I 19 album che hanno segnato il 2019

| | ,

Per chiudere questo 2019, la redazione di Shockwave Magazine ha messo in piedi una playlist composta da 19 album che in qualche modo hanno celebrato l’anno che sta per terminare

Il 2019 è stato un anno eterogeneo e variegato per la musica e il 69° Festival di Sanremo ne è stata la prova. Tantissimi sono i momenti e i lavori discografici salienti di questi 365 giorni che meritano di essere ascritti. Così, la famiglia di Shockwave Magazine ha scelto una lista – rigorosamente in ordine sparso e tirando indietro lavori pregevoli – di 19 album e 19 artisti che raccontano un anno di metamorfosi e novità, per celebrare la musica che amiamo e amate.

1. Why me, why not? – Liam Gallagher

E’ il secondo album in studio di Liam Gallgher, un disco a cui noi siamo particolarmente legati perché contiene l’onda d’urto che ha portato la nascita di “Shockwave”.

2. Cremonini 2c2c – Cesare Cremonini

Una raccolta che ripercorre i magnifici 20 anni di carriera del cantautore bolognese, con sei inediti che sono delle “chicche” tutte da scoprire.

3. Titanic Rising – Weyes Blood

E’ il quarto album in studio della musicista americana Weyes Blood. Il disco che ha suoni soft rock ha ricevuto il plauso universale della critica.

4. Tradizione e Tradimento – Niccolò Fabi

Un album di Niccolò Fabi che racconta la vita, trattando tematiche importanti che spaziano dalla fase dei cambiamenti al dramma dei migranti del Mediterraneo.

5. UFOF – Big Thief

E’ il terzo album in studio della band americana Big Thief ed è stato nominato per il miglior album di musica alternativa alla 62a edizione dei Grammy Awards.

6. IGOR – Tyler, The Creator

E’ il quinto album in studio del rapper americano Tyler, the Creator. Il disco ha ricevuto ampi consensi dalla critica e ha debuttato al numero uno della US Billboard 200.

7. Gioventù Bruciata – Mahmood

E’ il primo disco di Mahmood, contenente Soldi, la canzone vincitrice di Sanremo 2019 che ha avuto il merito di dare una scossa alla kermesse e al panorama musicale italiano.

8. Anima – Thom Yorke

Anima è il terzo album in studio del musicista inglese Thom Yorke. Un progetto sviluppato attraverso esibizioni dal vivo e lavori in studio.

9. Pitfalls – Leprous

E’ il sesto album in studio del gruppo progressive norvegese Leprous. Il disco è stato registrato per sei mesi negli Ghostward Studios e visto come una sorta di partenza musicale per il gruppo.

10. Magmamemoria – Levante

E’ il quarto album di Levante, un concentrato di musica e testi che sfiorano la perfezione. Il disco è una scatola di emozioni intense tra il passato e il presente.

11. When we all fall asleep, where do we go? – Billie Eilish

E’ l’album di debutto in studio della cantante americana Billie Eilish. Un disco pop, avant-pop e art pop, con influenze di genere tra cui hip hop e musica industriale.

12. Amo – Bring Me the Horizon

E’ il sesto album in studio del gruppo rock britannico Bring Me the Horizon. Al momento della sua uscita, il disco ha ricevuto il plauso della critica

13. La vita veramente – Fulminacci

E’ l’album d’esordio del cantautore romano Fulminacci che ha conquistato la Targa Tenco 2019, uno dei riconoscimenti più importanti della Canzone d’Autore Italiana.

14. Jesus is King – Kanye West

E’ il nono album in studio del rapper e produttore americano Kanye West. Con l’uscita del disco West è diventato il primo artista a occupare tutti i primi dieci posti nelle classifiche statunitensi.

15. 1969 – Achille Lauro

E’ il quinto album in studio di Achille Lauro. Un disco rock ‘n’ roll con un titolo celebrativo del 1969, un anno testimone di una serie di avvenimenti storici rivoluzionari.

16. Atlas II – Sleeping at Last

E’ l’album con cui gli Sleeping at Last offrono la loro personalissima lettura musicale di quel percorso che parte dalla nascita fino alla creazione delle individualità raccolte nei nove tipi cardine dell’enneagramma umano.

17. Tenebra è la notte e altri racconti di buio e crepuscoli – Murubutu

E’ è il quinto album in studio e terzo concept album del rapper italiano Murubutu. Il disco è un connubio fra musica rap e letteratura.

18. The Bell – iamthemorning

E’ il quarto album in studio degli iamthemorning. Con questo disco il gruppo ha rispecchiato musicalmente se stesso, ricevendo il plauso dalla critica.

19. La terra sotto i piedi – Daniele Silvestri

E’ il nono album in studio del cantautore romano Daniele Silvestri, capace di raccontare storie diverse, dalla speranza per il cambiamento all’analisi critica dei social network.

Isabella Insolia
Previous

The Lighthouse di Robert Eggers: recensione

Lowinsky, fuori il nuovo singolo “Bandiera”

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial