Formula 1 d’autore: pagelle del GP del Canada

| | ,

Dopo due stagioni di assenza (causa covid) il Canada torna nel calendario del mondiale di Formula 1. Una pista storica che ha sempre regalato grandi gare e colpi di scena, proprio come quella di quest’anno.

Il Gran Premio del Canada torna, finalmente, in calendario dopo due anni di assenza a causa della pandemia di covid. Una pista di quelle storiche, di cui non se ne può fare a meno e che ha sempre regalato momenti storici e gare spettacolari. A vincere la gara, ancora una volta, è Max Verstappen che si prende la prima vera vittoria meritata in stagione alla fine di una gara passata con un Carlos Sainz sempre alle sue spalle, invece, l’altro ferrarista, Charles Leclerc, rimonta dalla diciannovesima posizione fino alla quinta dopo che aveva preso la penalità per il cambio di varie componenti della sua power unit.

Verstappen vince meritatamente ma Leclerc, pur arrivando quinto non molla. La Mercedes anche nel suo non essere competitiva si dimostra comunque essere la terza forza del mondiale

Max Verstappen (Red Bull) – Un giorno così (883): un giorno, una gara, un intero week-end come questo appena passato di Max. Verstappen domina fin dalla prima sessione di prove libere, si prende la pole position con un giro fantastico sul baganto che quasi sembrava stare sui binari e poi vince la gara stringendo i dentri e tenendo dietro un Carlos Sainz che non mollava. La prima gara della stagione in cui il pilota olandese vince per suoi meriti senza essere aiutato da episodi esterni e da non tifoso è stato molto piacevole, aspettando comunque che dietro o davanti a lui ci possa essere Leclerc.

Formula 1

Carlos Sainz (Ferrari) – A muso duro (Pietrangelo Bertoli): è chiaro che Carlos Sainz stia affrontando il suo periodo più difficile da quando è in Ferrari. Ogni curva è messo sotto esame e al minimo errore si scatena una tempesta di critiche su di lui. Il suo sabato in qualifica è influenzato da un errore all’ultima curva che gli fa perdere la seconda posizione, ma ripaga tutto in gara. Infatti il pilota spagnolo passa la sua corsa mettendo perennemente sotto pressione Max Verstappen, non riuscendo a prendere la vittoria per pochi millesimi, un prestazione ottima che probabilmente gli avrà fatto riguadagnare fiducia. Per lo spagnolo il GP del Canada potrebbe essere il punto da cui ripartire.

Formula 1

Lewis Hamilton (Mercedes) – A denti stretti (Litfiba): il pilota inglese arriva per la seconda volta in stagione sul terzo gradino del podio dopo quello in Bahrain. Un campionato di Formula 1 che per Lewis Hamilton si sta rivelando molto duro ma che in certi casi, grazie alla sua esperienza, riesce a alleggerire. Dopo la difficilissima gara a Baku il podio preso in Canada è una dimostrazione di quanto stia combattendo a denti stretti.

Charles Leclerc (Ferrari) – Gente che spera (Articolo 31 ft. Reverendo): la sua rimonta dal diciannovesimo al quinto posto è una speranza per i tanti tifosi che avevano smesso di credere nel mondiale soprattutto dopo la scorsa gara a Baku. Una rimonta dura a differenza di quanto ci si aspettava ma che alla fine ha portato il pilota monegasco in top five, un risultato molto al di sopra delle aspettative. Per Charles Leclerc, proprio come per Sainz, il GP del Canada è un modo per ricominciare ad inseguire il titolo mondiale di Formula 1.

Fernando Alonso (Alpine) – Ragazzo Eroe (The Zen Circus): nel sabato delle qualifiche del GP del Canada è sicuramente lui l’eroe della giornata. Dopo una terza sessione di prove libere in cui arriva primo conferma, quasi, il risultato in qualifica classificandosi come secondo. L’eroe di una nazione intera, la Spagna, ma anche di uno sport come la Formula 1 che ha sempre bisogno di questo effetto nostalgia. Purtroppo in gara però arriva nono a causa di una penalità dopo una corsa comunque di basso livello visto la poca competitività della sua Alpine.

Formula 1 d'autore: pagelle del GP del Canada 1
Formula 1 d'autore: pagelle del GP del Canada 2
Previous

Nastri d’Argento 2022: tutti i premi

Stranger Things 4 – Il trailer delle due ultime puntate

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial