Black Widow – Il ritorno al cinema dei Marvel Studios

| | ,

Abbiamo avuto la possibilità di vedere Black Widow in anteprima, per potervi così presentare una recensione assolutamente priva di spoiler. Proseguire pure la lettura senza timore, con la certezza di non incorrere in alcuna anticipazione su quello che sarà il film, in arrivo nelle sale dal prossimo 7 Luglio.

Black Widow segna il ritorno dei Marvel Studios al cinema dopo due anni, a causa ovviamente della pandemia. La pellicola aveva già iniziato il suo percorso di promozione, con l’arrivo nei cinema previsto nella primavera del 2020. Di rinvio in rinvio, finalmente il giorno tanto atteso dai fan sta per arrivare, con un rilascio ibrido: Black Widow sarà disponibile nelle sale cinematografiche dal 7 Luglio, mentre su Disney+ sarà disponibile dal 9 Luglio al costo aggiuntivo di 21,99€.

Black Widow sarà riuscito a riportare in sala lo spirito coinvolgente del Marvel Cinematic Universe?

black widow

Sinossi

Il film, e ciò è cosa nota, è ambientato nel passato, nel periodo successivo a Captain America Civil War. La pellicola vede il ritorno di Natasha Romanoff (interpretata ovviamente da Scarlett Johansson) alle sue origini, a contatto con personaggi che la hanno vista crescere all’interno della Stanza Rossa, l’organizzazione responsabile del progetto Black Widow.

Insieme a lei una sorta di famiglia, composta da Yelena Belova (Florence Pugh), Red Guardian (David Harbour) e il misterioso personaggio interpretato da Rachel Weisz. Una nuova minaccia incombe, e per la Vedova Nera è il momento di combattere senza al suo fianco i compagni Avengers, divisi proprio dal conflitto tra Iron Man e Captain America.

black widow

Scarlett-centrico

Si tratta di un buon film? Senza alcun dubbio. Black Widow si rivela un perfetto film d’azione, sul solco di quanto visto in Captain America The Winter Soldier. La lettura in chiave spy story è predominante, ed è giusto così, trattandosi della spia più celebre al mondo.

Un difetto, semmai, è nell’essere fortemente Scarlett-centrico: Natasha Romanoff non è solamente la protagonista, è il centro nevralgico su cui ruota tutto il film. Il risultato è una perfetta celebrazione del personaggio, con un film stand-alone arrivato dopo dieci anni dalla sua prima apparizione in Iron Man 2, ma che lascia davvero poco spazio agli altri personaggi.

L’unico personaggio a non risentire di ciò è Yelena Belova, della promettente Florence Pugh. Il personaggio riesce a dimostrarsi molto accattivante e dotato di una buona personalità, senza subire la grande ombra della più iconica Black Widow.

black widow

Azione e supereroi

Alla regia troviamo Cate Shortland. Com’è stato il suo lavoro? Possiamo definirlo un senza infamia e senza lode, dove il tocco della regista è piuttosto difficile da notare. Non per questo si tratta di una cattiva regia, anzi: semplicemente non presenta una forte identità autoriale.

Quella portata in scena è una vicenda in cui il ritmo è in un continuo crescendo, non lasciando spazio alla noia. Le vicende si susseguono con i loro giusti tempi, ma senza rinunciare alla volontà di travolgere lo spettatore nella frenesia di un vero film action.

Un film davvero molto supereroistico, non tanto per la presenza di grandi poteri o altro, ma per il tipo di vicende che vengono portate in scena, e per il modo in cui ciò viene realizzato. Lo storytelling è molto fumettistico, in cui è il movimento spesso a fornire il racconto agli occhi di chi guarda.

black widow

Si torna in sala

Parliamoci chiaro: ai fan del Marvel Cinematic Universe non serve questa recensione per andare in sala. Piuttosto si staranno chiedendo se resteranno soddisfatti, dopo tutta questa attesa.

La risposta? La risposta è decisamente sì. Non è tra le migliori pellicole del Marvel Cinematic Universe, ma porta sullo schermo le vicende tanto attese di Black Widow, Natasha Romanoff. Rispetta le aspettative, non le delude e porta finalmente sullo schermo un film dedicato a un personaggio amatissimo dal pubblico. E non dimenticate di non alzarvi fino alla fine dei titoli di coda!

Black Widow è al cinema dal 7 Luglio e su Disney+ con Accesso VIP dal 9 Luglio

Black Widow - Il ritorno al cinema dei Marvel Studios 1
Previous

Generazione 56K, il viaggio amarcord negli anni Novanta | Recensione in anteprima

Nanowar of Steel, Italian Folk Metal: tornare seri

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial