Best of Summer 2019: : miglior film, miglior serie tv e miglior libro

| |

Vi presento la rubrica “Best of the Season”, lo spazio nel quale vi presenterò quelli che sono stati a mio parere il miglior film, il miglior libro e la miglior serie tv che ho visto e letto durante la stagione. The winners are…


Miglior film: Mio fratello rincorre i dinosauri

mio fratello rincorre i dinosauri

Mio fratello rincorre i dinosauri”, il primo film di Stefano Cipani, racconta la storia della famiglia Mazzariol, la cui vita cambia con l’arrivo del quarto figlio, che nasce con la Sindrome di Down. I capi famiglia (Isabella Ragonese e Alessandro Gassman) non sanno come spiegare ai bambini dei problemi di Gio (Lorenzo Sisto), per cui decidono di raccontar loro una bugia: si inventano che il nuovo arrivato è un supereroe, un “super down”, talmente speciale che ha un cromosoma in più. Passano gli anni e i bambini, ormai diventati adolescenti, capiscono che quella raccontata dai genitori era una menzogna per nascondere i problemi del fratello. Jack (Francesco Ghenghi) inizia a vergognarsi dei problemi di Gio, tanto che decide di non rivelare ai suoi compagni di classe della sua esistenza e si inventa della morte del fratello.

Il film insegna il valore delle piccole cose e affronta il tema delle differenze in modo leggero e divertente, ma profondo al tempo stesso. Cipani tratta il tema della disabilità con ironia e dolcezza, e non con il buonismo nel quale era semplice inciampare. Le scene commoventi e più riflessive sono intervallate da sketch divertenti, dove lo spettatore si ritrova a ridere insieme ai personaggi.

Qui trovi la nostra recensione del film.


Miglior serie tv: Stranger things 3

Best of Summer 2019: : miglior film, miglior serie tv e miglior libro 1

Il primo posto in classifica per la miglior serie tv di quest’estate è senza ombra di dubbio la terza stagione di Stranger Things, pubblicata su Netflix lo scorso 4 luglio.

I nuovi episodi sono molto differenti dai precedenti. Continuano le battaglie contro il Mind Flayer, il mostro che vive nel “Sottosopra” e rimangono avvincenti come nelle prime due stagioni, ma a passare in primo piano sono gli avvenimenti personali dei singoli protagonisti.

Il tema centrale è l’amore, che viene trattato in tutte le sue sfaccettature. Tutti i personaggi sembrano aver trovato la propria anima gemella, ad eccezione del povero Will, che si sente abbandonato dai suoi amici. Mike, Lucas e Dustin ormai preferiscono passare il tempo con le rispettive fidanzate piuttosto che fare i soliti giochi da tavolo nel seminterrato di Mike. È reso benissimo anche il rapporto tra padre e figlia attraverso la storia del buon vecchio Hopper e la piccola Undi. Il poliziotto è geloso di Mike, il fidanzato di sua figlia, perché non è ancora pronto per vedere crescere la sua bambina. Hopper darebbe la vita per lei e vuole proteggerla da tutto a qualunque costo.

La terza stagione di Stranger Things, nonostante sia ambientata nel 1985, è molto attuale. Vengono affrontati i temi dell’omosessualità (sarebbe uno spoiler svelare attraverso quale personaggio) e dell’emancipazione femminile tramite la battaglia di Nancy contro la misoginia a lavoro, due argomenti al giorno d’oggi più caldi che mai.

E’ già stato annunciato dai fratelli Duffer, i creatori della serie, che è in arrivo la quarta stagione, ma ancora non si sa la data di uscita ufficiale. Dal teaser sappiamo che le vicende non sono più ambientate a Hawkins e alcuni ipotizzano che sarà una stagione dedicata ai viaggi temporali. Sarà davvero così?

Miglior libro: “La verità sul caso Harry Quebert”, Joel Dicker

Best of Summer 2019: : miglior film, miglior serie tv e miglior libro 2

«Un bel libro, Marcus, è un libro che dispiace aver finito».

Proprio questa è la sensazione che si prova quando si finisce di leggere La verità sul caso Harry Quebert. Il romanzo, uscito nel 2012 (in Italia nel 2013) racconta la storia dello scrittore Harry Quebert e della sua amante Nola. Questi due personaggi entreranno a far parte della vita del lettore, come se si stesse cercando di risolvere il caso insieme al giovane Marcus Goldman, allievo di Quebert che decide di scrivere un libro sul caso.

Non lasciatevi spaventare dalle circa 800 pagine del libro: dopo un paio di capitoli entrerete nel vivo della storia e inizierete a divorarlo molto più velocemente di altri romanzi da un centinaio di pagine. La scrittura di Dicker è scorrevole, semplice e piacevole. Non vi annoierete mai durante la lettura de La verità sul caso Harry Quebert perché farete sempre una nuove scoperte e inizierete a mettere insieme i tasselli che vi porteranno alla tragica e inaspettata rivelazione del finale.

Best of Summer 2019: : miglior film, miglior serie tv e miglior libro 3
Previous

The Bell, luci e ombre dell’umanità sulle delicate note degli Iamthemorning

Nuovo videoclip per Michael Leonardi

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial