Le pagelle della finale di Sanremo 2021

| |

Nella serata in cui hanno trionfato i Maneskin, non potevamo tirarci indietro nel dare le pagelle della finale del Festival di Sanremo 2021. Ecco a voi i voti!

Ghemon – Momento perfetto
Lui è un grande talento, ironico e leggero. Ma la canzone non è mai riuscita a decollare in queste serate. VOTO 6

Gaia – Cuore Amaro
Un brano solo radiofonico. VOTO 5

Irama – La genesi del tuo colore
Un brano dance ed energetico che avrebbe meritato di essere ascoltato live. Peccato. VOTO 6

Gio Evan – Arnica
Nemmeno il dress code sanremese lo aiuta. VOTO 4,5

Ermal Meta – Un milione da cose da dirti
Tra autotune, indie e rock, una canzone “alla sanremo” è l’eccezione. Ma lui è poetico come nessuno. VOTO 8

Fulminacci – Santa Marinella
Per arrivare ai cantautori romani ne deve fare di strada. VOTO 5

Francesco Renga – Quando trovo te
Sbagliato tutto: testo, tonalità, intonazione. Nemmeno una reunion con i Timoria potrebbe aiutarlo. VOTO 4

Extraliscio e Davide Toffolo – Bianca luce nera
La loro festosità contagiosa con questo liscio gitano ci piace. VOTO 7

Colapesce Dimartino – Musica Leggerissima
Per essere leggerissimi bisogna avere un certo peso. VOTO 9

Malika Ayane – Ti piace così
Grande presenza scenica: insegna come si sta sul palco. VOTO 6,5

Francesca Michielin e Fedez – Chiamami per nome
Lei continua ad essere tre spanne sopra. Ma tutto sommato insieme non sono male. VOTO 7

Willie Peyote – Mai dire mai
Nel testo più bello del festival, canta l’Italia delle ipocrisie. VOTO 8

Orietta Berti – Quando ti sei innamorato
Tradizione e classicismo. L’abbiamo voluta bene per tutto il Festival. VOTO 6

Arisa – Potevi fare di più
Il titolo della canzone descrive il nostro giudizio. VOTO 6

Bugo – E invece si
L’intonazione è migliorata, ma sempre troppo impreciso. VOTO 6,5

Maneskin – Zitti e Buoni
Il rock con i violini. L’energia ruvida e la potenza della performance. Scuotono più di tutti. VOTO 7,5

Madame – Voce
Si è raccontata e si è fatta conoscere nel migliore dei modi. Non solo una bella canzone. Ma anche una grande interpretazione. L’autotune usato nel migliore dei modi. VOTO 7,5

La Rappresentante di Lista – Amare
Insegnano l’arte del pop. Intensi, ammalianti e contemporanei. Veronica domina il palco. VOTO 8,5

Annalisa – Dieci
La canzone è stata un crescendo. Una vocalità pulita, uno stile impeccabile. VOTO 7,5

Coma_Cose – Fiamme negli occhi
“Che idea pazza seguire quel marinaio”. Ma menomale che l’ha inseguito, quel marinaio, per noi. VOTO 8

Lo Stato Sociale – Combat Pop
Il loro pop da combattimento è trascinante. VOTO 7,5

Random – Torno a te
Voce e presenza scenica non sa nemmeno cosa siano. VOTO 3,5

Max Gazzé e La Tripluoperazina – Il Farmacista
Raffinato ed intelligente per questo classico “alla gazzé”. VOTO 7,5

Noemi – Glicine
Domina il vuoto dell’Ariston. “Parla parla parla” ma lei canta canta canta. VOTO 7,5

Fasma – Parlami
Continuo a non capire perché tutto questo autotune. VOTO 4

Aiello – Ora
Sempre queste esibizioni sopra le righe. VOTO 4

Isabella Insolia
Previous

Gli euro raccontano: Dante Alighieri a 700 anni dalla sua morte

Il Sanremo di Achille Lauro

Next

Un commento su “Le pagelle della finale di Sanremo 2021”

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial