Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori.

| | ,

Sono le 7.02 del 6 dicembre 2020 e Marvin Vettori è ufficialmente il primo italiano ad aver partecipato, ed in questo caso vinto, ad un Main Event UFC.

Per chi non conoscesse minimamente Marvin, molto in breve, stiamo parlando di un lottatore di MMA (Mixed Martial Arts) trentino, classe 93’, che dal 2016 combatte nel circuito UFC. 

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 1

Se ve lo steste chiedendo, la UFC è la federazione più importante e conosciuta, relativa alle MMA, a livello mondiale e partecipare ad un suo main event può essere considerato già un grosso step nella carriera di un atleta.

Marvin oggi si trovava davanti il numero 4 del ranking mondiale Jack Hermansson, lottatore esperto e determinato a fare di tutto per fermare l’ascesa del nostro Italian Dream

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 2

Vediamo come è andata nella seguente analisi round per round. 

Al momento dell’entrata nella gabbia, Marvin è così concentrato sull’incontro che quasi dimentica di far controllare i guantoni, freme per salire sul tappeto. Arrivato all’angolo si picchia in testa e dondola come un toro che aspetta l’inizio della Corrida.

Hermansson più grande di età, appare calmo e deciso a conquistare l’obiettivo. 

Piccola nota sullo speaker, colui che annuncia i lottatori, il quale riesce ad essere veramente un personaggio carismatico che, nonostante la non più giovane età, trasmette grande carica agli spettatori e ai fighters stessi. 

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 3
Bruce Buffer Speaker UFC

Round 1 

Marvin inizia bello carico, evita di farsi schiacciare, risponde bene ai colpi e non lascia l’iniziativa ad Hermansson.

Dopo essere stato spinto più di una volta contro la gabbia, Hermansson subisce il primo KO momentaneo, derivato da un bel sinistro di Marvin. Con esso arrivano anche le mie prime esclamazioni a voce alta, ed essendo le 6 e mezza di domenica mattina, tutto ciò non passa inosservato a mio padre. Appena svegliato dal sottoscritto e decisamente affranto, mi chiede se tutto questo sia necessario. Non so come rispondergli ed infatti continuo a sorseggiare caffè, ma avendo prima spento la TV ed essermi messo le cuffie, proprio per evitare bancali di mazzate come Marvin.

Tornando all’incontro, Hermansson riesce ad uscire da questo momento di difficoltà e con Vettori che lo tartassa con la sua ghigliottina, si conclude il primo round.

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 4
“Ghigliottina”

 

2 Round 

Questo secondo round inizia sulla falsariga della fine del primo, Marvin rimane in top position per almeno 1 minuto e mezzo e continua a dominare Hermansson, dimostrando un’ottima condizione fisica. Non essendoci pubblico, l’accompagnamento sonoro sono i respiri corti dei fighters, i consigli degli allenatori e i ciocchi dei guantoni che sbattono sul corpo dei loro allievi.

Verso i 30 secondi finali Hermansson prende fiducia e così si conclude questo secondo round.

Nella pausa all’angolo, dove Marvin neanche usa lo sgabello, i consigli che vengono dati al nostro Italian Dream sono:

-Controlla il respiro (fondamentale per mantenere la lucidità)

-Colpisci soprattutto al corpo

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 5
“Top/mount position”

3 Round 

Nel terzo Round partono entrambi carichi, Hermansson è decisamente più aggressivo che in precedenza, ma i bookmakers continuano a dare il vantaggio a Marvin, come da pronostico.

Hermansson cerca più volte il single leg, ma Vettori è bravo a non farsi sopraffare, successivamente, lo svedese, sentendosi in fiducia riesce ad infilare un destro deciso, ma non abbastanza da destabilizzare Marvin, il quale ha come caratteristica quella di essere un ottimo incassatore.

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 6
“Single leg”

4 Round 

Arrivati a questo punto siamo 2 round a 1 per Marvin, con Hermansson che comincia a farsi sentire. La conferma arriva dall’allenatore di Vettori, il quale afferma “Abbiamo perso questo round, oppure preferisco pensarla così”.

Marvin ora deve essere bravo a concretizzare il lavoro fatto nei round precedenti e a gestire le energie rimaste. Hermansson colpisce con un destro importante Marvin che, ancora una volta, sembra non sentire i colpi dell’avversario. 

Siamo in un momento di stallo, Marvin non riesce a dare il colpo di grazia a Jack e iniziano a calare le energie (Vettori stava preparando un match da 3 round, quando ha ricevuto la chiamata per partecipare al match da 5 contro lo svedese). Marvin negli ultimi 30 secondi riesce a concatenare colpi importanti che potrebbero rendere l’esito del round incerto,ma sicuramente sarà il quinto quello decisivo per il verdetto dei giudici.

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 7
“Clinch”

“VOGLIO IL MIGLIOR ROUND DELLA VITA”

Finisce con questa frase la pausa tra quarto e quinto round

5 Round 

Il quinto round inizia con entrambi i fighters che pestano sull’acceleratore e vede Hermansson protagonista dei primi colpi pesanti, ma anche Marvin con il suo sinistro continua ad impensierire l’avversario. Al momento del clinch, l’Italian Dream sembra più carico ed energico di Hermansson, il quale invece appare quasi stremato.

In questo momento siamo 153 colpi, per l’italiano, a 108, manca ancora 1 minuto e mezzo alla fine e dall’angolo di Marvin si sentono le grida dell’allenatore che incita il suo “Campione” (parola che non traduce mai). A 30 secondi dalla fine si entra nuovamente in clinch, con Hermansson che incredibilmente cerca un disperato takedown per provare a ribaltare il verdetto finale; ma con Marvin che riesce a sgusciare via, si conclude l’incontro.

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 8
“Takedown”

Entrambi i fighters sono in mezzo alla gabbia divisi dall’arbitro, visibilmente provati dall’incontro. Mentre lo speaker pronuncia il verdetto dei vari round, penso di aver già inteso il vincitore, ma non voglio cantare vittoria troppo presto. Finalmente lo speaker annuncia la vittoria di Marvin e l’arbitro alza il suo braccio. 

Marvin Vettori è il primo italiano a partecipare ad un main event UFC. 

Marvin Vettori è il primo italiano a vincere un main event UFC.

Penso sia fondamentale, in un momento storico come la fine del 2020, anno caratterizzato da brutte esperienze anche per le MMA (il caso Willy aveva gettato parecchie ombre sulle arti marziali), condividere risultati di questo tipo, dargli visibilità e importanza, per evitare che si creino sempre più pregiudizi basati sull’ignoranza. Perché ciò che caratterizza questi sportivi è il totale rispetto che hanno l’uno per l’altro e che hanno per la disciplina che portano avanti, non l’essere delle macchine da guerra.

Segui me su IG: @da.lxrd

Segui Shockwave su IG: @shockwavemagazine

Leggi la mia ultima recensione: Famoso

Essere un supereroe cap.2: Il Gladiatore Marvin Vettori. 9
Previous

Spider-Man Into the Spider-Verse

Formula 1 d’autore: pagelle del GP del Bahrain (Parte 2)

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial