Formula 1 d’autore: pagelle del GP di Spagna

| | ,

Sesta tappa del mondiale di Formula 1 in questo 2020. Un Gran Premio, ancora, senza tanti colpi di scena. Poche battaglie “importanti”, e la Mercedes sempre lì davanti. Ancora una volta, un mondiale già deciso.

In queste “pagelle musicali” sulla Formula 1 normalmente parlo di ogni pilota, cercando di assegnare una canzone il più adatta possibile al pilota, anche quando le gare non sono delle migliori al livello di “spettacolo” e prestazioni. Ecco diciamo che io abbia preso una decisione, in queste pagelle saranno tagliati fuori certi piloti, insieme alle loro scuderie, che non hanno fatto grandi cose.

Una decisione presa perchè non saprei da dove per partire per scegliere una canzone, e se si trovasse non scriverei nulla, perchè, come ho già detto, per certi piloti non c’è nulla da dire, purtroppo anche per il mezzo che hanno a disposizione.

Ed ecco che in queste pagelle ci saranno solo certi piloti nominati (che siano i piloti davanti o quelli delle retrovie), ma saranno dei piloti “meritevoli”, che hanno quel minimo di prestazione.

Lewis Hamilton (Mercedes) – Siamo Solo Noi (Vasco Rossi): sarebbe meglio dire “Sei Solo tu”. Ancora una volta si è preso tutto: pole e vittoria stando sempre in prima posizione, sfiorando anche il giro veloce. Come se non bastasse è a -3 dal record di vittorie di Michael Schumacher. Solo lui.

Formula 1

Max Verstappen (Red Bull) – Rebel Rebel (David Bowie): fa ancora il ribelle, e si mette in mezzo alle due Mercedes rovinandogli, credo, la festa, dopo la avergliela rovinata, con la sua vittoria, nella seconda gara di Silverstone. Il ribelle della Formula 1.

Valtteri Bottas (Mercedes) – Fragile (Lacuna Coil): il caro Valtteri si dimostra MOLTO fragile nei confronti del suo compagno di squadra. Tutto questo è reso più “pesante” dalla presenza di Verstappen.

Formula 1 d'autore: pagelle del GP di Spagna 1

Sergio Perez (Racing Point) – Heroes Of Our Time (DragonForce): di base i piloti di Formula 1 sono sempre degli eroi, sempre, anche quando sembra tutto “facile”, ma Perez in questo si è dimostrato ancora più eroe. Torna a gareggiare dopo 15 giorni di isolamento causa positività al covid (in forma non grave). Quindi ecco, tutto questo lo dimostra un eroe dei nostri tempi.

Carlos Sainz (McLaren) – Summer’s Imagine (Achille Lauro, Massimo Pericolo, DIVA, Gow Tribe): in questa estate lui guida una buonissima macchina, guida dimostrandosi preciso ed “affidabile” per il team McLaren. Spero che l’immaginazione mi porti a pensare ad un Sainz veloce a bordo di una Ferrari la prossima estate.

Sebastian Vettel (Ferrari) – The Warrior’s Code (Dropkick Murphys): all’improvviso Seb, che arriva settimo dopo quello che possiamo definire un miracolo (sia sul lato tecnico che sul lato di gestione della gara). Fa tutto solo, come sta facendo da un po’, come se seguisse un codice, di guerrieri che non si arrendono. Forza Seb.

Formula 1

Pierre Gasly (AlphaTauri) – Scacco al Re (Folkstone): ogni sua gara la vedo come uno scacco matto al re (che sarebbe la Red Bull). Retrocesso giustamente, “ri-cresciuto” in Toro Rosso/AlphaTauri, ed ora sembra essere veramente pronto per una nuova promozione. Insomma, uno scacco matto a chi non credeva più in lui.

Alexander Albon (Red Bull) – The Same Old Story (Nitro): ci risiamo, lui provava a fare la ottima ma si ritrova “usato”. La solita vecchia storia, calcolando che la sua carriera in Formula 1 sta “crollando” piano piano. Una brutta botta, ma al suo fianco ha Verstappen, ed è sempre difficile. Potrebbe, però, fare meglio, almeno il minimo.

Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) – One More Light (Linkin Park): una luce nella sua stagione buia, un’ottima qualifica, ed una gara gestita bene se calcoliamo il mezzo. Però, in questa Formula 1, una luce in più non farebbe male, soprattutto se da parte di Kimi.

E questi sono i piloti “meritevoli” di essere nominati, come vi dicevo all’inizio in gare così c’è poco da dire, anzi pochissimo. Tutto sommato ance da parte di Formula 1 c’è questo comportamento un po’ alla “tanto lo sanno tutti come ti comporti e cosa farai durante la gara”. Ci si vede alla prossima, si correrà nello storico circuito di Spa-Francorchamps in Belgio.

Formula 1 d'autore: pagelle del GP di Spagna 2
Latest posts by Marco Mancinelli (see all)
Previous

Elizabeth Debicki sarà Diana nelle ultime due stagioni di The Crown

Blues Pills: Holy Moly! [Recensione]

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial