How I Met Your Mother e l’epicità di Barney Stinson

| | , ,

In occasione del quarantasettesimo compleanno dell’attore Neil Patrick Harris, una disamina di uno dei ruoli più geniali da lui interpretati: Barney Stinson.

È più facile ricordarlo in How I Met Your Mother nel ruolo dell’iconico amico di Ted Mosby, ma la storia di Neil Patrick Harris nel mondo della recitazione inizia molto prima. Quando debutta al cinema per la prima volta il giovane attore ha quindici anni e interpreta il personaggio di David Hart ne Il grande cuore di Clara (1988), pellicola che vede come protagonista la celebre Whoopi Goldberg e grazie alla quale Harris si vede conferire una nomination ai Golden Globe dell’anno seguente.            
Dal 1989 al 1993 è impegnato come protagonista in Doogie Howser, serie tv con cui riceve un’altra nomination al Golden Globe, tre Young Artist Award e un People’s Choice Award. Dopo altri ruoli impersonati tra la fine degli anni ’90 e i primi 2000, dal 2005 al 2014 veste i panni di Barney Stinson nel fortunato telefilm How I Met Your Mother grazie alla sua amicizia con Megan Branman, casting director della serie.

Barney Stinson
Neil Patrick Harris con il marito David Burtka e i loro figli.

Con la sua personalità unica e multiforme il personaggio di Barney non ha mai smesso di conquistare il pubblico.

Disponibile in streaming sia su Netflix che su Prime Video, How I Met Your Mother è una delle sitcom più di successo mai create e ha alle spalle vari Emmy’s ed altri riconoscimenti ottenuti nel corso degli anni.
Le nove stagioni – per un totale di 208 episodi – ruotano attorno alle avventure quotidiane di cinque amici: Ted, Marshall, Lily, Barney e Robin. L’intera storia è in realtà il racconto di Ted ai suoi figli adolescenti svariati anni dopo gli avvenimenti narrati, ripercorrendo il lungo itinerario di incontri e vicissitudini che l’hanno condotto ad un punto cruciale: l’incontro della loro madre.

Ted Mosby (Josh Radnor), protagonista della serie, è un giovane architetto che vive in un appartamento insieme ai suoi amici di lunga data Marshall (Jason Segel) e Lily (Alyson Hannigan), fidanzati dai tempi del college. Inguaribile romantico, ciò a cui Ted aspira di più nella vita è la ricerca spasmodica dell’amore e questo sembra professarsi ai suoi occhi quando incontra in un locale Robin (Cobie Smoulders), per la quale ha un colpo di fulmine; la giovane, originaria del Canada, è arrivata da poco a New York e iniziando a frequentare Ted diventa automaticamente parte integrante del suo gruppo di amici.

Anche Barney (Neil Patrick Harris) frequenta assiduamente Ted e gli altri. Donnaiolo, bugiardo patologico e narcisista: descritto così, Barney potrebbe non ispirare troppa simpatia. Ma la realtà è ben diversa e Barney si fa amare facilmente dal pubblico, rimanendo uno dei personaggi più memorabili.

How I Met Your Mother e l’epicità di Barney Stinson 1

Tra i fattori che contribuiscono di più alla grandiosità di Barney Stinson c’è la sua creatività, soprattutto quando si tratta di approcciare le donne.

Non è raro vederlo impegnarsi in travestimenti eccentrici o usare pick-up lines geniali pur di conquistare le donne. Ogni appuntamento si conclude puntualmente con la sua fuga dopo i rapporti sessuali; Barney ha un atteggiamento totalmente repulsivo nei confronti della monogamia e delle relazioni stabili e l’essere stato abbandonato da suo padre quand’era bambino ha un ruolo decisivo in questo.

La fantasia di Barney si spinge talmente oltre da ideare il Playbook, “Manuale del rimorchio”, letteralmente un libro di ampia lunghezza dove sono raccolte tutte le sue strategie e i diversi raggiri utilizzati per conquistare le ragazze. Oltre al Playbook, Barney custodisce anche il Bro Code, testo che raccoglie i princìpi sacri da rispettare tra amici. Al suo interno ci sono obblighi e divieti da rispettare e alcuni vengono menzionati durante alcune puntate, come ad esempio il divieto di abbordare l’ex-fidanzata di un fratello o l’obbligo di proteggere sempre un altro fratello.

How I Met Your Mother e l’epicità di Barney Stinson 2

“Suit up!”: la psicologia interna al completo elegante

“Suits are full of joy. They’re the sartorial equivalent of a baby’s smile.”

Barney Stinson

Un elemento senza il quale Barney non sarebbe lo stesso è il completo, da lui considerato irrinunciabile. In molte occasioni cerca di convincere Ted a vestirsi come lui ma senza successo; lo stile di Ted, infatti, è molto più blando e confortevole.        
Ad ogni modo, la scelta di Barney di vestirsi esclusivamente con completi ha una storia precisa. Viene spiegato, infatti, come prima della storia Barney fosse l’esatto opposto di ciò che vediamo noi in HIMYM: un hippie privo di stile e carisma, perdutamente innamorato della sua fidanzata di allora. Nel momento in cui quest’ultima gli spezza il cuore, Barney avvia una vera e propria metamorfosi che parte dal suo aspetto fisico. Via i capelli lunghi, via vestiti larghi e trasandati: sì ad un taglio corto e sobrio e, come già detto, al completo.

Il cambiamento radicale della sua immagine riflette anche il lato psicologico, in quanto il nuovo Barney Stinson è fortemente determinato a non legarsi più stabilmente a nessuna in ambito sentimentale.   
Il completo, quindi, è una metafora della corazza con cui Barney si protegge dalle delusioni. Il primo abbandono subìto – quello da parte del padre, quando Barney era piccolo – ha fatto sì che lui crescesse come una persona debole e insicura; il secondo – il tradimento da parte della fidanzata – l’ha fortificato.

Non è raro vedere Barney tentare di estendere la sua filosofia di vita anche ai suoi amici Ted e Marshall.

Nonostante Ted e Marshall siano gli opposti di Barney, la loro amicizia è duratura e costellata di ricordi memorabili trascorsi insieme.               
Barney promette a Ted di insegnargli a viverenel giorno stesso in cui i due si conoscono e non rinuncia mai a tale obiettivo; naturalmente l’idea di Barney è un’utopia dal momento che, se lui fugge continuamente dalla monogamia, Ted è costantemente in cerca della donna della sua vita. Anche se a volte arriva a diventare petulante pur di ottenere ciò che vuole, Barney Stinson nasconde intenzioni benevole sotto i suoi continui tentativi di persuasione.

Gli innumerabili difetti di Barney sono ciò che lo rendono infinitamente unico e degno di essere apprezzato dal pubblico.

Normalmente in una sitcom non si è portati a soffermarsi sugli aspetti profondi di personaggi e situazioni, ma Barney prova il contrario: conoscendo il suo passato siamo propensi a comprenderlo, anziché giudicarlo.

Sotto le vesti da donnaiolo incallito e sentimentalmente distaccato c’è una persona di buon cuore che man mano matura fino a comprendere cos’è meglio per lui nella vita. L’evoluzione graduale di Barney ci colpisce di più rispetto a quella degli altri personaggi perché lui parte da una base svantaggiata, non essendo abbastanza maturo a livello personale; nonostante ciò, dimostra di saper affrontare i propri limiti malgrado le tante difficoltà che una scelta del genere comporta.

Previous

La cerimonia degli Oscar 2021 slitta al 25 aprile

Palimpsest, il raffinatissimo chaos ordinato dei Protest The Hero – ANTEPRIMA

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial