Jupiter’s Legacy: super-eroi che cercano di adattarsi ad un mondo che cambia

| | ,

Jupiter’s Legacy è una serie televisiva statunitense creata da Steven S. DeKnight e basata sull’omonimo fumetto di Mark Millar e Frank Quitely. La prima stagione di otto episodi è disponibile su Netflix dal 7 maggio 2021. Il protagonista Utopian è interpretato da Josh Duhamel, mentre Ben Daniels e Leslie Bibbs sono rispettivamente il fratello e la moglie di quest’ultimo.

La storia di due generazioni a confronto: vecchi ideali contro nuovi.

Jupiter’s Legacy: super-eroi che cercano di adattarsi ad un mondo che cambia 1

La trama della serie ruota attorno al passaggio di testimone tra la prima generazione di super-eroi ed i loro figli. Sei uomini del 1929 hanno attraversato una serie di disavventure per poter ottenere dei veri superpoteri grazie ai quali nel corso degli anni hanno protetto e migliorato l’America ed il mondo.

A capo di questo gruppo di eroi c’è Utopian, all’anagrafe Sheldon Sampson, il più forte eroe sulla terra. Come leader dell’Unione crea un codice che tutti gli eroi devono seguire: non uccidere e non governare per nessun motivo.

Jupiter’s Legacy parla di uno scontro di idee: è possibile riuscire a dar il buon esempio quando perfino la popolazione preferisce chi agisce più violentemente? Gli eroi di questo mondo non uccidono ma vengono uccisi, i villain non si fanno scrupoli e tra le nuove generazioni comincia a dissiparsi un senso di inadeguatezza nei confronti di quel codice non più applicabile.

Jupiter’s Legacy prova ad essere all’altezza dei predecessori non riuscendoci del tutto.

Jupiter’s Legacy: super-eroi che cercano di adattarsi ad un mondo che cambia 2

Serie tv che parla di super-eroi moralmente alla prova e con una buona dose di violenza, dopo il grande successo di The Boys il paragone è automatico. Attenzione perché la serie Netflix non vuole essere la copia della serie targata Amazon, ma il vero problema è che non riesce a brillare neanche lontanamente come quest’ultima.

Il primo grande difetto di Jupiter’s Legacy sono i suoi personaggi: risultano quasi tutti piatti e senza motivazione, di evoluzione ce n’è veramente poca e spesso si scade in cliché veramente banali. Gli eroi devono essere buoni, ma per le nuove generazioni basta poco per essere messi in crisi ed improvvisamente non dover uccidere non è più una scelta così logica.

L’idea di porre in contrasto l’ideologia di salvare tutti con quella più pratica di salvare più persone possibili sulla carta è molto interessante, ma in questa serie viene appiattita e semplicemente lasciata così, senza sviscerare i veri dubbi amletici che potrebbero esserci dietro.

La parte più interessante della storia è quella dei flashback nel passato degli eroi originali e di come abbiano ottenuto questi poteri, qui la serie da il meglio di sé, anche perché Sheldon risulta molto più interessante come personaggio rispetto a quando acquisisce i poteri e diventa Utopian.

Jupiter’s Legacy: super-eroi che cercano di adattarsi ad un mondo che cambia 3

Altri personaggi interessanti sono il fratello Walter e l’amico d’infanzia George, per non spoilerare nulla mi limiterò a dire che l’arco narrativo di questi due risulta sicuramente interessante e riesce anche a stupire lo spettatore.

I due figli di Utopian non brillano né per scritture né per gli interpreti: Brandon vive all’ombra di suo padre e vorrebbe semplicemente renderlo fiero, Chloe invece lo odia per non esserci mai stato e fa di tutto per distruggersi ed essere l’opposto del più grande eroe della terra.

Nella serie sono presenti altri personaggi ma purtroppo risultano sempre secondari. L’unico a risaltare è Hutch, il solo a non avere poteri, con un arco tutto sommato interessante e che potrebbe portare a dei risvolti in un eventuale seconda stagione.

La prima stagione di Jupiter’s Legacy non brilla sotto il punto di vista tecnico, presentando comunque delle buone idee.

Jupiter’s Legacy: super-eroi che cercano di adattarsi ad un mondo che cambia 4

Gli effetti speciali della serie tv non risultano sempre credibili, soprattutto se riguardano l’ambientazione, rendendo il contesto estraneo ai personaggi che ci sono dentro. Ben fatti invece i costumi e la realizzazione dei poteri.

Le scene d’azione risultano fortemente in contrasto con le abilità dei personaggi: il tutto si riduce sempre ad un combattimento all’arma bianca senza particolari epifanie registiche o tagli emozionanti, sembra che Netflix abbia svolto il compitino senza però metterci convinzione.

Insomma Jupiter’s Legacy resta tutto sommato un prodotto d’intrattenimento godibile, probabilmente se questa serie fosse uscita 3 o 4 anni fa sarebbe risultata molto meglio, purtroppo in questi ultimi anni sono uscite varie serie tv veramente ben fatte che riguardano i super-eroi e l’esclusiva Netflix non riesce a tenere il passo.

Potrebbe interessarti anche: Invincible: la nuova serie animata di Amazon Prime

Gianmarco Mei
Latest posts by Gianmarco Mei (see all)
Previous

Sotto copertura – La cattura di Zagaria [Recensione]

“Derealizzazione sintomatica”: riascoltare l’ultimo lavoro degli ArtemisiA

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial