Alla scoperta della Grecia e delle sue meravigliose isole

| |

È una delle mete predilette per l’estate per la presenza di isole diversificate e adatte a qualsiasi esigenza del viaggiatore: dalla tranquillità e al relax di Santorini e Creta, alla movida e al ritmo estivo di Mykonos e Corfù. E sono solo quelle più famose. Avete capito di quale Paese stiamo parlando? Della Grecia, ovviamente.

Oggi, noi di Shockwave Magazine vogliamo proporvi un tour delle migliori attrazioni di ogni isola per lasciarvi scegliere quella che fa al caso vostro e come sempre lo faremo attraverso le tante testimonianze cinematografiche che hanno scelto proprio la Grecia come sfondo.

Iniziamo col dire che la Grecia non ha certo bisogno di presentazioni: già la sua storia millenaria parla per sé. Proprio qui infatti è nata una delle civiltà più importanti della storia a cui dobbiamo arte, letteratura, mitologia, filosofia, così come le conosciamo oggi.

Proprio a proposito di storia e mitologia, uno dei colossal del cinema è stato ambientato proprio in Grecia. Sto parlando di Troy. Il film non è un adattamento fedele del capolavoro di Omero, l’Iliade, ma sarebbe un compito arduo e quasi impossibile riprodurre un’opera in prosa di centinaia di pagine. Ciononostante è impossibile non essere travolti dalle gesta dell’eroe e guerriero greco Achille impiegato nella conquista di Troia. Quanti di voi si sono preparati per un’interrogazione all’epoca guardando proprio questo film?

Grecia

Torniamo al presente con Immaturi – il viaggio. Il sequel di Immaturi diretto da Paolo Genovese è stato girato a Paros, una piccola e meravigliosa isola delle Cicladi, vede infatti i protagonisti scegliere proprio questa meta per il viaggio della maturità, il secondo.

Grecia

Passiamo poi ad un film italiano che si è guadagnato un premio Oscar nel 1992 come miglior film straniero. Mediterraneo, ambientato nel 1941, racconta le vicende di un gruppo di soldati che sbarcano su una piccola isola del Mar Egeo. Nella realtà la pellicola è ambientata nell’isola di Kastellorizo, appartenente al Dodecaneso. È considerata una delle isole più belle della Grecia proprio per la visione romantica attribuitale dal film, lontana dalla realtà e in quel momento dal conflitto.

Grecia

E terminiamo il nostro viaggio tra i film ambientati in Grecia con un cult del cinema: Mamma Mia! Liberamente ispirato al musical da cui prende anche il nome, risale all’ormai lontano 2008 ma è uno di quei film che non ci si stanca mai di vedere. Merito forse anche dalla presenza dell’intramontabile Meryl Streep. Il film racconta le vicende di Sophie e Sky e della preparazione del loro imminente matrimonio che avrà luogo proprio in una delle isole greche, che però non esiste. Il film infatti è stato girato prevalentemente tra Skopelos e Skiathos, appartenti all’arcipelago delle Sporadi. Una volta scoperta la reale location poi questa è stata una tra le mete predilette dalle coppie per sposarsi.

Grecia

Vi vogliamo poi proporre alcune attrazioni imperdibili nel caso in cui sceglieste di trascorrere le vostre vacanze proprio in Grecia:

Acropoli di Atene

Grecia

Dichiarata patrimonio dell’UNESCO già dal 1987 è una meta immancabile per appassionati di architettura e non. Come suggerisce l’origine del nome stesso, si erge sulla parte più alta della città, come a proteggere la città con i suoi meravigliosi templi. Tra questi sicuramente il simbolo dell’arte duratura della Grecia: il Partenone.

Cnosso

Grecia

È forse il sito archeologico più importante e rappresentativo dell’età di bronzo di Creta. Il tempo non è stato clemente in questo caso, ma all’epoca era il centro della civiltà minoica ed era legato ad alcuni degli antichi miti della Grecia come Minosse e il labirinto di Dedalo, o l’eroe Teseo e il Minotauro.

Elafonisi

Grecia

È sicuramente una delle isole più suggestive, che custodisce una riserva naturale protetta grazie anche alla presenza delle tartarughe Caretta caretta che hanno scelto proprio questo luogo per deporre le proprie uova. L’isola tra l’altro è raggiungibile anche a piedi grazie alla presenza dell’acqua bassa ed è particolarmente nota per le sue spiagge rosa.

E poi teatri, templi, musei, giardini, chi più ne ha più ne metta. Raccontateci qual è stata la vostra esperienza sulla penisola.

Tamara Santoro
Previous

Robokiller, l’esordio dei Thing Mote – Recensione

Soundtrack -Viaggio nelle colonne sonore di film & serie TV #5: Breaking Bad

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial