Marco Mengoni – i 32 anni del Guerriero

| | ,

Quando si tratta di Marco Mengoni per me sarebbe facile parlarne perché lo conosco come le mie tasche, ci sono praticamente cresciuta, ma allo stesso tempo è difficile riuscire a trovare le parole giuste per rendergli giustizia.

Lo so, lo sappiamo tutti. Oggi è un giorno speciale, è Natale, ma è anche il compleanno di un grande artista, portavoce della bellezza della musica italiana nel mondo e cantante straordinario. Sto parlando di Marco Mengoni.

Ricordo ancora oggi quella sera in cui, seduta sul divano, aspettavo la proclamazione del vincitore della terza edizione di X Factor. Sono passati 11 anni eppure sembra ieri.

Ecco che per il suo compleanno abbiamo deciso di ripercorrere la sua incredibile carriera.

“Un artista straordinario, uno dei migliori degli ultimi anni”.

Lucio Dalla riferendosi a Marco Mengoni.

Dal palco di X Factor a quello di Sanremo, la trasformazione.

Marco Mengoni.
Marco Mengoni con in mano il trofeo di X Factor.

Era il 2 dicembre del 2009 quando Marco Mengoni trionfò sul palco del talent show, allora in onda su Rai 2, e si aggiudica un contratto con la Sony Music e la partecipazione di diritto al Festival di Sanremo dell’anno successivo, dove si classifica al secondo posto.

La sua scalata al successo è appena cominciata ma con singoli come Dove si vola, Credimi ancora e In un giorno qualunque la strada sembra essere proprio quella giusta.

Il 7 novembre dello stesso anno Mengoni brucia il primo di tanti record: trionfa infatti nella categoria Best Italian Act degli MTV Europe Music Awards 2010, divenendo inoltre il primo artista italiano nella storia di MTV ad aver ottenuto una vittoria anche nella categoria Best European Act.

Il 27 maggio 2011 all’Arena di Verona riceve 3 Wind Music Awards platino per le pubblicazioni: Re matto live, Credimi ancora e In un giorno qualunque. Mentre il 2 settembre viene pubblicato il brano Solo (Vuelta al ruedo), singolo di lancio del primo album in studio Solo 2.0, pubblicato il 27 settembre.

L’album, da cui vengono estratti i singoli anche Tanto il resto cambia e Dall’inferno, debutta come i due lavori precedenti, direttamente al primo posto della Classifica FIMI Album.

Il 13 dicembre 2012 viene confermata la sua partecipazione al Festival di Sanremo del 2013 con i brani Bellissimo (scritto da Gianna Nannini e Pacifico e con le musiche dalla stessa Nannini e Davide Tagliapietra) e L’essenziale (scritto da Roberto Casalino e Francesco De Benedittis e composto dagli ultimi due assieme allo stesso Mengoni).

Nella serata conclusiva della 63ª edizione del Festival, Mengoni ottiene la vittoria con il brano L’essenziale, tra la gioia del pubblico, vittoria che poi gli permetterà di partecipare di fatto all’Eurovision Song Contest 2013, dove ha rappresentato l’Italia. In tale manifestazione, dove ha presentato una versione ridotta del brano, Marco Mengoni si è classificato al settimo posto.

Ad una settimana dalla sua pubblicazione, L’essenziale debutta alla prima posizione della Top Singoli, venendo certificato disco multiplatino dalla FIMI per aver raggiunto la soglia delle 90.000 copie vendute.

Il 19 marzo 2013 Mengoni ha pubblicato il secondo album in studio Pronto a correre, prodotto da Michele Canova Iorfida e registrato tra Milano e Los Angeles. L’album, il quale ha visto la partecipazione compositiva di artisti quali Ivano Fossati, Cesare Cremonini e Gianna Nannini, ha debuttato alla prima posizione della classifica italiana degli album.

Agli inizi del 2014, Marco Mengoni rivela di voler portare Pronto a correre oltreconfine: il 4 febbraio è stato infatti pubblicato per il mercato spagnolo Incomparable, riadattamento in lingua spagnola di L’essenziale, soltanto il primo singolo in versione spagnola che avrebbe poi aperto le danze all’intero album Pronto a correre, annunciata per il mese di giugno 2014.

A febbraio del 2014 ritorna come ospite sul palco del Festival di Sanremo, aprendo la quarta serata con una reinterpretazione del brano Io che amo solo te di Sergio Endrigo.

Il 14 marzo è stato pubblicato il quinto ed ultimo singolo estratto da Pronto a correre, ovvero La valle dei re, dopo Non passerai, Non me ne accorgo e il singolo che dà il titolo all’album.

Nel mese di giugno, in occasione degli MTV Awards 2014, il cantautore ha vinto quattro statuette su quattro categorie. Il 21 settembre, dopo una settimana di vari indizi sui suoi social network, annuncia l’applicazione ufficiale Marco Mengoni.

Tra cambi di rotta e sound ricercato.

Marco Mengoni
Marco Mengoni.

Il 21 novembre 2014 viene pubblicato il singolo Guerriero, che anticipa la pubblicazione del terzo album in studio di Mengoni, intitolato Parole in circolo, certificato disco d’oro dalla FIMI già nella prima settimana di vendite, e disco di platino la settimana successiva, in contemporanea con la certificazione di Guerriero come triplo disco di platino.

Dall’album sono stati estratti anche i singoli Esseri umani e Io ti aspetto.

Dal 2015 ad oggi, la maturità.

Marco Mengoni.
Marco Mengoni.

L’11 ottobre 2015 è stata annunciata per il 16 dello stesso mese l’uscita del singolo Ti ho voluto bene veramente, il primo estratto dal quarto album del cantautore, intitolato Le cose che non ho e pubblicato il 4 dicembre. Seguono i singoli Parole in circolo, Solo due satelliti e Sai che e i relativi videoclip che creano anche un progetto visivo, una storia divisa in capitoli.

Al termine del 2015 Mengoni risulta essere l’unico artista ad aver due album nelle prime dieci posizioni della classifica degli album più venduti dell’anno, quinto con Parole in circolo e ottavo con Le cose che non ho.

Il 19 febbraio 2016 è stato pubblicato esclusivamente in Spagna l’album Liberando palabras, edizione in lingua spagnola di Parole in circolo anticipata dal singolo Invencible.

Il 10 ottobre dello stesso anno il cantante annuncia la pubblicazione dell’album dal vivo Marco Mengoni Live, disco registrato dal vivo e uscito il 25 novembre contenente anche sei brani inediti.

Il 19 ottobre 2018 Marco Mengoni pubblica in contemporanea i singoli Voglio e Buona vita, che hanno anticipato il quinto album in studio Atlantico, pubblicato per il 30 novembre successivo.

Lo stesso 30 novembre ha pubblicato il terzo singolo Hola (I Say), in collaborazione con Tom Walker. Il 5 aprile 2019 ha pubblicato il quarto singolo Muhammad Ali.

Una carriera divisa tra musica e cinema.

Marco Mengoni.
Marco Mengoni ed Elisa.

La sua prima esperienza come doppiatore arriva nel 2012 quando Mengoni comunica di essere impegnato nel doppiaggio del film animato in 3D Lorax – Il guardiano della foresta dove presta la sua voce al personaggio Once-ler. Per questo doppiaggio si è successivamente aggiudicato il Leggio d’oro come Voce Rivelazione Cartoon. Il film, prodotto da Universal Studios, è uscito in Italia il 1º giugno 2012.

Nel 2019 invece è la volta di ben due impegni cinematografici. Presta infatti la sua voce al protagonista del film di animazione a tema natalizio targato Netflix, Klaus – I segreti del Natale e per di più ha doppiato il leoncino Simba nello strepitoso live action del Re Leone, curando anche la colonna sonora insieme ad Elisa.

Insomma, è ormai chiaro che dopo ben 11 anni di carriera Marco Mengoni ha ampiamente dimostrato di possedere il talento, su più fronti e di essere oltre ad un artista eccezionale, una persona straordinaria, di grande umiltà, empatia e spontaneità.

Tamara Santoro
Previous

Spencer Tracy | L’uomo e la star cinematografica

Mestarin Kynsi degli Oranssi Pazuzu: recensione

Next

Un commento su “Marco Mengoni – i 32 anni del Guerriero”

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial