Love Hard – la commedia romantica di Netflix [Recensione]

| | ,

Disponibile da ieri, Love Hard è la nuova commedia romantica targata Netflix con protagonisti Nina Dobrev, Jimmy O. Yang e Darren Barnet. Noi di Shockwave Magazine l’abbiamo vista in anteprima per voi e ve la raccontiamo.

Come ogni anno Netflix si porta avanti con il rilascio delle pellicole a tema natalizio e Love Hard è soltanto la prima di un lungo calendario di uscite che proseguirà con il terzo capitolo della saga Nei panni di una principessa che vede protagonista Vanessa Hudgens. La programmazione natalizia di Netflix ha avuto già inizio il primo di novembre e continuerà fino alla vigilia di Natale. Scelta più che giustificata se pensiamo che gli americani iniziano a fare il conto alla rovescia in vista di Natale già dal Ringraziamento (che quest’anno cade il 25 novembre).

Per gli standard di Netflix Love Hard è arrivato in un certo senso persino in ritardo rispetto all’anno scorso quando Holidate aprì le danze già il 25 ottobre. La speranza è che Love Hard riesca a non deludere le aspettative dei fedeli abbonati alla piattaforma come invece fece proprio Holidate che finì per risultare banale e scadente.

Protagonista assoluta di Love Hard è Nina Dobrev che molti di voi ricorderanno per la triplice interpretazione che ci ha regalato in The Vampire Diaries. L’attrice di origini bulgare è al suo primo progetto per Netflix in cui sarà affiancata da un vasto cast che include alcuni volti noti della televisione statunitense.

Diretta da Hernán Jiménez e scritta a quattro mani da Danny Mackey e Rebecca Erwing, Love Hard è stata prodotta dalla Wonderland Sound and Vision, casa di produzione che ha già lavorato a The O.C. e Supernatural.

La trama di Love Hard.

Love Hard
Locandina ufficiale di Love Hard con i tre protagonisti.

Il sito statunitense Deadline ha descritto la commedia come ‘un mix tra due grandi classici come Harry, ti presento Sally e Roxanne’ eppure i riferimenti ai due film non sono così evidenti come pensavo, non tanto quanto Love Actually almeno. Insomma se il vostro intento è quello di guardare una commedia romantica in attesa del Natale e non sapete come passare la serata, allora Love Hard può essere la scelta giusta anche se di film natalizi ce ne sono di migliori.

Se pensate che avere un appuntamento dal vivo, non avete idea di quanto sia complicato conoscere una persona online. Natalie Bauer (Nina Dobrev) è una giovane donna single di Los Angeles che ha collezionato una lunga serie di appuntamenti disastrosi.

E se è vero che ‘fortunato nel gioco, sfortunato in amore’, Natalie ha fatto della sua sfortuna una fortuna nel lavoro diventando una scrittrice amata dal suo pubblico. Questo circolo vizioso potrebbe avere una chiusura definitiva quando Natalie inizia a chattare con quello che, almeno in apparenza, sembra l’uomo perfetto per lei.

Decide così di tentare il tutto per tutto e di fargli una sorpresa per Natale visto che ormai le festività sono alle porte. Attraversa mezzo paese per raggiungere la East Coast solo per incontrare colui che crede sia la sua anima gemella. Ma l’ennesima delusione l’attende.  Resta infatti di sasso quando si rende conto di essere stata ingannata. Josh (Jimmy O. Yang) non ha infatti il volto del ragazzo nelle foto pubblicate sull’app di incontri.

Furiosa per essere stata adescata da una persona almeno fisicamente diversa, Natalie si rifugia in un bar nell’attesa di poter prendere un volo per tornare a casa. Qui però scopre che il ragazzo delle foto esiste davvero e che si tratta del migliore amico d’infanzia di Josh, Tag (Darren Barnet, ma che all’inizio sarebbe dovuto essere stato interpretato da Charles Melton di Riverdale).

Per rimediare al suo errore, Josh le offre un accordo: le presenterà il ragazzo a cui ha rubato l’identità a patto che lei finga di essere la sua fidanzata durante le vacanze di Natale.

Lo stratagemma però non durerà a lungo: il fratello egocentrico e superficiale di Josh, Owen (Harry Shum Jr.) sarà il primo a dubitare del fatto che il fratello si sia trovato una ragazza e farà di tutto per sabotarlo. Infine Natalie sarà costretta a fare una scelta tra il ragazzo con cui ha chiacchierato a lungo e il ragazzo delle foto.

Love Hard
Tag (Darren Barnet) e Josh (Jimmy O. Yang), i due pretendenti di Natalie in Love Hard.

Gli insegnamenti non troppo velati di Love Hard.

Per non rischiare di scivolare nel dimenticatoio delle commedie scongelate e riscaldate all’occorrenza, Love Hard ha inserito tra le righe del copione un paio di morali che non sono passate inosservate.

Per prima cosa la protagonista di Love Hard è rimasta vittima di catfishing, un fenomeno che sta prendendo sempre più piede sulla rete. Si tratta infatti del tentativo di truffare o ingannare qualcuno online utilizzando un’identità falsa oppure rubata. Per sua fortuna, l’inganno orchestrato da Josh non aveva l’obiettivo di estorcerle denaro o di causare danni permanenti ma era guidato dal più semplice desiderio di trovare l’amore, cosa che si era rivelata impossibile nella piccola cittadina di Lake Placid e a causa delle foto del suo profilo che non incitavano le persone a contattarlo.

Ultimo ma non meno importante, Love Hard insegna che l’amore non deve essere necessariamente perfetto, è sufficiente che sia onesto.

Tamara Santoro
Previous

Il Simbolo Perduto, Dan Brown: dall’8 novembre la serie sulle prime avventure di Robert Langdon

Stranger Things Day 2021: tutto quello che devi sapere sulla quarta stagione

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial