21 canzoni che compiono 20 anni nel 2021

| | ,

A chi di noi non piace lasciarsi andare ai ricordi ogni tanto? E quale modo migliore se non farlo con la musica? Con le canzoni di inizio secolo, per cominciare.

canzoni

Noi si Shockwave Magazine abbiamo selezionato 21 canzoni che proprio quest’anno festeggiano 20 anni, così, per rinfrescarvi la memoria e sbloccare qualche ricordo.

Tiziano Ferro – Xdono

La canzone è stata scritta da Tiziano Ferro in una giornata di dicembre del 2000. Mentre si stava recando allo studio del padre, avvertì l’impulso di fermarsi a riflettere e si sedette su una panchina del Parco comunale di Latina iniziando così a scrivere le prime parole di Xdono.

Ricordo ancora oggi la sensazione quando il fenomeno Tiziano Ferro spopolava in tv e in radio, quando si aspettava con ansia il sabato soltanto per vedere Top of the Pops, e lui era sempre presente. Da quel giorno sono passati 20 anni, io sono cresciuta, e lui è diventato l‘artista unico e la persona meravigliosa che conosciamo oggi. Ambasciatore della musica italiana, quella vera.

Linkin Park – In the end

Si tratta di uno dei gruppi di maggior successo commerciale dei primi anni del 2000 avendo venduto oltre 100 milioni di copie di dischi in tutto il mondo.

Nei primi anni di carriera il gruppo ha contribuito al successo del genere neo-metal, proponendo tuttavia una versione più orecchiabile del genere e per questo si sono guadagnati l’accostamento al pop.

I Linkin Park hanno vinto numerosi premi, tra cui due Grammy Awards. Il loro album d’esordio Hybrid Theory è stato certificato disco di diamante negli Stati Uniti per aver venduto oltre 12 milioni di copie. Proprio da questo album è stato estratto In the End, il primo singolo del gruppo ad aver raggiunto la Top 3 nella classifica statunitense.

Nel 2003 i Linkin Park sono stati nominati da MTV come sesto gruppo più grande di sempre. E non potrebbe essere altrimenti, d’altronde Chester Bennington urlava come un demone, cantava come un angelo, ha vissuto da uomo ed è morto da leggenda.

Elisa – Luce (tramonti a nord est)

Si tratta di una canzone scritta dalla stessa Elisa in collaborazione con Zucchero Fornaciari, e con la quale la cantautrice ha vinto il Festival di Sanremo 2001. La versione originale era però in inglese e aveva come titolo Come speak to me, e oltre a Zucchero si fece aiutare anche da sua madre con la traduzione.

Il sottotitolo, Tramonti a nord est, probabilmente si deve alle origini triestine della cantante.

Shakira – Whenever wherever

Nonostante non sia il primo singolo della cantante colombiana, forse è stato quello che ho garantito a Shakira lo status come una delle maggiori esponenti del pop latino nel mondo. Si tratta infatti del primo singolo in lingua inglese, che le permise di raggiungere la vetta delle classifiche. Alla composizione del testo diede il suo contributo anche Gloria Estefan.

Raf – Infinito

Tratto dal disco di apertura del 21° secolo, Infinito è un brano scritto, prodotto ed interpretato da Raffaele Riefoli, in arte Raf.

Il brano ha una struttura piuttosto insolita per lo stile di Raf, anche se visto il successo immediato della canzone, in seguito deciderà di adottarlo piuttosto spesso. Sulla melodia principale il testo romantico di Infinito viene quasi parlato, anziché cantato, con una parte, subito dopo il primo ritornello, letteralmente rappata.

Geri Halliwell – It’s raining men

Nonostante la versione originale appartenga alle Weather Girls, It’s raining men è considerato il più grande successo commerciale della cantante, ex membro delle Spice Girls.

La ricorderete sicuramente come parte della colonna sonora del film Il diario di Bridget Jones, ma è stata anche la sigla iniziale della trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi per alcuni anni.

Laura Pausini – E ritorno da te

Si tratta del singolo che anticipa il sesto album in studio della cantante italiana, The Best of Laura Pausini.

La musica è composta da Daniel Vuletic; il testo è scritto da Laura Pausini e Cheope. Il videoclip è stato diretto dal regista Gabriele Muccino e girato a Los Angeles. Nel video recita nel ruolo di un fattorino, Silvio Muccino, fratello del regista.

Anastacia – Paid my dues

Paid My Dues è il primo singolo estratto dal secondo album della cantautrice statunitense Anastacia, Freak of Nature. La canzone è stata scritta dalla stessa Anastacia insieme a Lamenga Kafi, Greg Lawson e Damon Sharpe.

La canzone è diventata un enorme successo in gran parte dei paesi d’Europa. Inoltre in Italia, la canzone, oltre ad arrivare alla vetta dei singoli, è stata per 6 mesi la colonna sonora della compagnia di telefonia mobile Omnitel, l’odierna Vodafone Italia.

Blue – All rise

I più giovani li ricorderanno sicuramente come una delle boy band più attive dei primi anni duemila. All rise è il loro singolo di debutto, sto parlando dei Blue.

Sebbene il successo dei Blue sia stato consistente soltanto nella prima fase della loro carriera, destino condiviso da molti gruppi musicali, dal 2001 al 2015 hanno comunque venduto più di 15 milioni di copie in tutto il mondo

Giorgia – Di sole e d’azzurro

Eseguita per la prima volta dal vivo il 26 febbraio sul palco del Teatro Ariston durante la prima puntata del Festival di Sanremo, la canzone si è poi classificata seconda alle spalle di Luce (tramonti a nord est) di Elisa.

Di sole e d’azzurro è uno dei brani più conosciuti di Giorgia, sempre presente nei suoi concerti. La cantante romana l’ha definita una canzone difficile: in effetti, parte da tonalità basse per raggiungere quelle più alte. Ad oggi il brano rimane tra i più complessi della musica italiana per via dei passaggi di note nella melodia e per i continui cambi di registro (Petto, soffiato, falsetto, voce piena e voce mista).

Destiny’s Child – Survivor

Survivor è un singolo della band statunitense Destiny’s Child, prodotto dal membro della band Beyoncé e da Anthony Dent e scritto in collaborazione col padre della cantante, Mathew Knowles, che dà il nome al loro terzo album uscito nel 2001.

Il brano ha raggiunto la seconda posizione in USA e la prima posizione nel Regno Unito, in Irlanda, Paesi Bassi e Norvegia, oltre ad avere successo in tutto il mondo, diventando una delle canzoni più famose del gruppo, tanto da permettere alla band di conquistare il loro secondo Grammy Award come Best R&B Performance.

Vasco Rossi – Siamo soli

Primo singolo estratto dall’album Stupido hotel del 2001. Il brano è uscito in primavera, permettendo a Vasco Rossi di vincere per la terza volta l’edizione del Festivalbar di quell’anno, assieme al brano Ti prendo e ti porto via.

Il videoclip della canzone vede la partecipazione dell’attrice Irene Ferri ed è stato girato tutto all’interno di una metropolitana in corsa, più precisamente a bordo di un treno Serie 8000 della Linea 3 della Metropolitana di Milano.

Coldplay – Trouble

Pubblicato il 23 ottobre 2000 come terzo estratto dal primo album in studio Parachutes, dopo il singolo Yellow, Trouble è una ballata basata su un riff di pianoforte. Dopo la sua ideazione, il brano ha subito radicali cambiamenti durante il suo sviluppo.

Trouble è stato il secondo singolo dei Coldplay ad entrare nella Top 10 della classifica britannica dei singoli.

Zucchero – Baila

Conosciuto anche come Baila morena, si tratta di un brano del cantante italiano Zucchero Fornaciari, primo singolo estratto dall’album Shake del 2001. È una delle canzoni di maggior successo del Fornaciari.

Nickelback – How you remind me

Singolo del gruppo musicale canadese Nickelback, pubblicato il 21 agosto 2001 come primo estratto dal terzo album in studio Silver Side Up, ed è considerato uno dei migliori successi per il gruppo, avendo raggiunto la vetta della classifica statunitense Billboard Hot 100 e la top ten di diversi paesi fra Europa e Australia.

La canzone è stata scritta dal front man Chad Kroeger in un momento di crisi con l’allora sua fidanzata.

Neffa – La mia signorina

Pubblicato il 6 aprile 2001 come primo estratto dal terzo album in studio Arrivi e partenze, il cantante ha dichiarato che il testo contiene, dietro all’espressione «la mia signorina» un’allusione alla marijuana.

Enrique Iglesias – Hero

Prima ancora di dedicarsi ai tormentoni estivi, il cantante spagnolo pubblicò questo singolo come primo estratto dal secondo album in studio Escape.

La prima volta che la canzone fu trasmessa nelle radio fu nel novembre del 2001, due mesi dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001, e la canzone venne utilizzata dai DJ di New York, per essere utilizzata come sottofondo alle scene di polizia, pompieri e civili al Ground Zero.

Paola e Chiara – Fino alla fine

Ricordate il duo formato da due sorelle, una bionda e una mora, che spaccava nei primi anni duemila? Ecco, Fino alla fine è il quarto e ultimo singolo estratto dall’album Television.

Fino alla fine è stata tradotta anche in spagnolo, in portoghese e in inglese.

Robbie Williams – Supreme

Si tratta di una canzone di Robbie Williams, di preciso il terzo singolo estratto dall’album Sing When You’re Winning, anche se utilizza la base musicale del popolare brano di Gloria Gaynor I Will Survive. La parte strumentale del brano invece viene dalla colonna sonora del film di José Giovanni Ultimo domicilio conosciuto, scritta dal compositore francese François de Roubaix.

Alicia Keys – Fallin’

Il singolo d’esordio della cantautrice statunitense Alicia Keys. Scritto e prodotto interamente da lei, il singolo è stato pubblicato nell’estate del 2001, ed è arrivato alla prima posizione sia della Billboard Hot 100 che della Hot R&B/Hip-Hop Songs; il brano ha riscosso successo in tutto il mondo, arrivando al numero 1 anche in Belgio, Nuova Zelanda, Paesi Bassi e Polonia e raggiungendo la top 5 di molte altre classifiche, tra cui quella italiana e quella britannica.

Il singolo ha vinto numerosi premi, tra cui tre Grammy Award (incluso Song of the Year e Best R&B Song) e un MTV Video Music Award come Best New Artist in a Video ed ha segnato profondamente la carriera della allora diciannovenne Alicia Keys.

Tamara Santoro
Previous

Laura Pausini rappresenta l’Italia alla cerimonia online d’inaugurazione degli International Peace Honors

Drunk Tank Pink degli Shame: recensione

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial