Ghostbusters e Morbius – Continuano i rinvii cinematografici

| |

Il nuovo capitolo di Ghostbusters è tra le nuove vittime della grande ondata di rinvii cinematografici che hanno travolto il mondo del cinema negli ultimi mesi. L’attuale pandemia di Covid-19 ha, infatti, portato alla chiusura delle sale cinematografiche non solo in Italia, ma in buona parte del mondo occidentale, non solo negli Stati Uniti ma anche in Europa. Una situazione del genere, con la consapevolezza dell’impossibilità di capire quando le sale potranno riaprire, ha inevitabilmente portato molte case cinematografiche a rinviare i propri prossimi lavori.

Già Disney ha rinviato due delle più attese uscite di questi mesi, il live-action di Mulan e il nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe, Black Widow (oltre al già più volte rinviato New Mutants, eredità della saga cinematografica dedicata agli X-Men da parte di Fox). Anche Warner Bros., con Wonder Woman 1984, ha deciso per il rinvio, per ora da Giugno a Agosto: un’idea piuttosto speranzosa? A vedere la decisione di Sony sembra proprio di sì.

Ghostbusters

Ghostbusters e Morbius nel 2021

L’azienda ha infatti rinviato al 2021 i propri prodotti previsti per la stagione estiva: tra questi troviamo l’atteso sequel di Ghostbustersche avrebbe visto il ritorno del cast originale dopo quasi trent’anni dallo storico secondo capitolo. Previsto per questa estate, i fan dovranno attendere il prossimo anno (un’attesa davvero molto sentita, dopo la delusione del reboot di qualche anno fa). Altro film molto atteso che ha visto il rinvio è Morbius, dedicato all’omonimo personaggio Marvel e interpretato da Jared Leto.

Il film aveva attirato molta attenzione grazie al trailer, che vedeva non solo la presenza di un curioso poster raffigurante Spider-Man (e l’accusa di essere un assassino), ma addirittura la presenza di Michael Keaton, l’Avvoltoio in Spider-Man Homecoming. Tanta curiosità quindi per i legami che iniziano a intravedersi tra i film Marvel prodotti da Sony e la serie cinematografica di Spider-Man, co-prodotta con i Marvel Studios e parte del Marvel Cinematic Universe.

A tal proposito sembra che per ora i rinvii non coinvolgano il sequel di Venom, attualmente programmato per l’autunno. Possibile quindi che il calendario autunnale di Sony, almeno per ora, rimanga come programmato, con poche modifiche, mentre le varie uscite di questa estate riempiranno il calendario del 2021 (considerando anche che una scelta del genere potrebbe essere decisamente funzionale, poiché molte riprese cinematografiche sono ferme proprio a causa dell’attuale pandemia).

Altri film a slittare sono Greyhound, con Tom Hanks, Peter Rabbit 2 e Uncharted, tratto dall’omonimo videogioco. Da notare come l’attuale epidemia di Coronavirus abbia già colpito la distribuzione di altre pellicole: a testimonianza l’uscita direttamente in digitale di Bloodshot, pellicola tratta dall’omonimo fumetto di Image Comics, con Vin Diesel. Possibile che se la situazione non si risolva, globalmente, in tempi brevi, molti film seguano l’esempio di Bloodshot (e non solo il suo)?

Per ora le azioni di Sony dimostrano la volontà, laddove sia possibile, di posticipare i titoli più attesi, per mostrarli al pubblico così come sono stati concepiti, ossia in sala. Certo è che il futuro, per il mondo cinematografico, è incerto, anche perché la comunità internazionale è in attesa di scoprire come sarà la nostra vita alla fine del periodo di lockdown. Potremo davvero tornare presto in sala?

Ghostbusters e Morbius – Continuano i rinvii cinematografici 1
Previous

Eupnea, Pure Reason Revolution: recensione

Musica che Unisce, la musica unita contro il Covid-19

Next

Un commento su “Ghostbusters e Morbius – Continuano i rinvii cinematografici”

Lascia un commento