Tessa e Hardin, la loro storia d’amore in After 2

| | ,

After, la storia di una ragazza, Tessa, che esplora la sua indipendenza, che si libera dal controllo di genitori oppressivi e della promessa fatta al fidanzato che chiaramente non ama. Al college conosce un ragazzo che le fa perdere la testa e che rappresenta tutto ciò che lei detesta. Ma non può fare a meno di innamorarsi di lui e si sente tradita quando scopre che tutto quello che c’è stato, era solo per una scommessa.

Nei panni di Tessa e Hardin ritroviamo rispettivamente Josephine Langford (la sorella di Katherine Langford, Hannah Baker in Tredici) e Hero Fiennes Tiffin (già visto nel quinto capitolo di Harry Potter).

Rispetto al capitolo precedente c’è una piacevole e curiosa entrata nel cast: sto parlando di Dylan Sprouse nei panni di Trevor. Eh sì, proprio il gemello di Cole. Quest’ultimo e Tessa inizieranno con il piede sbagliato proprio nel primo giorno di stage della ragazza in una casa editrice, la Vance Edizioni. Trevor infatti lavora qui, ma con il tempo i due cominceranno a conoscersi e ad instaurare un rapporto confidenziale.

Accolta da Kimberly (Candice King, la Caroline Forbes di The Vampire Diaries), compagna di Christian Vance (Charlie Weber), le spiega che dovrà leggere 5 manoscritti a settimana e di inoltrarli a lei se sono buoni. Tessa lavora fino a tarda notte, finisce per addormentarsi e di essere svegliata dal capo che a primo impatto è un uomo troppo impegnato per preoccuparsi di come reagisce.

A sua sorpresa non viene licenziata ma insieme a Trevor, Vance e Kimberly si reca in un night club per ottenere un finanziamento. Tessa si ubriaca e chiama Hardin che si precipita in hotel e dice cose senza senso. Potete immaginare come passeranno la notte.

Arrivano le vacanze natalizie e il compleanno di Tessa. Per l’occasione Trevor le regala una macchina mentre Tessa, convinta che Hardin sia a Londra, entra nell’appartamento per raccogliere le sue cose e trova il suo regalo: un kindle per leggere i suoi libri preferiti. A sorpresa arriva Hardin, accompagnato da sua madre Trish (Louise Lombard) a cui non ha detto che tra lui e Tessa è finita.

Tessa quindi si vede costretta a fingere anche se la notte dopo i due non riescono a non cedere alla passione. Il giorno dopo Tessa torna a casa da sua madre ma s’infuria e torna indietro dopo aver scoperto che suo padre avrebbe voluto vederla e che sua madre l’ha impedito.

Tessa
Locandina del film.

Tessa, Hardin e Trish vengono invitati al pranzo di Natale a casa di Ken, il padre di Hardin, che però non riesce a sopportare l’idea della sua nuova famiglia e lo aggredisce.

Tessa e Hardin tentano di far sì che la loro relazione sia più sana e forte impegnandosi nel pattinaggio e nello yoga, ma il tentativo non durerà molto.

Tessa riceve una proposta di lavoro allettante che, se accettasse, la vedrebbe doversi trasferire a Seattle con Trevor. Durante la festa di Capodanno, stanca di essere trattata male si scontra verbalmente e poi anche fisicamente con Molly ma un atteggiamento sospettoso di Hardin la convince che lui l’abbia di nuovo tradita.

Ciononostante, Tessa cerca comunque di parlare con Hardin e quando lui finalmente la richiama lei si distrae e rimane coinvolta in un incidente stradale. Fortunatamente non riporta ferite gravi e durante il ricovero, resosi necessario per colpa di Hardin, Trevor gli intima di starle lontano.

Hardin coglie il messaggio, e parte per Londra. Il distacco però non sarà abbastanza e Trish incoraggia suo figlio a lottare per ciò che ama. Durante un ricevimento a casa Vance, Christian chiede a Kimberly di sposarlo e Trevor le confessa di esserci lui dietro l’allontanamento di Hardin. Quest’ultimo si presenta alla festa e, dopo un primo momento di confusione, i due si chiariscono e tornano insieme.

Tessa accompagna Hardin a fare un tatuaggio e fuori dal negozio vengono fermati da un senzatetto: Tessa lo riconosce, è suo padre.

Tamara Santoro
Previous

Il Caso Pantani – L’Omicidio di un Campione: Solo il 12, 13, 14 ottobre al cinema

Festival del Cinema Italiano: A Matilde Gioli il Premio Franca Valeri e a Stefano Fresi il Premio Vittorio Gassman

Next

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial