Euro 2020: le pagelle di Turchia-Italia

| |

La partita inaugurale di Euro 2020, Turchia-Italia, è stata vinta dalla nazionale italiana. Tante emozioni, sia per la partita che per l’atmosfera. L’hype per la prima partita è stato ripagato, e mentre ancora si è euforici andiamo a raccontare questo match con la musica.

Euro 2020 per l’Italia comincia nel migliore dei modi, con una vittoria contro la Turchia. Durante il primo tempo la nazionale italiana fatica, a causa di un arbitraggio molto negativo e di una nazionale turca che riesce solo a chiudersi. La svolta arriva solo nel secondo tempo grazie all’autogol di Demiral e ai gol di Ciro Immobile e Lorenzo Insigne, tre gol che allontanano, in parte, la delusione dei due rigori netti non dati agli azzurri.

Ci sono stati due tipi di Turchia-Italia, ovvero quella giocata sul campo, con i tre gol, la grande prestazione degli azzuri nel secondo tempo e l’arbitraggio da bocciare. Poi c’è stata quella partita fuori dal campo, con il ritorno dei tifosi e la bellissima atmosfera che si respirava anche da casa

Nicolò Barella – Nice Guys (Guns N’ Roses): un bravo ragazzo, non sbaglia nulla e si tiene sulle spalle il centrocampo della nazionale italiana, ma soprattutto crea tanto, aiutando la squadra a sbloccarsi. Un Euro 2020 che comincia nei migliore dei modi, bello.

Euro 2020

Gianluigi Donnarumma – Buonanotte Fiorellino (Francesco De Gregori): ancora una volta la porta della nazionale italiana rimane inviolata. Non si può dire che sia solo grazie a lui, o meglio, a non far gonfiare la rete ci pensa il connubio perfetto tra la difesa ed il portiere. Durante Turchia-Italia è inesistente, anche a causa di un avversario che riesce ad impegnarlo pochissime volte, e senza preoccuparlo troppo. Insomma, poteva tranquillamente dormire e non avrebbe avuto nessun impatto.

Danny Makkelie (Arbitro) – Nuntereggae Più (Rino Gaetano): sono bastati pochi minuti del primo tempo per far pensare “basta, non lo sopporto più”. Un arbitraggio gravemente insufficiente, che stava influenzando, di molto, la partita, soprattutto per l’Italia che in ogni caso stava dominando. Euro 2020 comincia nel peggiore dei modi per quando riguarda gli arbitri.

Primo e secondo tempo – A mano a mano (Rino Gaetano)/Stairway to Heaven (Led Zeppelin): una prima parte di Turchia-Italia lenta, l’Italia che domina ma non riesce a trovare la giocata o farla andare a buon fine. Si deve aspettare il secondo tempo per vedere la nazionale dominante e cattiva nelle giocate, che non si lascia impaurire dai turchi chiusi nella loro aria. Oltre alle giocate, si deve aspettare il secondo tempo anche per le emozioni, perchè un conto sono quelle date da un rigore mancato, un conto sono l’esplosione di gioia per un gol.

I tifosi – Mama I’m Coming Home (Ozzy Osbourne): sono, anzi, siamo tornati. Perchè i tifosi allo stadio sono tutto. Lo sono per la squadra, lo sono per lo spettacolo, lo sono perchè il loro urlo che si sente dalla televisione dopo un gol trascina anche chi è a casa. Finalmente.

Euro 2020

Il risultato – Three (Massive Attack): credo che ci sia poco da dire, tre gol: un autogol di Demiral, uno di Ciro Immobile ed uno di Lorenzo Insigne.

Ora si dovrà aspettare il 16 giugno per la prossima partita della nazionale, contro la Svizzera, altra squadra “scomoda”, che si giocherà ancora all’olimpico.

Previous

Il mio Rino Gaetano

Il cuore rifiorito di Attilio Bertolucci

Next

3 commenti su “Euro 2020: le pagelle di Turchia-Italia”

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial