din Djarin proseguono nella seconda stagione di The Mandalorian, uscita nel 2020 sulla piattaforma streaming Disney Plus. Dietro la creazione della nuova stagione sempre Jon Favreau come per la prima, che ha riportato lustro alla saga di Star Wars dopo il malcontento generale per l’ultima trilogia cinematografica.

Mando prosegue il suo viaggio per consegnare il piccolo Grogu all’ordine dei Jedi, o ciò che ne resta e nel farlo farà nuove conoscenze ed incontrerà anche volti noti con cui aveva già collaborato.

Ovviamente l’Impero non rinuncia al piccolo sensibile alla forza, dandogli la caccia per tutta la galassia, ma il mandaloriano è pronto a tutto pur di proteggerlo. Negli otto capitoli presenti in questa seconda stagione maturerà moltissimo il rapporto tra Din ed il piccolo Grogu, diventando a tutti gli effetti una relazione padre-figlio.

La narrazione di questa stagione potrebbe sembrare più lenta rispetto alla prima ma la serie si prende semplicemente il suo tempo, anche perché l’avventura di Mando è frenetica e concitata e a conti fatti il cacciatore di taglie non ha un solo momento di riposo in tutti gli episodi.

Il futuro del franchise di Star Wars non è necessariamente da ricercare nelle pellicole di prossima uscita.

The Mandalorian: L’universo di Star Wars non è mai stato così vivo 1

Tutti i fan e la critica sono d’accordo sulla stessa cosa: The Mandalorian è il prodotto di Star Wars più valido tecnicamente degli ultimi anni, battendo di gran lunga tutti i lungometraggi della Disney. Questa serie tv è un vero e proprio fiore all’occhiello per chi è cresciuto con Guerre Stellari e i veri cultori della saga non potranno che gioire per tutte le citazioni e gli easter eggs.

La vera forza di questa serie è la narrazione di una storia che non porta su di sé vecchi dettami di famiglie che da sempre fanno la storia della galassia lontana lontana. Nei film di Star Wars i protagonisti indiscussi sono i membri della famiglia Skywalker, qui Favreau punta tutto su uno sconosciuto cacciatore di taglie, dando così una libertà creativa non presente nelle pellicole che soffrono delle pareti forse troppo strette per poter raccontare storie che risultino innovative e fresche.

Questo non vuol dire che in questa seconda stagione non ci siano richiami alla mitologia di Star Wars, anzi ce ne sono molti di più che nella prima, saranno infatti presenti diversi personaggi già noti ai fan della saga, di cui un paio particolarmente sono stati veramente inaspettati.

The Mandalorian sfoggia una cura nei particolari e negli effetti speciali degni delle migliori pellicole di Star Wars.

The Mandalorian: L’universo di Star Wars non è mai stato così vivo 2

 Sì perché se la narrazione ha circa il 60% del merito, sicuramente gli effetti visivi e le scene d’azione corrispondono al restante 40%. Le navicelle e le scene nello spazio potrebbero benissimo essere inserite in un film ad alto budget e non stonerebbero per nulla, visivamente questa serie è un vero e proprio spettacolo.

Gli scontri e gli inseguimenti sono coreografati in maniera magistrale, risultano sempre chiari ma rendono comunque l’idea del caos che imperversa sul campo di battaglia. Per chi se lo stesse chiedendo in questa stagione ci sono anche Jedi e spade laser, ma comunque il tutto mantiene il tono da far west che aleggia intorno al mandaloriano.

Senza scendere troppo nel dettaglio per non spoilerare a nessuno ciò che succede in questa seconda stagione dico soltanto che il finale apre le porte ad un possibile collegamento con le pellicole cinematografiche, andando anche ad omaggiare la bellissima ed ormai iconica sequenza dell’arrivo di Vader in Rogue One: A Star Wars Story.

Insomma questa serie è un vero e proprio must per chi si definisce appassionato dell’universo di Star Wars, è consigliata anche a chi vuole approcciarsi a questo mondo per la prima volta, insomma è un prodotto pensato per poter soddisfare tutti.

Io personalmente spero che la Disney continui per questa strada tracciata con The Mandalorian, aspetto con ansia le numerose serie a tema Star Wars che sono state annunciate, e come direbbe Din Djarin: “Questa è la via”.

Potrebbe interessarti anche https://shockwavemagazine.it/cinema-serietv/star-wars-ordine-rewatch/

Previous

Complicazioni di altra natura, il nuovo libro di Gianni Marcantoni [Intervista]

Mac DeMarco – la nuova cover di Natale

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial