XF13, ultima puntata dei Bootcamp

| |

Questa sera, giovedì 10 ottobre, si sono conclusi i Bootcamp della tredicesima edizione di X Factor Italia. Nella scorsa puntata sono stati Samuel e Sfera Ebbasta a scegliere i concorrenti da portare con sé agli Home Visit, mentre oggi è stato il turno di Malika e Mara, rispettivamente per la categoria degli Under Uomini e degli Over.

Under Uomini (Malika Ayane)

Dopo numerose indecisioni e i vari switch, questi sono i cinque concorrenti che Malika ha deciso di portare avanti: Lorenzo Rinaldi, Enrico di Lauro, Nuela, Daniel Acerboni, Davide Rossi.

XF13, ultima puntata dei Bootcamp 1
Fonte: pagina Facebook X Factor

Lorenzo è il ragazzo dalla folta chioma che alle audizioni aveva conquistato pubblico e giudici con un suo inedito. Questa sera si è presentato con Let her go dei Passenger, accompagnandosi con la sua chitarra. “Mi hai ricordato James Taylor”, dice Samuel.

Enrico, in arte Harry Dila, nella vita è un artista di strada. Ha portato Lost di Michael Bublè in versione acustica. “Sei riuscito a farmi rivalutare questo brano”, ha detto Malika.

In tanti si aspettavano l’esibizione di Nuela (nome d’arte di Emanuele Lapiana), che alle audizioni aveva portato la sua Carote. Ha presentato un altro suo inedito, Ti voglio al mio funerale, meno coinvolgente dell’altro brano, ma abbastanza interessante da convincere Malika a portarlo agli Home Visit.

Daniel ha cantato nel suo bel falsetto un brano tratto dal film “A star is born” di Lady Gaga, “I’ll never love again”.Si è emozionato tanto durante l’esibizione, ma Malika ha visto in lui del potenziale e ha deciso di dargli una sedia.

L’ultimo componente della squadra di Malika è Davide, che ha portato Ordinary People di John Legend in una precisa e coinvolgente versione al pianoforte.

Over (Mara Maionchi)

Anche Mara si è trovata piuttosto in difficoltà in questi Bootcamp: i talenti tra i quali scegliere erano tanti, ma lei, come gli altri giudici, aveva soltanto cinque posti a disposizione. I concorrenti che porterà con sé sono Tomas Tai, Marco Saltari, Gabriele Troisi, Eugenio Campagna e Nicola Cavallaro.

XF13, ultima puntata dei Bootcamp 2
Fonte: pagina Facebook X Factor Italia

Tomas, ragazzo di origini italo-cinesi, ha portato A song for you nella versione di Donna Hathaway. “L’unica cosa che ti è mancata è un po’ di emotività” ha detto Mara “però una sedia te la meriti”.  

Marco ha portato un difficilissimo brano di Fabrizio de Andrè, Un Matto, portando a casa un risultato più che soddisfacente. Sfera è l’unico che non è convinto del giovane ragazzo con i rasta, chiedendosi quale possa essere il potenziale discografico di un artista come lui.

Gabriele aveva convinto tutti i giudici alle audizioni con la sua versione di Rose Viola di Ghemon. Questa volta porta sul palco di X Factor Talk Is Cheap di Chet Faker, accompagnandosi sempre al pianoforte. I giudici non cambiano idea sul suo conto e sono tutti d’accordo con Mara, che decide di portarlo agli Home Visit.

Eugenio, in arte Comete, è un cantautore, ma ha deciso di portare En e Xanax di Samuele Bersani perché, spiega, “ci sono canzoni che non hai scritto tu ma che ti raccontano alla perfezione”. Malika si commuove per la sua intensa esibizione, probabilmente la più bella e toccante della serata.

Con Nicola si chiude squadra di Mara. La sua voce graffiante suona potente sulle note di Someone You Loved di Lewis Capaldi. Dopo la partenza in sordina è esploso nel ritornello, lasciando i brividi sulla pelle di tutti gli ascoltatori.

Prossimo appuntamento

Il prossimo appuntamento con XF13 sarà con gli Home Visit, giovedì prossimo, 17 ottobre. Per la prima volta tutte le categorie andranno a Berlino.

XF13, ultima puntata dei Bootcamp 3
Previous

Thrash Alliance Tour per i Destruction: una data a Milano

Ten dei Pearl Jam, l’apologia di un 33 giri in una notte di musica e pensieri

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial